• 30 ANNI

    Chernobyl, un disastro del comunismo sovietico

    La catastrofe nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986 incute timore ancora oggi. L'Italia fermò il suo sviluppo nucleare dopo quel disastro. Ma l’incidente è dovuto all’errore umano, non alla pericolosità intrinseca del nucleare. Un errore grossolano, simbolo dell'inefficienza e irresponsabilità tipiche del sistema comunista.

    • INTERVISTA

    Santoro: il nostro "sì" per cambiare modello di sviluppo

    «Nel referendum non c’è in gioco soltanto il futuro delle piattaforme per l’estrazione di gas e petrolio, ma anche il modello che vogliamo per lo sviluppo del territorio». A parlare è monsignor Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto, che con gli altri vescovi pugliesi sostiene le ragioni del "sì" al referendum del 17 aprile.

    • 17 APRILE

    Referendum sulle "trivelle", quando non votare è meglio che esprimere un voto sbagliato

    Ci sono tante ragioni per cui è meglio non andare a votare al referendum “sulle trivelle” del prossimo 17 aprile. La prima di queste ragioni è che il voto referendario è un diritto, ma tutt’altro che un dovere. L'astensione è una scelta politica legittima. E in questo caso responsabile: una vittoria del Sì metterebbe a rischio lo sviluppo energetico.


    - IL VESCOVO SANTORO:  IL NOSTRO SI' PER CAMBIARE MODELLO DI SVILUPPO

    • ORO NERO

    Il tesoro della Tempa Rossa

    E' la più grande area petrolifera europea quella che si cela fra le alture della Basilicata. La Total, assieme alla Shell e alla Mitsui, ci ha investito un miliardo e mezzo di euro per la produzione di 50mila barili di greggio al giorno, anche a beneficio dell'economia italiana e locale. Ma politica, ambientalisti e magistratura rischiano di mandare tutto a monte.

    • SCIENZA E FEDE

    C'è acqua su Cerere, il pianetino scoperto da don Piazzi

    C'è acqua sulla superficie del pianeta nano Cerere. Mentre è ancora improbabile che vi si trovi la vita, iniziamo col ricordare quando fu scoperto e da chi: nel 1801, da un sacerdote. Si chiamava Giuseppe Piazzi. E il suo esempio smonta la leggenda nera della Chiesa "nemica della scienza".

    • L'INTERVISTA

    "Ambientalismo, nuova religione mondiale"

    Caustico, ma rigoroso, l'economista Ettore Gotti Tedeschi analizza in un libro la traduzione della diabolica eresia gnostica nella società moderna: gender, malthusianesimo, ambientalismo e animalismo. Una vera rinascita morale potrà avvenire soltanto grazie a laici di buon senso.

    • IL VOTO SUL GAS

    No Triv, un referendum tutt'altro che scontato

    Il comitato No Triv spinge a votare Sì al referendum del 17 aprile, per abbandonare gli impianti di estrazione vicini alle coste. In teoria si tratta di una battaglia dettata dal buon senso, ma a ben vedere nasconde molte più incognite di quanto non si pensi. Ecco quel che c'è in ballo, punto per punto.

    • FAME NEL MONDO

    Olio tunisino, Slow Food e solidarietà a senso unico

    L’Unione Europea aumenta per due anni la quota di olio tunisino che si potrà importare a dazio zero, quale gesto di solidarietà per un paese colpito dal terrorismo islamico. Ma Carlo Petrini, fondatore di Slow Food (che compie 30 anni) parla a favore del protezionismo. Contraddizioni di un pensiero molto diffuso.

    • RISCALDAMENTO GLOBALE

    Clima, la Corte Suprema congela Obama

    La Corte Suprema congela il piano di Barack Obama per la riduzione di emissioni. Ha ordinato all’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente di aspettare gli esiti di una causa in corso, prima di imporre le rinnovabili agli Stati.

    IL CLIMA CHE NON TI ASPETTI

    • FALSI ALLARMI

    Poca pioggia, ma non parlate di "siccità record"

    La scarsità di pioggia che in questi mesi affligge le regioni del Nord è fenomeno sempre più spesso utilizzato per rinfocolare il millenarismo imperante su un presunto cambiamento del clima. In realtà i dati ci dicono che il clima non è affatto impazzito, anzi, e siamo ben lontani dai livelli record di siccità. 

    • USA NELLA BUFERA

    Quanta neve causata da questo riscaldamento globale

    La tempesta di neve che ha investito gli Stati Uniti orientali confuta la teoria del riscaldamento globale? Ovviamente no, per gli scienziati del clima. Che in questi giorni stanno rilasciando spiegazioni su come l'aumento delle temperature dell'acqua causi grandi nevicate. Ma fino a poco fa si diceva prevalentemente il contrario.

    • "BOMBA P"

    Nature smonta la bufala della sovrappopolazione

    Non è vero che la popolazione mondiale cresce troppo in fretta. Non è vero che il cibo è insufficiente a sfamarci tutti. Non è neppure vero che manca acqua per dissetarci tutti. A smontare le bufale sulla "Bomba P" (la presunta crescita demografica insostenibile) è l'autorevole rivista Nature. Che porta argomenti inoppugnabili.