• TEMPI MODERNI

    Il secolo della rinuncia alla realtà e all'identità

    In giro c’è aria di rinuncia. L'uomo, la donna, la Chiesa, lo Stato: tutti rinunciano a un pezzo di realtà e di identità. 

    • CONDANNA GANDOLFINI

    Pro life nel mirino dei giudici: c'è un problema di libertà

    Dopo Pillon e De Mari condannato anche Galdolfini. C'è un accanimento dei giudici verso il mondo pro life? A quanto pare sì. Un clima da caccia alle streghe che si respira anche nella corrente di Sinistra della magistratura, apertamente contro il congresso di Verona, quasi fosse un reato. 

    • IL CASO

    Monsignor Viganò e il papa "smemorato"

    Il nuovo intervento di monsignor Carlo Maria Viganò dopo le risposte di papa Francesco a una tv messicana sul caso McCarrick, mettono il dito sulla piaga: il papa «mente», la copertura dello scandalo continua. È una situazione inquietante; più che condivisibile l'esortazione a pregare e fare penitenza per il papa.

    • IL PELLEGRINAGGIO

    Macerata-Loreto: il cuore di Maria trionferà

    Mentre tutti i media celebrano il mese dei cosiddetti "Gay pride", che ogni anno diventano sempre più volgari e blasfemi, c'è un popolo che cresce silenzioso e potentissimo. E' il popolo di Maria, quello che tra l'8 e il 9 giugno, ha camminato tutta la notte per raggiungere la Casa Santa di Loreto e rimettere tutta la vita nelle mani della Madonna. Colei che vuole portare tutti in Paradiso, attraverso ciascuno di noi.

    • NOA E ANGELICA

    La nostra società pagana dimentica della vita

    Noa Pothoven, lasciata morire in modo orribile, dopo che era entrata nel tunnel della depressione, è un'ulteriore dimostrazione di quanto la nostra società sia tornata al paganesimo e non rispetti più il valore della persona. Ci incoraggia, invece, il tema di Angelica, la 15enne che narra il suo amore per la nonna rimasta priva di memoria.

    • IL DIBATTITO SULLE TASSE

    Flat o progressiva? Purché la famiglia sia al centro

    Flat tax o progressivo? I due sistemi di tassazione potrebbero trovare un giusto punto incontro, a patto che si metta al centro la Famiglia. Sarebbe sufficiente alzare l’asticella del reddito imponibile rispetto a quella attualmente ipotizzata a 50.000 euro fino a 65.000 euro.

    • IL CASO

    Proclama immigrazionista a Messa, preti laziali coscritti

    I vescovi del Lazio hanno deciso che per la Pentecoste - che si celebra domani - venga letta in tutte le chiese, durante le varie Messe del giorno, una lettera ai fedeli delle diocesi laziali sui migranti. Politicamente strumentale e quindi illegittima. Molti preti si interrogano se disubbidire a una violazione del genere: «Ho dato la vita per Cristo, non per un partito». 

    • IL RICORDO

    Sgreccia, il duro lavoro dell'uomo come mistero

    Nei dibattiti pubblici coloro che avversavano la sua posizione cercavano abitualmente di condurre il discorso su aspetti “strappa-lacrime”. Elio Sgreccia non cadeva nella trappola dell’emotivismo, ma proponeva a tutti la fatica di ricercare e studiare per ragionare sul serio sulla grandezza dell'uomo e su come trascenda il mistero della sua libertà.  

    • LA RIFLESSIONE

    Che cosa avrei detto a Noa

    Quando sei in presenza di un malato che ha deciso di morire, fargli compagnia non è solo vicinanza fisica ma cercare con lui un'ipotesi di valore, un'ipotesi che questa vita valga ancora la pena. Quello che avrei voluto dire a Noa è questo. Avrei cercato con lei quelle cose, quei rapporti, quelle esperienze della sua vita che per lei erano un legame positivo, pieno e bello con la realtà, facendola sentire amata, da vera figlia di Dio.

    • BREXIT

    Trump a Londra: visita "scomoda", ma solo per gli europeisti

    Il presidente degli Stati Uniti visita il Regno Unito. I due alleati di ferro della anglosfera si incontrano e si rassicurano a vicenda, come da copione. Ma siccome in ballo c’è la Brexit e il presidente degli Usa è Donald Trump, la stampa e le opposizioni si scatenano in un balletto di condanne e di risate. Quel che non si accetta del presidente americano è che sta offrendo al Regno Unito un'alternativa all'Ue.

    • CINA 1989-2019

    Una strage che giudica anche l'Occidente

    La strage compiuta dal regime cinese il 4 giugno del 1989 contro studenti e lavoratori che chiedevano democrazia e libertà resta una spina nel fianco, non solo del governo di Pechino, ma anche di un Occidente che allora adottò una politica morbida nei confronti della Cina, considerando questa fosse la via per una democratizzazione. Invece a 30 anni di distanza, con un governo che sta riportando la Cina all'era di Mao, i Paesi occidentali dovrebbero riconoscere che quella strategia è stata un fallimento.
     

    • IDEOLOGIE

    Se Repubblica si inventa il reato di omofobia

    In uno dei soliti articoli di attacco alla Lega, sul quotidiano Repubblica troviamo scritto, tra l'altro, che il senatore Pillon è stato condannato per il reato di omofobia. Che però non esiste. In realtà Pillon è stato condannato per diffamazione, ma intanto si abitua l'opinione pubblica al fatto che esista l'omofobia.