Famiglia Archivio
SPORTELLO FAMIGLIA

Uno servizio alle famiglie e al loro progetto educativo, contro ogni imposizione di progetti gender nella scuola. Questo è il senso di “Sportello famiglia” della Regione Lombardia che ne ha affidato la gestione all'Age. Dopo le polemiche sollevate dai gruppi Lgbt, parla il presidente milanese dell’associazione, Giuseppe Angelillo.

di Ermes Dovico
Uno Sportello per la Famiglia: lo fa la Regione Lombardia

COMITATO DIFENDIANO I NOSTRI FIGLI

Cinquantamila firme contro il gender nelle scuole, in sostegno della libertà educativa, il consenso informato preventivo e la possibilità di esonero da progetti didattici e percorsi educativi non condivisi, da consegnare al ministero dell’Istruzione a fine luglio. Non solo: nei consigli comunali verrà presentata una mozione contro l’insegnamento del gender a scuola ed è pronto un dossier sui casi di abuso didattico ed educativo. 

di Luca Paci
Mobilitazione contro l'insegnamento del gender a scuolaa

L'APPLICAZIONE DELLA LEGGE

Via libera del Consiglio di Stato al decreto che regola le Unioni civili. A cui il sindaco anche se contrario, è costretto a partecipare. Ogni ufficiale di stato civile infatti potrà "celebrarle", ma dovrà ricevere una delega dal sindaco. Che così concorrerà ad un atto contro la morale. A patto che non si dimetta.

di Tommaso Scandroglio
Unioni civili

IL CASO

Potremmo applicare ai “coniugi” omosex il famoso brocade «e vissero per sempre felici e contenti»? A dar retta all’Ufficio federale elvetico di statistica pare proprio di no. Infatti, è emerso che le cosiddette unioni omosessuali in Svizzera durano meno dei matrimoni, quelli veri per intenderci, cioè quelli celebrati tra un uomo e una donna.

di Tommaso Scandroglio

L'INTERVISTA

Chiacchierata estiva tra la Nuova BQ e il regista. Parlando di famiglia e di fede. Il matrimonio? "Sono rimasto sull'impalcatura per 52 anni, so di cosa parlo". La crisi della famiglia? "Non ci ascoltiamo, abbiamo perso le liturgie delle relazioni umane. Chi ci salverà? "Il desiderio che la vita possa darci ancora tanto".  

di Andrea Zambrano

SUPPORTO ALLA FAMIGLIA: ITALIA FANALINO DI CODA di Bendetta Frigerio


LO STUDIO

La Fondazione Novae Terrae e il Centro studi familgiari della Cattolica di Milano hanno elaborato un indicatore per dire come viene supportata la famiglia in 46 paesi del mondo. E il nostro Paese è al 39esimo posto. Servirebbe una politica fiscale equa ma bisogna potenziare anche le reti sociali. E le Unioni civili peggiorano la situazione.

di Benedetta Frigerio

LO STUDIO

“Cirinnà, manuale per la disinstallazione”. Questo potrebbe essere il titolo di uno studio degli avvocati Mazzolai-Pillon –Napoleoni sulla legge che ha introdotto nel nostro ordinamento le Unioni civili. Lo studio, in modo agevole e chiaro offre una sintesi interessante delle contraddizioni, delle lacune, degli errori ed orrori giuridici di cui è affetta mortalmente la legge.

di Tommaso Scandroglio

CIRINNA'

Non è facile, per un ordinamento di famiglia e per un ordinamento anagrafico che ruotano da sempre attorno al matrimonio, rimodulare i numerosi istituti chiamati in causa dalla nuova legge Cirinnà sulle unioni civili. Ma il tentativo è arrivare in sede di attuazione della legge a una parificazione fra matrimonio e unione same sex non solo sostanziale - quale già è - ma pure formale. Il ruolo decisivo dei sindaci. Ecco perché.

di Alfredo Mantovano

IL CASO

La crisi del matrimonio religioso, così come descritta dal Censis,  pone alcuni interrogativi sul modo di essere presenti nel mondo in cui viviamo. Se diminuiscono le nozze in chiesa, questo dovrebbe diventare motivo per riaffermare la stabilità matrimoniale come punto di partenza e non come punto di arrivo. 

di Robi Ronza

29
Lug
Santa Marta


SCHEGGE DI VANGELO

Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo? (Gv 11,19-27) 



Il beato Charles de Foucauld

«Secondo la loro fede, i musulmani ritengono l’islam come la loro vera casa e i popoli non-musulmani come destinati a essere sopraffatti da loro o dai loro discendenti… La loro fede li assicura che usciranno vincitori da questo scontro con gli europei». Lo scriveva già un secolo fa il beato Charles de Foucauld. Una profezia.

di Charles de Foucauld



DOSSIER

Gli attentati di Bruxelles, oltre a provocare decine di vittime, hanno risvegliato la paura in un'Europa sotto attacco, sin dentro la sua capitale. L'attacco, avvenuto proprio nel mezzo di un periodo di massima allerta, rivela anche quanto siano fragili le nostre difese, militari e morali.

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza