30 settembre, la Bussola prepara convegno a Roma per il Sinodo
Invia il link ad un amico Chiudi form
* Campi obbligatori
email destinatario *
inviato da *
       
09-09-2015 AA+A++

Invito convegno

“Permanere nella verità di Cristo” è il titolo del convegno internazionale che si svolgerà a Roma il 30 settembre, in preparazione del Sinodo ordinario sulla famiglia. A promuoverlo sono La Nuova Bussola Quotidiana, il mensile Il Timone, la rivista francese l’Homme Nouveau, la testata online spagnola Infovaticana e il centro di riflessione antropologica Dignitatis Humanae Institute.

È il contributo che intendiamo portare in preparazione del Sinodo ordinario (che si aprirà quattro giorni dopo), con la riproposizione chiara e integrale della tradizione cattolica sui problemi della vita, della famiglia e dell’educazione. Per questo sul palco dei relatori vi saranno il cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna, il cardinale Raymond Leo Burke, patrono del Sovrano Ordine di Malta, monsignor Cyril Vasil’, segretario della Congregazione per le Chiese orientali, il professor Stephan Kampowski, docente all’Istituto Giovanni Paolo II per la famiglia presso l’Università Lateranense. Il convegno si svolgerà nel pomeriggio presso l’Istituto Angelicum di Roma, il cui rettore padre Miroslav Adam farà gli onori di casa aprendo il convegno.

Nell’occasione sarà presentato anche un appello ai padri sinodali, per il quale stanno arrivando in questi giorni le adesioni di cardinali, vescovi, sacerdoti e laici. Inutile dire che si tratta di un appuntamento importante, per affrontare da un punto di vista della continuità con l’insegnamento della Chiesa i principali punti controversi in discussione. Ulteriori dettagli seguiranno nei prossimi giorni.

 


27
Ago
Santa Monica

SCHEGGE DI VANGELO

"A chiunque ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha, verrà tolto anche quello che ha". (Mt 25,14-30)



Hamza Piccardo, ex dirigente Ucoii

Diciamo la verità: non ha tutti i torti Hamza Piccardo, ex dirigente dell’Unione delle comunità islamiche (Ucoii), quando chiede che, in base alla legge Cirinnà, pure la poligamia diventi diritto. Accettate le premesse delle legge non si può che accettare anche le conclusioni. In primo luogo le unioni civili si basano sulla libertà di due persone dello stesso sesso di rendere legittimo il loro legame anche di fronte alla legge. Perché vietarlo anche a tre o quattro persone che si vogliono unire reciprocamente?

di Tommaso Scandroglio



DOSSIER

Gli attentati di Bruxelles, oltre a provocare decine di vittime, hanno risvegliato la paura in un'Europa sotto attacco, sin dentro la sua capitale. L'attacco, avvenuto proprio nel mezzo di un periodo di massima allerta, rivela anche quanto siano fragili le nostre difese, militari e morali.

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza