• IL BELLO DELLA LITURGIA

    Gioacchino e Anna, il bacio di due sposi che si ritrovano

    Gioacchino significa: Dio rende forti. Anna è un palindromo sinonimo di grazia. Dei genitori di Maria conosciamo i nomi dal Protovangelo di Giacomo. L'affresco più famoso che li riguardi è di Giotto nella Cappella degli Scrovegni, completato nei primissimi anni del Milletrecento, l'incontro alla Porta Aurea dopo il ritiro nel deserto di Gioacchino

    • STORIA

    Enver Bey e il genocidio degli armeni

    Il genocidio armeno (più di un milione di trucidati e un altro milione di esuli) aveva tre principali responsabili: Talaat, Jemal e Enver. Il primus inter pares era Enver Bey, poi Enver Pasha....

    • 50° ANNIVERSARIO

    Guareschi, il dimenticato cantore della famiglia

    Noto al grande pubblico quasi solo per la sua saga del Mondo Piccolo (Don Camillo e Peppone), Giovannino Guareschi, morto 50 anni fa, fu scrittore della famiglia, per la famiglia. Con un ciclo di racconti iniziato negli anni Quaranta, descrisse quanto c'è di bello nella vita familiare.

    • IL LIBRO

    I Comandamenti raccontati da un bambino

    Non un manuale di catechismo ma una sorta di fiction in cui è un bambino a scoprire la legge di Dio ascoltando la voce impressa nel suo cuore. È il libro scritto e presentato da monsignor Massimo Camisasca, vescovo di Reggio Emilia.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Il Signore è il mio pastore. Dai paleocristiani a Paladino

    Il Signore buon pastore è il soggetto di molte rappresentazioni dai tempi delle catacombe. Come in quella di San Callisto, da cui proviene la statuetta del Buon Pastore (III Secolo). Per una nuova iconografia bisogna aspettare fino al contemporaneo Mimmo Paladino

    • IL LATINO SERVE A TUTTO/XVII

    Plauto, archetipo del teatro comico italiano

    Da più di duemila anni situazioni comiche generate dagli scambi di persona, dai simillimi (due personaggi che si assomigliano come due gocce d’acqua), dagli equivoci che ne scaturiscono, dalle beffe, dai colpi di scena hanno influenzato i testi teatrali producendo risate ed effetti comici.

    • POLITICAMENTE SCORRETTO

    "22 Minuti" di applausi, per un film d'azione russo

    Finita l'era sovietica i russi hanno iniziato a produrre film anche molto politicamente scorretti sulla loro storia, che non vengono tradotti in italiano. E' invece arrivato sui nostri schermi il film d'azione 22 minuti, che tratta un caso di pirateria somala nel Corno d'Africa con una narrazione che non teme di offendere l'islam.

    • IL LATINO SERVE A TUTTO/XVI

    Ennio, il padre sconosciuto della lingua latina

    Ennio riceve l’epiteto di pater linguae latinae, padre della lingua latina. Fu lui a trasferire a Roma l’esametro tipico della poesia greca, fu sempre lui a favorire l’ingresso a Roma della cultura greca, fu lui a creare il primo poema epico (diviso in diciotto libri) sulla storia di Roma. 

    • VIRTU' DELLA PRUDENZA

    Prudenti: quindi matti, ma nel senso giusto

    Oggi si sente parlare di più delle virtù, ma non di quella che è stata definita “la madre di tutte le virtù”: la prudenza. Troppo spesso confusa con un comportamento pusillanime, la prudenza spinge anche i martiri a farsi uccidere per la fede. Vediamo, quindi, cosa realmente è la prudenza e perché è odiata da moralisti e relativisti.

    • IL LIBRO

    Guerre di religione, le carte in tavola dello storico

    La Chiesa, con le altre religioni, usò sempre l’arma dell’evangelizzazione, ma con le eresie non esitò a usare la forza quando ogni altro mezzo era fallito. In effetti, per la salvezza dell’anima, un pagano non può fare il danno di un eretico: la moneta falsa è pericolosa, un’altra valuta no. Il libro dello storico Leoni. 

    • IL LATINO SERVE A TUTTO/XV

    Nevio, libertà e patriottismo per il culto di Roma

    Gneo Nevio è il primo letterato latino di origini non greche e di condizione libera. Si vanterà sempre del suo spirito libertario e della sua facoltà di parlare e scrivere indipendetemente dal potere al motto di libera lingua loquemur. Con lui nasce l’epica nazionale romana.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    L'opera su Gesù che fa chiedere: «Ma chi è costui?»

    Lo scultore ticinese Agostino Silva sulle pendici dei monti di fronte all’isola comacina, in una cappella del Santuario della Beata Vergine del Soccorso, rappresenta un Gesù dodicenne alle prese con i sapienti del Tempio. Ad accentuare il realismo della scena contribuiscono le figure dipinte sulle pareti affrescate che dialogano con quelle in terracotta, immergendole in uno spazio di quadrature prospettiche.