Esteri Archivio
CONGO E SOMALIA

Bilancio negativo sui diritti umani in Africa, secondo l'ultimo rapporto di Human Rights Watch. E ancora non include quel che sta succedendo in Congo, dove il presidente Kabila ha rimandato le elezioni a tempo indeterminato perché "costano troppo". O in Somalia, dove i candidati alla presidenza pagano caro ogni voto.

di Anna Bono
Joseph Kabila

IRAQ

E' ricominciata l'offensiva delle forze regolari irachene per la riconquista di Mosul. Finora le operazioni sono durate tre mesi e sono costate 2500 morti. L'Isis arrocato sulla riva Ovest del Tigri, ha 3mila combattenti mischiati fra quasi un milione di civili, usati come scudi umani. E c'è il rischio del suo ritorno anche sulla sponda Est.

di Gianandrea Gaiani
Mosul, colonna irachena

COREA DEL NORD

Kim Jong-nam, figlio primogenito del defunto dittatore nordcoreano Kim Jong-il, rinnegato dalla famiglia ed esule, è stato assassinato nell’aeroporto di Kuala Lumpur. Due giorni prima il regno eremita aveva testato un nuovo missile. Omicidi eccellenti e provocazioni militari: segni di instabilità e debolezza.

di Stefano Magni
Kim Jong-nam

FINE DI UNA VICENDA SURREALE

Trump archivia le assurde linee guida emanate da Obama per promuovere l’uso dei bagni e degli spogliatoi scolastici in base al sesso percepito dallo studente. La nuova amministrazione non ha intensione di battersi in sede legale contro il provvedimento del giudice federale.

di Marco Guerra

IMMIGRAZIONE USA

Le sentenze che hanno bocciato l'ordine esecutivo che sospende i visti da sette Paesi a rischio terrorismo, incorrettamente definito "Muslim ban", si fondano su valutazioni politiche piuttosto che legali. Ora il caso finirà alla Corte Suprema ma comunque andrà sarà un disastro.

di Marco Respinti

MEDITERRANEO

Il siluramento del mediatore tedesco Martin Kobler, che sarà sostituito come inviato dell'Onu per la Libia dal palestinese Fayyad, indica anche la perdita di autorità dell'Onu in Libia. Possibilità di negoziato nelle mani di Egitto, Turchia e Russia.

di Gianandrea Gaiani

FRANCIA

Francia, dopo un 2016 caratterizzato dal terrorismo islamico, adesso la repubblica d’Oltralpe, a due mesi dalle elezioni presidenziali, si appresta ad affrontare un nuovo tentativo di attacco (sventato) e contemporaneamente una rivolta nelle Banlieue parigine che ricorda quella più grave della storia recente, quella del 2005. 

di Stefano Magni

UNA LEGGE CHE DEPENALIZZA LA CORRUZIONE

Scontro generazionale senza precedenti in Romania dove l'esecutivo vuole approvare una legge che depenalizzi i reati di corruzione per avvantaggiare alle prossime elezioni l'uomo forte del partito socialdemocratico. Goffo tentativo di detenere il potere che ha già portato in piazza oltre 600mila persone, soprattutto nati molto dopo il regime comunista. 

di Luca Susic

IL NUOVO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA USA

Il Senato americano dà il via libera a Jeff Sessions come ministro della Giustizia. Ma che fatica. Tutta colpa di accuse di razzismo che lo coinvolgono da anni. Ma che non hanno alcun fondamento. Come la battuta sul Ku Klux Klan e una storia di neri a processi. E' proprio vero che di razzismo viene infamato chi non appartiene alla Sinistra

di Marco Respinti

21
Feb
San Pier Damiani


SCHEGGE DI VANGELO

«Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato». (Mc 9,30-37)



Caffarra nell'incontro ieri a Correggio

Il cardinale Caffarra torna a parlare di famiglia: «Esistono ancora sposi che vivono il matrimonio radicati nel Principio. Sono il seme nascosto, che, dopo questi giorni tristi, faranno rifiorire quella che S. Giovanni Paolo Il Papa chiamava la civiltà della verità. Nello splendore del loro faticoso quotidiano, risplende la potenza dell'amore eterno di Dio e l'aurora di un nuovo assetto sociale, come fu il monastero benedettino».

 

-NOZZE E CONVIVENZA: PER I FIGLI NON SONO UGUALI di Marco Tosatti

di Carlo Caffarra*



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza