• TRENTO

    Preti agit prop vorrebbero la Chiesa in balia di balordi

    A Trento la decisione del presidente della Provincia di mettere vigilantes a tutela della chiesa di Santa Maria Maggiore, teatro di scorribande di vandali e balordi. Un provvedimento opinabile, se si pensa che per questo ci sono i carabinieri. Ma che almeno dimostra interesse verso un luogo culto bersagliato. E chi stigmatizza l'iniziativa? I soliti preti progressisti per i quali "i poveri" sono una risorsa. Anche quelli che vandalizzano? 

    • CONTROCANTO

    Violenza sulle donne, per cosa si dovrebbe marciare

    La manifestazione contro la violenza sulle donne? Inutile e controproducente, perché alimenta il conflitto maschio-femmina. Si potrebbero indire manifestazioni contro le vere violenze sulle donne: contro l'aborto, l'utero in affitto, la pornografia, o per la maternità. Ma non si fanno, perché sono politicamente scorrette.

    • CANNABIS

    Droga: finanzia le mafie chi la consuma, non chi la proibisce

    Liberalizzare la cannabis per sconfiggere le mafie è una grande menzogna. I dati dimostrano che la liberalizzazione è solo un modo per aumentare i consumi di droga. In realtà ad alimentare le mafie, a finanziare violenze e terrorismo, sono coloro che comprano e consumano cannabis, i quali peraltro danneggiano gravemente la loro salute.

    • UN CARDIOLOGO VISITA GESU'

    «Un cuore vivo che soffre» L'Eucaristia, parla la scienza

    Il cardiologo Franco Serafini analizza tutti i 5 miracoli eucaristici passati al vaglio della scienza e li raffronta con i dossier scientifici sui teli della Passione di Gesù. Il quadro che ne risulta è sbalorditivo: «Una diagnosi clinica precisa, puntuale e dettagliata che collima e a tratti perfettamente combacia con quanto leggiamo nei Vangeli». E se l'uomo di fede, in fondo, non ha bisogno delle analisi di laboratorio per credere, Gesù Eucaristia, nella Sua infinita umiltà, si "dà in pasto" all'uomo moderno pur di farsi amare totalmente e donare a tutti il Suo cuore.

    • VIOLENZA SULLE DONNE?

    Viziata non è la mascolinità ma le relazioni uomo-donna

    Dobbiamo dire una coraggiosa verità alla luce degli studi sull’argomento: la violenza è incontrovertibilmente umana e non agisce in base al sesso ma per tipologia di relazione tra le persone. Pertanto le vignette pensate per la "giornata contro la violenza sulla donna" sono viziate dal pregiudizio secondo cui è solo la donna a subire, dimenticando che se un rapporto uomo-donna è malato la vittima è il figlio.

    • LA VISITA DELL'EMIRO

    Quanti onori al Qatar per la colonizzazione dolce

    L'emiro del Qatar accolto con tutti gli onori. Nessun riferimento alla questione del finanziamento al terrorismo internazionale e ai gruppi estremisti legati alla Fratellanza Musulmana. Ed è qui che la "colonizzazione dolce" produrrà i suoi frutti amari. L'Italia rinuncia a qualsiasi contrapposizione nei confronti dell’estremismo, a cui , irresponsabilmente, le massime cariche dello Stato preferiscono stendere tappeti rossi.

    • PORNOGRAFIA E CONSUMO

    "Unieuro" usa Siffredi come sponsor del Black Friday

    Con nonchalance il pornodivo viene ingaggiato dalla catena di elettronica italiana “Unieuro” per attirare più consumatori a comprare i propri prodotti durante il Black Friday. Ma, a parte il cattivo gusto dello spot, è chiaro che il consumismo, che finora si limitava ad usare immagini volgari ed alludere al sesso, trova nel porno la sua arma migliore. Come ammetteva già 40 anni fa il rapporto Tv-Rai.

    • IL GARANTE PRIVACY

    Tecnologia contro i cittadini, stop all'E-fatturazione

    Il Garante per privacy ha bloccato la fatturazione elettronica, che dovrebbe andare a regime il primo gennaio 2019 perché "presenta rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali". E’ l’ennesima dimostrazione di come alcuni obblighi fiscali integrino gli estremi di trattamenti invasivi della sfera di libertà degli individui e alimentano l’idea di uno Stato di polizia. 

    • VIA GLI AIUTI

    Come Garibaldi a Napoli nel 1860

    Vietato aiutare economicamente le donne in nome della libertà. La pèosizione delle abortitse ad Alesssandria è analoga a quella che spinse il nuovo governo garibaldino, dopo la conquista di Napoli, a togliere le borse di studio per gli studenti poveri.

    • ALESSANDRIA

    Mozione pro vita: dopo le proteste Lega e Fi "mollano"

    Sono bastati qualche assorbente lanciato, le urla e la scritta “La 194 non si tocca” per bloccare il Consiglio comunale e far retrocedere quasi tutta la maggioranza che aveva promesso il suo appoggio ad una mozione pro vita. Locci, primo firmatario del provvedimento, spiega alla NuovaBQ: «La mozione aiuta le donne in difficoltà economica a non abortire, ma Pd e M5S hanno chiesto le mie dimissioni. Complice il silenzio di anni che ha irrobustito tabù come questi. Andrò fino in fondo».
    - LE ABORTISTE, COME GARIBALDI A NAPOLI NEL 1860, di Angela Pellicciari

    • IMPORTANTE CONVEGNO IN CASSAZIONE

    Tutela della vita, il Livatino va nella "tana del leone"

    Il Centro Studi Rosario Livatino ha organizzato il convegno “La tutela della vita nell’ordinamento giuridico italiano". Coraggiosa la location: non è il solito convegno "pro life", perché si tiene nell'aula Magna della Corte suprema di Cassazione, luogo che recentemente è stato decisivo in senso negativo nell’orientare non solo la giurisprudenza, ma anche la coscienza collettiva ad abbracciare principi contrari alla vita e alla famiglia. 

    • IL RICORDO

    Stan Lee, grande innovatore dei fumetti

    È morto a 95 anni il padre dei "super-eroi": Spiderman. i Fantastici Quattro, Thor, Daredevil, Hulk, Iron Man. Dai personaggi patriottici ai super eroi con super problemi personali. Stan Lee introdusse anche la religione nei fumetti, e si ebbero i primi super eroi dichiaratamente cattolici.