• #SALVIAMOLECHIESE

    A tavola in chiesa per l'Epifania. Un fedele dice no

    “Non mettete avanti i poveri. Anche Giuda metteva avanti i poveri per impossessarsi del profumo di Maddalena”. A Viterbo per l'Epifania la chiesa diventerà un ristorante. E un lettore non ci sta: “Una collocazione assolutamente impropria, inopportuna, offensiva e dannosa sotto tutti i punti di vista”. 
    -IL DOSSIER #SALVIAMOLECHIESE

    • #SALVIAMOLAMESSA

    Il parroco abolisce le Messe: «Noi anziani allo sbando»

    «Il parroco non ha tempo per la parrocchia: ha tolto la Messa del mattino, in Quaresima ha fatto "celebrare" al ministro della comunione. La Domenica a volte la Messa " dal solito laico. In estate non viene celebrata per andare al mare e a ferragosto ci dice di andare nelle altre parrocchie. Noi anziani senza mezzi per spostarci rimaniamo senza Messa».

    • INTUIZIONE DA SACERDOTE

    I bambini non nati o abortiti si sono sacrificati per noi?

    È possibile che i bimbi in grembo abortiti, volontariamente e non, abbiano accettato di morire per Cristo a salvezza delle anime dei genitori e di tutto il mondo? È l'ipotesi di un opuscolo, “La via nascosta dei bimbi nati in cielo”, scritto da due semplici sacerdoti e da un teologo, che pone fondamento nella ragione, nella fede e nell'esperienza e che il Magistero della Chiesa non esclude come possibile.

    • #SALVIAMOLAMESSA

    "Show" natalizio del parroco, fedele scrive al vescovo

    Comunione saltata, fedeli stipati senza motivo, letture "personalizzate" e persino il presepe "sfrattato" per far spazio all'albero. A Madonna di Campiglio a Natale il parroco ha fatto uno show che non è piaciuto a molti fedeli. Tanto che una di loro ha deciso di scrivere al vescovo. E' un altro aspetto dell'urgenza di #salviamolamessa, per evitare il rischio che la comunità celebri se stessa. 

    • UNA BUSSOLA PER NATALE

    L'annuncio di una nascita che si diffonde come un'eco

    Pensieri e riflessioni nell'Ottava di Natale. La Chiesa ha dedicato tre Messe nel giorno di Natale, per celebrare i 3 aspetti  del magnum mysterium: la generazione eterna del Figlio; quella nel tempo dalla Vergine e la pienezza della divinità nell'umanità. Un'adorazione che si espande come un'eco nell'Ottava che viviamo e perdura oltre l'Epifania. 

    • #SALVIAMOLAMESSA/PARLA BENEDETTO XVI

    "Messa senza prete, comunità che celebra se stessa"

    In un libro del 2011 Benedetto XVI aveva già visto i rischi delle liturgie domenicali senza sacerdote in assenza di uno stato di necessità dettato da persecuzioni o terre di missione. E metteva in allerta sul rischio di trovarsi con una “comunità che celebra se stessa” anteponendo al primato di Dio le esigenze della parrocchia: "La chiesa diventa un veicolo per uno scopo sociale e si rende schiava di un romanticismo anacronistico". Il punto è capire "se qui avvenga qualcosa che non proviene da noi stessi, o se invece siamo soltanto noi a progettare e a plasmare un'atmosfera di comunione".

    • UNA BUSSOLA PER NATALE

    Il Natale e il sangue dei Santi Innocenti Martiri

    Pensieri e riflessioni nell’Ottava di Natale. La vita è un dono ma anche un mistero. E pensiamo alla festa istituita dalla Chiesa il 28 dicembre, quella dei Santi Innocenti Martiri, per ricordare la strage degli innocenti, scatenata da re Erode. E quanti martiri innocenti, sono uccisi ancora oggi.

    • L'ANALISI/4

    Chiesa liquida e senza identità, ecco il perché

    Concludiamo il nostro breve viaggio alla scoperta delle conseguenze che il rifiuto della metafisica in ambito morale sta provocando in seno alla Chiesa: non esiste una meta, non esiste la verità, e anche il magistero diventa allora "narrante", non "definitorio". Da qui la recente allergia dei documenti ecclesiali per le definizioni.

    • UNA BUSSOLA PER NATALE

    Il Mistero del Natale nelle parole dei santi e dei mistici

    Pensieri e riflessioni nell’Ottava di Natale. Dai primi cristiani e dai Padri della Chiesa, fino ai santi contemporanei e ai mistici, le meditazioni più significative e poetiche sull'Incarnazione del Verbo. "Volle farsi pargolo, volle farsi bimbo, perché tu possa divenire uomo perfetto" (S. Ambrogio)

    • L'ANALISI/3

    Via la metafisica, sparisce anche la dottrina

    Fenomenologia etica, idealismo, democraticismo e processo dialettico sono altrettante tendenze che spiegano l'attuale confusione nella Chiesa, quando la prassi prevale sulla dottrina, la narrazione della realtà al dovere di indicare la strada che porta a Dio.

    • L'ANGELUS DEL PAPA

    “Fratellanza tra i popoli, come in famiglia”

    All'Angelus di Natale Papa Francesco ha focalizzato l'attenzione sulla fraternità e sull'uguaglianza. La Chiesa, ha ribadito Bergoglio, non può assecondare chiusure di sorta. Il messaggio portato in dote dal Natale, quindi, diviene utile a rammentare che "noi siamo tutti fratelli".

    • #SALVIAMOLAMESSA

    Se il parroco è solo un direttore di filiale

    Le “messe” senza prete in una condiziona di disagio, ma non di impossibilità, diventeranno la morte del sacerdozio e peggioreranno la situazione. E’ il sacrificio per Dio ad essere fecondo, a generare vocazioni, ad attirare grazie. Ed è questo che non vogliamo capire. A questo si aggiunge l'umiliazione della figura del parroco. Il parroco “padre” è stato sostituito dal parroco “direttore di filiale”, amministratore, gestore.