Libertà religiosa Archivio
IL CASO DE MARI

Il medico-scrittrice sotto accusa per aver messo in guardia dai rischi dei rapporti omoerotici. L'Ordine cede alle pressioni delle lobby e apre un procedimento. Ma solo per le opinioni sull'omofobia, che non è reato e neppure patologia, e non per le affermazioni cliniche, che sono incontrovertibili. E ad appoggiare la De Mari arriva un insospettabile "avvocato". 

di Andrea Zambrano
Silvana De Mari

UNA STORIA A LIETO FINE

La storia della piccola Oumoh e di sua madre, che hanno percorso 15mila km per sfuggire alle mutilazioni genitali femminili. Ormai proibite in quasi tutti gli stati africani, ma ancora praticate. E nonostante leggi ferrei, in uso anche a molti clan trapiantati in Europa. 

di Anna Bono

LA TESTIMONIANZA

Sarà Philip Astephan a portare dalla Siria la sua personale testimonianza al Rosario in piazza per i cristiani perseguitati, domani sera a Rimini. "La nostra gente ha certo bisogno di medicinali e altri generi di necessità, quindi un aiuto economico è utile. Ma i cristiani siriani vogliono soprattutto che il mondo occidentale sappia la verità".

di Paolo Facciotto

OPEN DOORS 2017

Open Doors, Porte aperte, l’organizzazione non governativa che dal 1955 aiuta i cristiani perseguitati  ha appena pubblicato il suo annuale rapporto. La principale causa di oppressione dei cristiani è ancora l'islam: in 35 Stati su 50 in cui la persecuzione è più intensa, lo Stato e la maggioranza del popolo sono islamici.

di Anna Bono

ATTACCO ALLA NUOVA BQ

Le lobby gay danno il via alla caccia alle streghe, prendendo di mira la Nuova BQ e la cronista Benedetta Frigerio. La colpa? Aver commentato l'indagine del National center for transgender equality sulle condizioni di vita dei trans. Così è partita la petizione-gogna all'ordine dei giornalisti per chiuderci la bocca. 

di Andrea Zambrano

L'INTERVISTA

Anche sulla scrittrice-medico Silvana De Mari pende l’accusa di omofobia e gli strali, recapitati all'Ordine, provengono da “Gay Lex”. Ha detto che l'omosessualità è contro natura e in questa intervista spiega perchè. Denunciando che "le lobby hanno deciso che il cristianesimo va annientato". 

di Andrea Zambrano

LA STRATEGIA LGBT

Siamo nel bel mezzo delle Gay Wars. Da una parte gli opliti Lgbt e dall’altra cittadini che fanno il loro lavoro, esprimono idee e finiscono nei guai con la giustizia. Dalle grane giudiziarie dei pasticceri no nozze gay ei vescovi coraggiosi. Fino ai funzionari pubblici. Quanti guai per chi si oppone alla dittatura gay. 

di Tommaso Scandroglio

EMERGENZA LIBERTA'

Le lobby gay danno il via alla gogna mediatica lanciando una petizione per chiedere all'ordine dei giornalisti la radiazione della nostra cronista. La colpa? Aver pubblicato un'indagine sul dramma della vita trans. Il vecchio vizio estremista del "manifesto" per chiudere la bocca. 

-VIETATO PARLARE DEI TRANS 

Ma la strategia punta a radiare anche i medici che spiegano perché l'omosessualità sia contronatura. L'intervista alla scrittrice-medico Silvana De Mari: "Parlerò per essere libera. Vogliono disintegrare il Cristianesimo". 

-LA MIA BATTAGLIA DI LIBERTA'

 

-NEL MONDO E' GIA' GAY WARS di Tommaso Scandroglio

di Andrea Zambrano

PERSECUZIONE

Nicodemus Sharaf, Arcivescovo di Mosul per i siro-ortodossi, profugo a città di Erbil (Iraq), dal 9 giugno 2014, rivolge il suo messaggio all'occidente, dicendo: "Svegliatevi, non accettate da voi, come profughi, quelli che ci hanno resi profughi qui (nella nostra terra)". E intanto spuntano scritte anti-cristiane scritte in Iraq, ma in tedesco, da foreign fighters tedeschi arruolati dall'Isis.

di Rebwar Basa

20
Gen
San Fabiano


SCHEGGE DI VANGELO

In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che voleva ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici – che chiamò apostoli –, perché stessero con lui e per mandarli a predicare con il potere di scacciare i demòni. (Mc 3,13-19)



Dal film The Danish girl

Le lobby gay danno il via alla caccia alle streghe, prendendo di mira la Nuova BQ e la cronista Benedetta Frigerio. La colpa? Aver commentato l'indagine del National center for transgender equality sulle condizioni di vita dei trans. Così è partita la petizione-gogna all'ordine dei giornalisti per chiuderci la bocca. 

di Andrea Zambrano



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza