Esteri Archivio
DOPO IL VOTO

Non si può che constatare la sconfitta del popolo cattolico in Francia. Entrambi i candidati presidenti, Le Pen e Macron, sono "laici" nel senso francese del termine, due volti dell'illuminismo: giacobino l'uno, napoleonica l'altra. La proposta cattolica, emersa per la prima volta in tempi recenti con Fillon è stata bocciata per lo scandalo personale del candidato.

di Robi Ronza
Manif pour Tous a Parigi

FRANCIA

Francia, è testa a testa fra Marine Le Pen ed Emmanuel Macron. Saranno loro a contendersi la presidenza della Francia al secondo turno. I loro due programmi economici si assomigliano più di quanto si creda. Nessuno dei due pone particolare importanza ai principi non negoziabili. La vera battaglia sarà sull'appartenenza della Francia all'Unione Europea. 

di Stefano Magni
Elezioni Francia

IL PRESUNTO ATTACCO SIRIANO

Il nuovo rapporto dell’ONU lascia aperti molti interrogativi circa l’affidabilità dei report di alcune organizzazioni e ong internazionali che sostennero immediatamente che tra le vittime erano stati riscontrati sintomi relativi all’uso di Sarin. Ma Gentiloni giovedì a Washington si è “sdraiato” davanti a Trump...

di Gianandrea Gaiani

AFGHANISTAN

Fra venerdì sera e sabato mattina, si consumava una delle peggiori stragi del lungo conflitto. Un commando di Talebani è riuscito a infiltrarsi nella base dell’Esercito Nazionale Afgano di Mazar-i-Sharif e ha ucciso 140 soldati. I Talebani sono all'offensiva su tutti i fronti, Kabul è in crisi.

di Stefano Magni

JIHAD

Terrorista spara sulla polizia sugli Champs Elysées, nel cuore di Parigi. Un agente muore, così come lo jihadista suicida. L'Isis rivendica l'attacco. Il gruppo terrorista entra così a gamba tesa anche nelle elezioni presidenziali francesi, che si terranno questa domenica. Colpiscono un paese dove per terrorismo sono già morte 238 persone in due anni.

di Stefano Magni

COREA DEL NORD

Trump dichiara che la portaerei Cal Vinson è pronta a intervenire contro la Corea del Nord. Poi si scopre che non è vero: la portaerei era a 5mila chilometri più a Sud, con grande imbarazzo per la Casa Bianca. Il bluff dell'amministrazione Trump mina la credibilità di deterrenza degli Usa, che invece è fondamentale.

di Gianandrea Gaiani

POPULISMO

Venezuela sempre più sull'orlo della guerra civile. Dopo aver privato il parlamento dell'immunità e dopo averlo di fatto esautorato, il presidente populista Maduro ha sguinzagliato l'esercito e le milizie bolivariane contro le manifestazioni dell'opposizione. I morti sono già otto. Proteste anche dall'Italia.

di Marinellys Tremamunno

SINAI

Un'imboscata dell'Isis a un reparto dell'esercito egiziano nei pressi del monastero di Santa Caterina, nel Sinai, può sembrare uno dei tanti atti di guerriglia. Ma è molto peggio. E' il luogo che conta: il monastero del VI Secolo costruito sul luogo in cui Mosé ricevette le Tavole dell'Alleanza. Un attacco a Santa Caterina è un colpo inferto al cristianesimo, in Egitto e non solo.

di Giorgio Bernardelli

MEDIO ORIENTE

Anche Trump, come papa Bergoglio, ha i suoi Dubia e i suoi cardinali. Che, nella fattispecie, assumono la veste di un gruppo di ex professionisti dei servizi di sicurezza USA e di diplomatici. Il gruppo, che si è battezzato VIPS, dubita che in Siria vi sia stato un attacco con armi chimiche e suggerisce una linea più prudente con la Russia.

di Marco Tosatti

26
Apr
San Cleto (Anacleto)


SCHEGGE DI VANGELO

Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. (Gv 3,16-21)



Cascioli e Anna Silvas

Il successo del convegno internazionale al Columbus promosso in Vaticano da Bussola e Timone "A un anno da Amoris Laetitia, fare chiarezza". Giornalisti, esperti, curiosi, semplici fedeli. Laici da tutto il mondo per la prima volta escono allo scoperto nel dibattito post sinodale con franchezza e amore per la Chiesa.

-LIMINSKI: L'INDISSOLUBILITA' CONVIENE ALLA SOCIETA'

-COLLIN: NON E' QUESTO IL DISCERNIMENTO DI S.IGNAZIO

-FARROW: ALLE RADICI DELLA CRISI ATTUALE

-SILVAS: AMORIS LAETITIA, AMBIGUITA' VOLUTA

-MESSINA: IL CASO AFRICANO

-PIERANTONI: MAGISTERO E TRADIZIONE: MAI SEPARATI

di Lorenzo Bertocchi



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.