• ARGENTINA

    "Vamos a la playa", celebra il vescovo rivoluzionario

    Le sconcertanti immagini del vescovo argentino che celebra in spiaggia in bermuda mostrano chiaramente che il percorso della Teologia della Liberazione ha dato i suoi "frutti". Infatti Eduardo Minarro è con molti altri neo vescovi, il figlio della stagione di rifiuto della dottrina e di una insufficiente preparazione teologica. Ora da vescovi contestano la Chiesa e diffondono un credo in contrasto con la fede. 

    • IL DOCUMENTO DEGLI EMIRATI

    Pluralismo religioso, ciò che fede e Concilio non dicono

    Pur riconoscendo tutti i segnali positivi dell'incontro negli Emirati Arabi, non si può autorizzare l’affermazione di errori sulle verità della fede. Per questo non è accettabile che  il documento sulla fratellanza universale firmato da Papa Francesco e l'imam di Al-Azhar descriva il pluralismo religioso come sapiente volontà divina. Non c’è una sola riga dei testi del Vaticano II che possa giustificare una simile posizione. Lumen gentium parla di persone non ancora raggiunte dal Vangelo, non di religioni. Dovremmo pensare che il Figlio di Dio si fa carne e nel contempo vuole una religione, come l’islam, che nega sia la Trinità sia la verità dell’Incarnazione? Non può esistere un Dio schizofrenico. 

    • COMBATTIMENTO SPIRITUALE

    San Teodoro e lo spirito del soldato (di Cristo)

    La Chiesa ha riconosciuto la santità di molti uomini che furono anche soldati: uno di questi fu san Teodoro, un martire festeggiato oggi. Il suo esempio ci ricorda il significato cristiano del termine «guerriero», cioè colui che è sempre pronto a difendere la propria famiglia, la propria patria, la propria fede. Avendo Gesù per Capitano.

    • LA LETTERA

    Francesco ha una strategia globale

    Chiese ortodosse, islam moderato, il popolo: sono queste le tre sponde della strategia globale di papa Francesco, così come è possibile descriverle anche dopo il viaggio negli Emirati Arabi Uniti.

    • RIENTRATO DAGLI EMIRATI

    Il Papa: «La Dichiarazione con l'islam applica il Concilio»

    135mila persone hanno partecipato ieri mattina alla prima messa mai celebrata in luogo pubblico negli Emirati Arabi, un segnale importante di incoraggiamento per i cristiani di tutta la regione. E nella tradizionale conferenza stampa sull'aereo di ritorno a Roma sottolinea l'importanza del documento comune firmato con il Grande imam di Al-Azhar.

    • UNA CARNE SOLA

    Elisabetta, la beata che convertì il marito adultero

    Oggi ricorre il dies natalis della mistica e beata Elisabetta Canori Mora, la cui santità fiorì innanzitutto nel sacramento del Matrimonio e nell’amore al marito: gli perdonò 27 anni di tradimenti fino a dare tutto per la salvezza eterna del coniuge e delle figlie. Troverà la forza nello Sposo celeste, Gesù Cristo, che le concesse innumerevoli grazie arrivando al dono immenso delle nozze mistiche.

    • INTERVISTA

    Müller: «I veri nemici del Papa sono i cortigiani»

    «Abusi sessuali, chi parla di clericalismo svia dalla vera causa del problema»; «Non si può sfuggire al fatto che oltre l'80% degli abusi sessuali siano atti omosessuali»; «Strumentalizzare lo scandalo degli abusi per legittimare l'omosessualità è un crimine»; «La lobby gay nella Chiesa distrugge la dottrina ma anche le persone che dice di voler aiutare»; «Complotto contro il Papa? Una assurdità, i cattolici stanno sempre con il Papa, anche se trovano discutibili alcune sue azioni»; «Il più grave problema della Chiesa è il relativismo dottrinale»; «Quando ci sono messe "non cattoliche" i fedeli hanno il diritto di protestare». A venti giorni dal vertice in Vaticano sugli abusi sessuali, intervista a tutto campo con l'ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il cardinale Gerhard L. Müller.
    - ENGLISH TRANSLATION (SHORTER VERSION)

    • LA VISITA APOSTOLICA

    Il Papa negli Emirati, mossa in chiave anti Qatar

    Con la visita di Papa Francesco negli Emirati Arabi Uniti, la Santa Sede dà un inequivocabile segnale di rigetto dell’estremismo promosso dal Qatar in tutto il mondo, Europa compresa, attraverso la multinazionale islamista dei Fratelli Musulmani. 
    -"ISOLA FELICE, MA LIBERTA' LIMITATA" di Silvia Scaranari

    • IL LIBRO

    San Giovanni Bosco, il devoto dell’Angelo custode

    In un nuovo volume don Marcello Stanzione ricorda l’insegnamento di don Bosco sull’Angelo custode. Il santo fondatore dei salesiani beneficiò per vari anni della sua vita di una “misteriosa custodia angelica” e ai suoi ragazzi diceva: “In ogni afflizione e disgrazia, anche spirituale, ricorrete all’Angelo con piena fiducia ed esso vi aiuterà”.

    • CHI E' IL TEOLOGO DEL PAPA

    Preti sposati, sì e no: il piano per picconare il celibato

    Papa Francesco ha ribadito la chiusura all'abolizione del celibato sacerdotale. Ma ha citato anche come punto di riferimento un vescovo-teologo, da tempo sostenitore della tesi del "presbitero di comunità" tanto che le sue idee sono definite interessanti dal pontefice. Ma "decideranno le diocesi". E' il piano Lobinger, il definitivo picconamento del celibato sacerdotale che è già stato esposto a Francesco e si preannuncia protagonista al prossimo Sinodo dell'Amazzonia.

    • ORDINAZIONI

    Preti gay ok, ma casti. La Germania ora sfida il Papa

    La Chiesa tedesca adesso sfida anche papa Francesco, il suo grande sponsor e amico. Lo fa in tema di ordinazione delle persone con tendenze omosessuali. L'arcidiocesi di Paderborn decide che l'omosessualità non sarà un criterio di esclusione per l’ordinazione sacerdotale. "Purché accettino il celibato". Affermazioni in contraddizione con il magistero anche recente di papa Francesco.

    • LETIZIA DI DIO

    Don Bosco, il santo dei giovani che non fuggì la lotta

    San Giovanni Bosco fu attivo nella Torino del suo tempo e, da sacerdote di grande integrità dottrinale, seppe conciliare la giustizia con la misericordia cristiana. Un santo che parlava di realtà ultime, di Inferno e Paradiso, e nel mezzo del clima anticattolico risorgimentale avvertiva i suoi giovani «di non aver rossore di comparire cristiani anche fuori di Chiesa».