Famiglia Archivio
PRECISAZIONI

Precisazioni riguardo alle critiche contenute in un nostro editoriale e riferite al documento delle associazioni familiari umbre un vista delle elezioni: si tratta di un documento indirizzato soprattutto ai tanti che non vogliono andare a votare. Ma le nostre perplessità restano.

di Francesco Belletti e Ernesto Rossi
Forum Famiglie Umbria, il Manifesto

MATRIMONI GAY

Che cosa ha da dirci il voto irlandese sul matrimonioo gay? Una prima amarissima conclusione è questa: l'Irlanda è oggi una nazione nella quale di fatto dilaga l’eresia. Ma la cosa non è confinata all'Irlanda: anche da noi si sta usando la stessa strada per arrivare a cancellare il matrimonio fondato sull'uomo e la donna.

di Renzo Puccetti
Che succederà dopo il voto irlandese sul matrimonio gay

GENDER

Fra i corsi di formazione obbligatori per giornalisti, ce n'è stato uno, a Milano, dal titolo "Il diritto di essere omosessuale", tenuto da Marsilia D'Amico, docente alla Statale e legale di riferimento della comunità Lgbt. Si è trattato di un momento di propaganda a favore del matrimonio gay.

di Andrea Lavelli e Caterina Vitale
Torta per nozze gay

REFERENDUM

Il Sinn Fein, quintessenza del nazionalismo irlandese gioca le sue carte a sinistra e dunque è favorevole alle "nozze" gay, alla vigilia del prossimo referendum che le potrebbe legalizzare. Paradossalmente a difendere la famiglia naturale, nell'Irlanda del Nord (Regno Unito) è il partito degli unionisti.

di Marco Respinti

Sì' AL CONVEGNO

Alla fine no pasaran e così l’omofascismo rosso-Sel del sindaco Pisapia ha dovuto innestare un’umiliante retromarcia. Il convegno organizzato a Milano dalla Lega Nord su “La famiglia, fondamento della società” si farà e proprio nella prestigiosa Sala Alessi di Palazzo Marino. Lui insiste, ma anche il Pd gli ha voltato le spalle. 

di Luigi Santambrogio

DIRITTI (IN)CIVILI

"Chi è contro le unioni gay favorisce la poligamia». È il messaggio che il gruppo PD all'Europarlamento intende far passare con la diffusione di un video -presentato martedì a Bruxelles - in cui si auspica che alla fine arrivi l'Europa a obbligare il nostro Paese a legalizzare le nozze gay. "Polygame" è il titolo del video.

di Costanza Signorelli

IL LIBRO

È  alla fine degli anni '60 che i primi movimenti gay abbracciano le tesi del medico chirurgo John Money, giocate in chiave di rivoluzione sessuale. Ma il successo si deve anche alla saldatura con il movimento per il controllo delle nascite, che vedeva nell'espansione dell'omosessualità un'arma per ridurre la fertilità.

di Giorgio M. Carbone

CASTRISMO ARCOBALENO

Nei gay pride di tutto il mondo, appaiono spesso le caricature dei preti. Ma nel caso del gay pride di Cuba, tenuto a battesimo da Mariela Castro (figlia di Raul) il prete c'era davvero: Roger LaRade, sacerdote della Eucharistic Catholic Church. Che è il prodotto di una storia complessa di scismi e di manipolazione della dottrina.

di Marco Respinti

LA TESTIMONIANZA

Fedele per quasi 45 anni a un uomo in carrozzina perché tetraplegico e con altre patologie connesse. E la storia di Maria Ciccanti e del marito Dino, una storia davvero eccezionale oggi che a dominare sono l’incapacità a comprendersi e a perdonare. Ecco come la racconta nel libro Quando si crede nell’amore. 

di Maria Angela Masino

31
Mag
Santissima Trinità

SCHEGGE DI VANGELO

Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo. (Mt 28,16-20)



Monsignor Luigi Negri

«C'è un cedimento totale a una mentalità estranea al cattolicesimo, anche perché si è lasciato che fossero media laicisti a definire l'immagine della Chiesa». «La persecuzione di tanti cristiani ci ricorda che la posta in gioco è l'adesione a Cristo che ci mette in condizione di poter essere eliminati da un momento all'altro». Così monsignor Luigi Negri, che rilegge i suoi dieci anni da vescovo.

di Riccardo Cascioli




DOSSIER

Terroristi
Parigi trema, il terrorismo islamico, dopo innumerevoli avvisaglie, ha compiuto la sua prima strage. E’ un massacro nella redazione del Charlie Hebdo: 12 morti. E poi è un massacro all'HyperCasher, sequestrato da uno dei tre terroristi in fuga: 4 ostaggi assassinati. L'Europa si sente sotto attacco. E intanto ci facciamo domande: sull'islam, sulla libertà di espressione e sulla nostra sicurezza data troppo per scontata.

RUBRICHE

Paolo il caldo

Oggi, nel 2015, noi italiani possiamo dirci veramente liberi? E partiamo dalle libertà “classiche”, quelle che costruiscono intorno alla persona un’area che nessuno può violare: riguardano la vita e le pertinenze strettamente personali. È pur vero che le norme in essere le garantiscono; ma in concreto che succede?


La Settimana

Il governo Renzi piace, perché è composto (a partire dal premier) da abili comunicatori, che sanno dire la parola giusta al momento giusto per la gioia dei giornalisti. Ma a giudicare dalle azioni, soprattutto in ambito Ue, sia sulla tragedia degli emigranti che sulla politica energetica, è un governo che naviga a vista.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza