• I DIRITTI SENZA DOVERI

    Il grave errore di incensare a priori il no profit

    Alcune associazioni senza fini di lucro vanno a trovare gli ammalati negli ospedali ma altre si travestono per diffondere la cultura gay o la contraccezione e l'aborto. Ma nessuno dovrebbe poter agire in proprio senza assolvere doveri eticamente legittimi e senza realizzare fini naturali. Perciò non tutto il non profit è utile alla società, non tutto è solidale né legittimamente sussidiario e, quindi, non tutto sarebbe da finanziare.

    • MITI PERICOLOSI

    Se la virilità è un peccato, la Chiesa resta infeconda

    Mentre il mondo ci convince che la natura maschile sia peccaminosa in quanto tale, anche la Chiesa, ormai da decenni, pare favorire persone che non mostrano i segni di un naturale impulso verso l’altro sesso. Perfino i santi vengono fatti passare come asessuati, ma se i sacerdoti non ritrovano la loro virilità di padri, il loro dono resterà monco.

    • L'INTERVISTA DI BASSETTI

    L'unico principio non negoziabile è cacciare Salvini

    Intervenire sull'Ires e non sull'utero in affitto - come ha fatto il presidente Cei Bassetti - mostra chiaramente è in atto un cambiamento nella graduatoria dei principi non negoziabili: ai primi posti vengono messi temi privi di carattere assoluto e moralmente vincolante in quanto possono essere affrontati in vario modo, dato il loro carattere contingente e relativo. Ma ormai per i vescovi il principio non negoziabile cardine è diventato cacciare Salvini. 

    • #SALVIAMOLECHIESE

    Il banchetto è in chiesa, com'è retrò la Messa di Natale

    Numeri da capogrio per il tradizionale pranzo di Natale di Sant'Egidio che ha attovagliato i poveri nelle chiese di molte città italiane. Confermando la cattiva teologia che desacralizza le chiese per trasformarle in mensa. E relegando la messa di Natale a evento superfluo o accessorio. Ma se non si mette al centro il Pane Vero, che carità sarà mai quella che si vuole offrire ai poveri? 

    • IL TEMPO DI DIO

    Vivere il presente, necessario per vegliare il futuro

    Molta della sofferenza che ci infliggiamo è legata al fatto che non vogliamo vivere il momento presente. Preferiamo tormentarci nel passato oppure avere timore per il futuro, ma sfuggiamo in questo modo l’unico momento vero che ci è dato vivere, legato al nostro oggi, al qui ed ora.

    • TEMPI MODERNI

    Il nuovo arianesimo si chiama buonismo

    Ho pensato di camminare ripiegato su me stesso per non offendere la sensibilità di coloro che non sono alti, di farmi leggere le notizie sui giornali per non offendere la sensibilità di coloro che non sanno leggere, di passare qualche ora al Pronto Soccorso per non offendere la sensibilità di coloro che non stanno bene. Sono pazzo? Forse, o forse la mia mente si adegua alla scempiaggine imbandita dal buonismo “politically correct”. 

    • LA PROVOCAZIONE

    Per favore, non festeggiate il Natale...

    Voi che siete a favore dell’ “amore è amore”, delle “nozze” gay, dello sterminio di decine di milioni di figli nel grembo della propria madre; voi che siete obiettori di coscienza al buon senso  e non volete che un bambino cresca con un padre e una madre.... non festeggiate il Natale. Festeggi invece chi tradisce il coniuge, ma sente un macigno sul cuore; chi ruba non facendo il proprio lavoro, ma si vede come un infame....

    • SIRIA E AFGHANISTAN

    Il ritiro degli Usa: nel loro interesse nazionale

    Dopo il ritiro di 2mila militari dalla Siria, Trump ne richiama 7mila dall'Afghanistan. Il Segretario alla Difesa Mattis rassegna le dimissioni. Ma Trump rispetta le sue promesse elettorali e gli Usa, produttori energetici di primo piano, non hanno più interesse a combattere per la stabilizzazione del Medio Oriente allargato.

    • IN USA E IN GERMANIA

    Il bimbo star del club gay e le famiglie "bigotte" schedate dal governo

    In Usa i genitori di Desmond, 11 anni, che ha ballato in un club di omosessuali che gli infilavano i soldi nel costume, vengono esaltati dai media, mentre in Germaina il governo finanzia un opuscolo per insegnanti che accusa le "famiglie di destra" con bimbe con le trecce e bimbi che accettano la propria mascolinità. Così, in nome della libertà, sostenendo che che i piccoli desiderano tutto questo, si realizza di fatto il sogno della pedofilia.

    • TRA LEGGE E EQUILIBRI

    Cannabis sequestrata, il corto circuito del Governo

    L'operazione della mobile di Forlì, che ha sequestrato 73 di cannabis light nei negozi "legali", è importante perché va nel senso giusto della legge sempre disattesa da quando hanno aperto i battenti i negozi. Ma vige il corto circuito di un governo che non vuole decidersi a mettere al bando gli shop, tra paralisi e veti incrociati a causa delle spinte opposte tra M5S e Lega. Intanto i furbetti della cannabis si arricchiscono. Parla lo scienziato Serpelloni. 

    • LE LINEE GUIDA

    Chiese dismesse, il problema è la fede che non c'è

    Il Pontificio Consiglio per la cultura emana le linee guida sulle chiese dismesse dopo il convegno del mese scorso. Tutto come previsto: diventeranno musei o "centri sociali". Ma è frutto di una precisa teologia di una Chiesa che si fa mondo. E trascina con sè una fede che si fa etica sociale. Se il compito della Chiesa fosse invece evangelizzare, come è, le chiese dismesse dovrebbero destare interrogativi angoscianti. 

    • FIORIRE D'INVERNO

    La Toffa, il cancro e il Natale di Gesù

    Quando Nadia Toffa ha osato dire che il cancro poteva essere un dono sono piovute critiche e attacchi da ogni dove. Eppure, la vicenda che la conduttrice de Le Iene ancora oggi racconta, ci ricorda chiaramente che il dolore può essere la porta che conduce ad una gioia più vera e ad un amore più grande. Ma forse è proprio questo che scandalizza: un Dio che si fa carne per guarire le ferite del nostro male e che viene a salvarci.