• LE REAZIONI IN ITALIA

    Storture di laurea e Erasmus. Ricordando Gloria

    Ancora sulla "lagna" di Cazzullo sulla morte di Gloria e Marco. Erano laureati. E allora? Essere laureati non ti dà diritto a un lavoro ben retribuito, ma ad essere l'elite del Paese. Solo che l'elite non è un privilegio, ma un sacrificio. E poi sono emigrati. Ci si lagna di questo? E allora perché ci "ammorbate" con il mito dell'Erasmus? 

    • IMMIGRAZIONE

    VIDEO - Ius soli: un pasticcio all'italiana La finta inclusione che è contro l'integrazione

    Ius soli, il disegno di legge è approdato in Senato ed è stata subito bagarre. Se passasse la legge così com'è, oggi ci sarebbero 800mila minori immigrati pronti a diventare cittadini italiani. Le motivazioni millantate? Favorire l'inclusione e sopperire alla denatalità. Nulla di più insensato. Ecco perché. 

    - ITALIANI PER FORZA? NO GRAZIE di T. Scandroglio

     

     

     - LA CITTADINANZA RIDOTTA A IDEOLOGIA di Robi Ronza

    • IL CASO OSPEDALE SAN PAOLO

    Formiche in corsia, ma sì: è colpa della Camorra

    Formiche su un letto di una paziente al San Paolo di Napoli. Tutti si lagnano, compreso il governatore De Luca che, per andare sul sicuro, dà la colpa alla Camorra. Ma l'ospedale è toccato da inchieste? No. In compenso la Regione di cui è presidente è responsabile diretta del sistema sanitario. Ma per certe inefficienze basta evocare la parolina magica delle cosche e tutti sono più tranquilli e perché in fondo tutti chiedono diritti, ma senza garantire i doveri. 

    • TERRORISMO ISLAMICO

    VIDEO - L'islam e il disegno di dominio globale Cara Europa, la resa incondizionata non è la strada

    Mentre gli atti di terrorismo islamico si moltiplicano a dismisura, l'Europa si mostra sempre più incapace di risposte credibili. I leader europei fanno a gara nel dire che il terrorismo non c'entra con l'islam, che gli attentatori sono figli dell'emarginazione, che il fanatismo è alieno alla religione. Ma è ormai chiaro il contrario: c'è un disegno di dominio politico e religioso mondiale che è insito nell'islam stesso. La risposta? Non può certo essere la resa incondizionata a cui stiamo assistendo.

    I SAUDITI NON RISPETTANO LE VITTIME. E LA FIFA LASCIA FARE di Stefano Magni

    • DOPO IL G7

    Immigrazione, l'Italia rischia di uscire da Schengen

    Anche se si vuole far credere il contrario, al vertice di Taormina c'è stata una disfatta per l'Italia su tutta la linea, riguardo all'immigrazione, proprio mentre nel 2017 si stanno battendo tutti i record di sbarchi di immigrati illegali. Se continuerà l'accoglienza indiscriminata, l'Italia rischia l'espulsione dall'accordo di Schengen.

    • I VIDEOCORSI DELLA BUSSOLA

    Corso di Dottrina Sociale della Chiesa: tutte le informazioni tecniche

    GIOVEDÌ 1 GIUGNO 2017 parte il corso online di “Scuola di Dottrina Sociale della Chiesa”, organizzato da La Nuova Bussola Quotidinana e l’Osservatorio Cardinale Van Thuân. Tutte le informazioni tecniche da sapere per chi si è iscritto e per chi ancora lo deve fare.

    • TERRORISMO E IMMIGRAZIONE

    Terrorismo e immigrazione schiacciano l'Europa Sveglia: cosa ci deve ancora accadere? - VIDEO

    Ancora terrorismo islamico in UK, ancora decine di morti nel Mediterraneo. E' il dramma che scuote l'Europa, presa tra l'incudine dell'immigrazione selvaggia e il martello di un islam sempre più aggressivo. Ma c'è una realtà alla radice di tutto questo: si chiama "accoglienza indiscriminata". Le cui conseguenze inaccettabili sono ormai sotto gli occhi di tutti. Cosa deve ancora accadere per risvegliare la nostra civiltà?

    • SCUOLA DI GIORNALISMO

    Come ti scredito la veggente "monzese" di Medjugorje

    Un settimanale di Monza annuncia la sparizione di Marija Pavlovic dopo le parole di papa Francesco su Medjugorje, lasciando intendere che dietro ci sia tutta una storia di truffe e business. Il giornale ovviamente va a ruba, ma è tutto falso: Marija è a casa e deve subire un'altra ondata di fango. E le scuse del giornalista sono da non credere....

    • L'INCONTRO

    Trump dal Papa, accordo su vita e libertà religiosa

    Il comune impegno a favore della vita e della libertà religiosa e di coscienza non è una cosina da poco. Si tratta di un indiretto ma chiaro apprezzamento della decisione di Trump di sospendere con effetto immediato ogni finanziamento del governo federale Usa a organismi che sia in patria che all’estero propugnano e praticano gli aborti. Eppure i media preferiscono evidenziare le divergenze fra Papa Francesco e il presidente Usa.

     

    -MELANIA'S STYLE, SEMPLICEMENTE SE STESSA di Anna Bono

    • MANCHESTER

    "Poveri figli della società che non riconosce il Male"

    Carissimi figli,
    siete morti quasi senza ragioni, come avevate vissuto, perché i vostri adulti non sono stati in grado di darvi le "ragioni adeguate per vivere", come chiedeva il grande Bernanos. Soprattutto vi hanno nascosto l'esistenza del Male. E il male è una persona. Adesso auguriamoci almeno che i tanti guru della nostra epoca, anche religiosi, vogliano almeno limitare questa bolsa retorica laicista.

     


    - BOMBA A MANCHESTER, JIHADISTI IN FESTA, di Stefano Magni

    • MINACCIA FANTASMA

    Virus WannaCry, antipasto di una cyber guerra

    Computer infettati dal virus informatico WannaCry in 150 paesi, un servizio sanitario danneggiato, una bufera politica su chi ha creato il virus e non lo ha custodito abbastanza (in questo caso gli Usa, forse). Ma WannaCry è solo un piccolo assaggio di quella che potrebbe essere una vera cyber guerra, contro società altamente informatizzate.

    • IL CASO IGOR

    Omicidio in diretta: barbaro giornalismo

    Era davvero necessario – in nome del diritto di cronaca - trasmettere le immagini impietose dell'omicidio di Igor, nei confronti di un uomo che non c’è più e di una donna che d’ora in avanti dovrà sopravvivere anche a questo dolore? Accanirsi sul dolore della famiglia colpita da quella tragedia, spiattellando ai quattro venti scene di efferata violenza equivale a un esercizio di sadismo sterile e gratuito. Non c’è alcun merito professionale dei giornalisti che mandano in onda quel servizio.

Tweets