cerca per categoria
Rubriche: Santa Maria in Sabato
Inserito il 16-03-2013

Maria è la “pedagogia” attraverso cui annunciare il Vangelo agli uomini di oggi. Lo spiegò ormai quasi vent'anni fa il cardinale Ratzinger in un libro-intervista. Riprendere le sue parole è un piccolo omaggio a un grande custode della nostra fede.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 09-03-2013

Maria e Gesù si somigliavano molto? Se lo sono domandato santi, teologi, medici e genetisti. La risposta è con buona probabilità affermativa, ma la questione fondamentale e certo più interessante resta un'altra: quella dell'incarnazione, mistero meraviglioso.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 02-03-2013

Il beato John Henry Newman, strenuo difensore della ragionevolezza della fede, indica come modello proprio quella di Maria, che senza esitazioni credeva, accettava la verità rivelata, ma poi la "meditava", la usava, la sviluppava. Un esempio per tutti.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 23-02-2013

Per il laicismo il "rifiuto” del sacerdozio alle donne sarebbe un sopruso maschilista. Ma una tale interpretazione non tiene conto che nella Chiesa uomini e donne hanno avuto dall'origine ruoli diversi e tutti fecondi. A partire dal compito affidato a Maria, speciale e unico.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 16-02-2013

La diffidenza razionalista si è rivelata assai utile per il cristianesimo. Lo ha obbligato a scavare con coraggio e verità nelle proprie origini, dimostrando che anche un uomo moderno può credere alle Sacre Scritture e alla Tradizione della Chiesa. Questo, ovviamente, vale anche per quanto attiene Maria.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 09-02-2013

Tra i luoghi mariani, la Grotta di Massabielle ha qualcosa di speciale. Qui, più che altrove, sotto lo sguardo materno di Maria, s'intuisce che la croce trasforma ogni sofferenza umana in un mistero che non è di morte, ma di vita. Perché in fondo ad esso brilla la luce della Risurrezione.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 02-02-2013

Nel libro che raccoglie i suoi interventi nella trasmissione "Ascolta si fa sera", monsignor Riboldi ricorda la lezione di Giovanni Paolo II, «che non si spostava mai senza un rosario». Ci sono momenti in cui invocare Maria, la sua compagnia materna, riempie il cuore più di tante parole.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 26-01-2013

Nel 1940 il "cattivo maestro" dedica una splendida pagina a Maria, al suo travaglio umano di fronte al Figlio. Descrive la «tenera audacia e timidezza» con cui guardava Dio che si era fatto uomo nel suo grembo. Che le sorrideva. Che le assomigliava.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 19-01-2013

Il mantello di Nostra Signora di Guadalupe è un dono misterioso. Un oggetto prezioso di cui la scienza riconosce e conferma la singolarità, ma che non ci aiuta a spiegare. Dopo secoli di studi, la tilma dell'indio Juan Diego continua a indicare un'altra strada, quella del Cielo cui la fede lo collega.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 12-01-2013

Solo in Italia sono 1.500 i santuari mariani e 2.133 le località che hanno un toponimo mariano. Un dato che non è solo un indice di devozione, ma anche la testimonianza di uno straordinario numero di fatti prodigiosi. Miracoli, apparizioni, “contatti” speciali con Maria che hanno donato e continuano a donare agli uomini forza e luce.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 05-01-2013

«Il tempo remoto è nelle mani degli angeli/ ed è tutto compiuto./ Il tempo futuro è nelle mani dei santi/ ed è il compimento di ciò che è compiuto», ha scritto Antonella Lumini. E Maria? Maria ha sempre la sua parte. Ciò che si è compiuto poggia anche sul suo sì e per giungere a ciò che desideriamo abbiamo bisogno del suo aiuto.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 29-12-2012

È più facile o più difficile di allora credere all’incarnazione e alla nascita di Gesù? Probabilmente è più facile, perché la storia della Chiesa ha dato ampia conferma a quegli eventi. L'importante è non darli per scontati, per non smettere di scorgere le meraviglie di Dio.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 22-12-2012

Natale è alle porte. Nasce Gesù. È lui il protagonista, ma Maria, che lo mette al mondo, non è certamente un personaggio secondario. Ci aiuta a capirlo molto bene anche l’ultimo libro di Benedetto XVI, L’infanzia di Gesù.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 15-12-2012

“L'incontro” è un fatto indelebile nella memoria. È il momento in cui la fede diventa esperienza viva di un amore che ti segue sempre e ovunque, che ti ha pensato e voluto, e che ti accompagnerà costantemente fino alla morte ed oltre.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 08-12-2012

L'approfondimento circa il ruolo di Maria nella storia della salvezza non si esaurisce mai. Lo dimostra la storia dei quattro dogmi mariani. Tra cui l'Immacolata concezione, che si ricorda oggi. E ce ne è un quinto in discussione.

di Rosanna Brichetti Messori

Inserito il 01-12-2012

Dalla seconda metà del 700 il sabato è il giorno liturgico dedicato alla Madonna. Motivazioni teologiche: "porta" della domenica, giorno di Cristo, o in riferimento al suo ruolo nel Sabato Santo.

di Rosanna Brichetti Messori

Area Riservata Video »
21
Ago
San Pio X papa


SCHEGGE DI VANGELO

«Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; e vieni! Seguimi!». (Mt 19,16-30)



Hanna e suo marito Steve

Mentre il potere vuole eliminare le persone che più sfuggono al suo controllo, spesso quelle malate o disabili, Hannah racconta la vita con un marito affetto da una forma di autismo e il segreto di un limite accettato: "La limpidezza, l'innocenza e il realismo di mio marito mi ripagano di tutte le fatiche che devo fare e fanno di lui un uomo affidabile e un vero padre. Perciò non cambierei nulla di lui". 

di Benedetta Frigerio



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.