• IL VIAGGIO DEL PAPA

    Opere e educazione, Francesco elogia i cattolici marocchini

    Al suo arrivo in Marocco, Papa Francesco non ha dimenticato un pensiero per la Chiesa cattolica marocchina, elogiando il suo contributo “nell’edificazione di una nazione solidale e prospera, avendo a cuore il bene comune del popolo” in particolare per le sue “opere sociali e nel campo dell’educazione attraverso le sue scuole aperte agli studenti di ogni confessione, religione e origine” e come “promotori e difensori della fraternità umana”.

    • IL VIAGGIO APOSTOLICO

    Papa Francesco in Marocco per il dialogo interreligioso

    Con la visita a Rabat del 30 e 31 marzo, prosegue la diplomazia religiosa di papa Francesco in Medio Oriente e Nord Africa. Il Pontefice incontrerà re Mohammed VI immediatamente dopo il suo arrivo a Rabat (previsto per le 14 di oggi) per parlare d’integrazione, libertà e diritti per i cristiani in Marocco.

    • PARLA HUMMES

    Il Sinodo svela le carte: deciderà sui preti sposati

    Il cardinale Claudio Hummes, già prefetto del Clero e oggi responsabile dell'Amazzonia per il Brasile ammette in un'intervista che il Sinodo di ottobre dovrà pronunciarsi su un sì o un no ai preti sposati. Ma l'orientamento è quello di concederlo, intanto a determinate condizioni. 

    • NUOVO STUDIO

    ESCLUSIVO: Sindone medievale? Inaffidabile

    Nel 1988 uno studio con il metodo del radiocarbonio datò la Sindone al Medioevo. Da allora molti ricercatori hanno chiesto, invano, i dati grezzi. Nel 2017 questi dati, grazie a una richiesta per via legale, sono stati finalmente resi disponibili, e attraverso l’uso di strumenti statistici molto potenti un gruppo di 4 studiosi è arrivato alla seguente conclusione (pubblicata su Archaeometry): la datazione medievale del Sacro Lino non è affidabile. E va quindi rifatta.

    • VATICANO

    Osservatore Romano, la ribellione di Lucetta Scaraffia

    Subbugli continui nei media vaticani: dimissioni di Lucetta Scaraffia dalla guida di Donne Chiesa Mondo, mensile "femminile" dell'Osservatore Romano. Assieme a lei si dimettono 11 redattrici, in conflitto con la linea editoriale del nuovo direttore Andrea Monda che lo scorso dicembre aveva preso il posto di Giovanni Maria Vian.

    • IL RIFIUTO DEL PAPA

    Baciare l'anello non è galateo, ma segno di fedeltà

    L'uomo ha sempre espresso l'interiore tramite l'esteriore. Così anche il bacio dell'anello - e non della mano! - rifiutato dal Papa a Loreto, esprime il segno sponsale del vescovo per la Chiesa e la comunione dei fedeli nei confronti del Papa. Non è deferenza alla persona, ma adesione alla Chiesa. E per disposizione dell'ex Sant'Uffizio, il bacio ottiene al fedele anche l'indulgenza parziale. 

    • NUOVI EPISODI ANTICRISTIANI

    Ostie, chiese e crocifissi: profanazioni in tutta Europa

    Incendi dolosi alle chiese, crocifissi danneggiati, irruzioni di femministe, scritte blasfeme e simboli satanici. Dopo le numerose profanazioni di febbraio, anche in questo mese stanno proseguendo i sacrilegi in diversi Paesi europei: si contano almeno una quindicina di nuovi episodi.

    • RISPOSTA A DON GRAMPA

    Pastora a messa, quel che il parroco non ammette

    Il parroco di San Giovanni in Laterano a Milano risponde piccato alla Nuova BQ sul caso della Pastora a messa. Si affida alle opinioni, Ma è bene sapere che per la Chiesa cattolica sono dottrine vincolanti. Ne consegue che don Grampa dovrebbe trarre le debite conseguenze.

    • LA SOLENNITÀ

    "Maria accolse l’Annuncio perché aveva atteso Dio"

    «Maria crebbe nell’ascolto della Parola di Dio, nel silenzio, nel servizio», spiega in un’intervista alla Nuova BQ don Vincent Nagle, sacerdote missionario della Fraternità San Carlo, che ci aiuta a meditare sul mistero dell’Annunciazione. «La Santa Vergine era protesa verso questa Parola da tutta la vita e - sentendola annunciare dall’arcangelo Gabriele - questa stessa Parola entrò dentro di lei. E vi entrò così in fondo da divenire carne».

    • SMONTATO UN FALSO MITO

    Diaconesse mai esistite. Almeno per la storia

    Il teologo Hünermann gela la commissione istituita da Papa Francesco sul diaconato femminile: non ci sono evidenze storiche che in passato sia esistito. Una conferma delle posizioni già espresse di storici, teologi e cardinali autorevoli. Che cosa deciderà a questo punto il pontefice? 

    • L'ARMA PIÙ EFFICACE

    Quote rosa nella Chiesa, no. Rosari da combattimento, sì!

    È in corso una «femminilizzazione» della Chiesa, influenzata dal femminismo radicale, e al contempo una sua «evirazione», come dimostra l’abbandono dell’immenso repertorio di riferimenti militari, primo tra tutti il fatto che il fedele deve essere «soldato di Cristo». Padre Richard Heilman ha però trovato una soluzione alla crisi scoprendo che nella Prima Guerra Mondiale, su richiesta dei soldati, il governo americano fornì… i rosari da combattimento! Indovinate chi li usa oggi?

    • GERMANIA

    Ordinazione femminile, la Chiesa tedesca chiede l'impossibile

    La deriva della Chiesa tedesca verso forme di “aggiornamento” protestante, contro quello che afferma il Magistero della Chiesa e il Pontefice continua imperterrita. Dopo la decisione dei vescovi, nell’assemblea di primavera, di aprire un “percorso sinodale” sulla morale sessuale, adesso si apre il "dibattito" sull'ordinazione femminile.