Famiglia Archivio
LA LETTERA

In Parlamento si sta discutendo la proposta di legge Cirinnà che prevede il riconoscimento dei diritti civili alle coppie che di fatto convivono, creando così un’ alternativa all’istituto civile del matrimonio, che è già la legale garanzia dei diritti e dei doveri nei confronti della società, della persona e della coppia stessa.

di Ettore Mainati
La Costituzione prevede solo il matrimonio tra uomo e donna

INCONTRO A FOLIGNO

La fraternità “Sposi per sempre” si incontra a Foligno dal 9 al 13 agosto, si tratta del secondo convegno nazionale che interessa persone che pur trovandosi nella condizione di separati, decidono di rimanere fedeli alla loro promessa matrimoniale. Stefania Tanganelli è una di queste: ecco cosa ci racconta.

di Lorenzo Bertocchi
Il logo della fraternità

EURODITTATURA

La sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (Cedu) che impone al nostro Paese di riconoscere in qualche modo le convivenze omosessuali è una sentenza aberrante e mette a rischio la sovranità degli Stati. Inoltre, non è definitiva e non impone al Parlamento italiano di approvare la legge Cirinnà. Ecco perché. 

di Massimo Introvigne
Gay Pride Milano

FAMIGLIA

La determinazione del premier Renzi a fare approvare il disegno di legge Cirinnà sulle unioni tra persone dello stesso sesso entro la fine di quest’anno,  ha trovato una reazione del segretario generale della Cei, punto sul vivo per la percepita interruzione del ‘dialogo’.  Ma domenica Avvenire ha già stemperato…

di Giuseppe Rusconi

DOPO LA SENTENZA USA

Nathan Collier, 46 anni, è sposato con Victoria, 40 anni. Adesso vuole un’altra moglie, Christine, ma la vuole contemporaneamente a Victoria, motivo per cui si è presentato al Yellowstone County Courthouse di Billings per chiedere la registrazione della sua seconda unione. Negli Stati Uniti si chiamano throuple.

di Marco Respinti

IL CASO/ PELLEROSSA

Angariati, ghettizzati e perseguitati dai bianchi, ai bianchi gl’indiani non la mandano oggi a dire e, di fronte alla sentenza-golpe con cui il 26 giugno la Corte Suprema federale ha imposto al Paese la legalizzazione dei “matrimoni” omosessuali, fanno spallucce. Le leggi dei Navajo e dei Cherokee.

di Marco Respinti

METODO BARILLA

Dopo la pasta i pannolini. Il metodo Barila funziona e dà buoni risultati: non l’hanno dimenticato i movimenti Lgbt che sono riusciti a far cancellare una campagna pubblicitaria da loro accusata di sessismo e razzismo di genere. Solo perché affermava che un bambino e una bambina sono diversi.

di Tommaso Scandroglio

BRUXELLES

Lousewies van der Laan e Michael O'Flaherty: è tra questi due nomi che si sta giocando la presidenza dell'Agenzia europea per i Diritti fondamentali. E in entrambi i casi abbiamo attivisti decisi a imporre i diritti LGBT a tutta l'Europa.

di Tommaso Scandroglio

SONDAGGIO DOPO LA MANIFESTAZIONE

Il 55% degli italiani è contrario all’insegnamento del gender nelle scuole, mentre l’85% degli italiani rifiuta la possibilità che i bambini possano essere adottati da coppie omo. Lo rivela un sondaggio pubblicato dal quotidiano Il Mattino di Napoli, 4 giorni dopo la manifestazione di Piazza San Giovanni.

di Massimo Introvigne

29
Lug
santa Marta

SCHEGGE DI VANGELO

Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: “Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà”. Gesù le disse: “Tuo fratello risorgerà”

(Giovanni 11,19-27)

 



Avvenire

Alla base dei tentativi di mediazione sul ddl Cirinnà che vuole equiparare di fatto le coppie etero e omosessuali, sta una "falsa" interpretazione della Costituzione. Avallata anche dal quotidiano della CEI, che prepara così la "via cattolica" alle nozze gay. Ma davvero i nostri vescovi non hanno nulla da obiettare?

di Riccardo Cascioli




DOSSIER

Comitato difesa dei figli
Esiste un popolo che non accetta di essere cancellato. Questo il messaggio che viene dalla manifestazione del 20 giugno scorso a Roma in Piazza San Giovanni.

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: “Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà”. Gesù le disse: “Tuo fratello risorgerà”

(Giovanni 11,19-27)

 


Schegge di vangelo

Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del Maligno e il nemico che l’ha seminata è il diavolo. La mietitura è la fine del mondo e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo.

(Matteo 13,36-43)

 



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza