Politica Archivio
DOPO LE PAROLE DEL PAPA

Visitando i campi profughi dell’Acnur si può avere l'impressione che siano campi di concentramento, come ha detto il Papa, perché sono recintati e presidiati da personale armato. Ma è per impedire infiltrazioni di gruppi armati. Nel campo di Dadaab in Kenia, con centinaia di migliaia di somali vivono anche molti jihadisti al Shabaab.

-IL RE DELLA MOVIDA (CHE PAGHIAMO) di Rino Cammilleri

di Anna Bono

POLITICA

Anche se nessuno lo dice apertamente, è iniziata da mesi una lunghissima campagna elettorale destinata a durare un anno intero. Renzi, non potendo staccare platealmente la spina all’attuale inquilino di Palazzo Chigi, prova a tendergli qualche imboscata. Per tentare il voto subito e "giocarsela" con Mattarella. 

di Ruben Razzante

IL GRANDE BUSINESS

Mentre continuano gli sbarchi, già 37 mila dall’inizio dell’anno, il Def ha previsto costi fino a 4,6 miliardi di euro (ma già indicati come insufficienti) per i migranti. Cioè di più di quanto ci chiede l’Europa di “manovra d’aggiustamento dei conti pubblici”. Intanto Comuni e Regioni si attrezzano per istituire i centri per il rimaptrio, che non si comprende a cosa servano dato che ogni giorno ne lasciamo sbarcare 333 in media. Il tutto mentre l'Istat segna a 7,2 milioni l'elenco degli indigenti in Italia. 

di Gianandrea Gaiani

IL DECRETO MINNITI

Nel solo fine settimana più 8000 migranti salvati in 55 operazioni. Intanto il Parlamento converte in legge il Decreto Minniti, che dota lo Stato di nuovi centri per il rimpatrio e di 250 nuovi assunti. Ma è la dimostrazione che l'emergenza migranti da straordinaria è diventata ordinaria e ormai cronica. Però la legge non tocca il problema vero: perché la nostra Marina fa il taxi del mare per quelli che al 90% sono migranti economici, con la presenza di Ong ambigue? Perchè solo noi e non la Spagna che pure ha geograficamente un piede in Africa?

di Andrea Zambrano

IL CASO 8 PER MILLE

Aumentano i cattolici che, insoddisfatti dalla deriva attuale della Chiesa hanno deciso di non devolverle più l’8xmille della dichiarazione dei loro redditi. Pensiero comprensibile, ma pericoloso: il denaro non è tutto, basta vedere la Germania: una Chiesa ricchissima ma depopolata, con diocesi senza neanche un seminarista.

di Rino Cammilleri

POLITICA

Si comportano come se ci fosse il bipolarismo, in realtà stanno facendo i conti senza l’oste. Pd e Movimento Cinque Stelle duellano su tutti i fronti e senza esclusione di colpi, convinti di essere gli unici a potersi contendere la guida del Paese. E in entrambi i partiti scoppiano liti. Il centrodestra però può riservare sorprese.

di Ruben Razzante

LA LETTERA

Caro direttore, nei giorni scorsi ho rassegnato le dimissioni da consigliere del Comune di Carpenedolo. Il Sindaco ha celebrato in Comune la prima unione civile omosessuale. A questo punto come avrebbe dovuto comportarsi un politico che rappresenta un’area che ha dimostrato, con le parole e con i fatti, di essere contraria all’introduzione di leggi come le unioni civili omosessuali?

di Paolo Spaziani*

IL PUNTO POLITICO

Destra e Sinistra impresentabili, ma i 5 stelle non sono meglio. E il caso Cassimatis lo dimostra: per Grillo la legittimazione politica è fondata non sul consenso, ma sul copyright che può prevalere sulla volontà dei soci. Un sistema autoritartio che esclude la democrazia e in cui l'uomo è un individuo isolato. Il Paese si deve ammodernare autoritariamente: un fascismo "sociale" degli albori. 

di Robi Ronza

IL SENATORE INDAGATO DALL'ANTIMAFIA

ll solito canovaccio mediatico giudiziario. L'Espresso scrive che Giovanardi è indagato dall'Antimafia per essersi interessato a riammettere nella white list, tra le tante, anche una azienda poi coinvolta in un'inchiesta di mafia. L'accusa? Aver violato il segreto d'ufficio. Praticamente la stessa cosa che ha fatto l'Espresso nel dare la notizia per la quale sicuramente non verrà mai indagato.

di Andrea Zambrano

24
Apr
San Fedele da Sigmaringen


SCHEGGE DI VANGELO

In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio (Gv 3,1-8)



A un anno da Amoris Laetitia facciamo il punto sull'esortazione apostolica di Papa Francesco: Anna Silvas, Claudio Pierantoni, Jurgen Liminski, Douglas Farrow, Jean Paul Messina e Thibaud Collin. Sono questi i relatori che prenderanno la parola al Convegno internazionale organizzato da La Nuova Bussola Quotidiana e da Il Timone. Roma, Hotel Columbus, 22 aprile, ore 10-16.30.




DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.