• SCUOLA

    I nuovi Balilla dell'ideologia gender

    Dal 1992 (campagna per l'uso dei preservativi) ad oggi, la strategia è sempre la stessa: parla direttamente agli scolari, saltando i genitori. L'on. Zan (SEL) chiede di distribuire con urgenza gli opuscoli dell'Unar su  “educazione alla affettività, educazione sessuale, omofobia, superamento degli stereotipi, relazione tra i generi”. La Manif pour Tous Italia prepara le difese.

    • MODENA

    Se basta così poco per fermare Luxuria

    Al liceo Muratori di Modena, dopo la presa di posizione di 50 genitori dissenzienti e dopo la manifestazione delle Sentinelle in Piedi, l'incontro con Luxuria è stato rinviato. E il relatore transgender sarà affiancato da contro-relatori. Bastava poco per ottenere molto. Serva di esempio alla maggioranza che resta in silenzio.

    • EDUCAZIONE

    La scuola è il vero campo di battaglia

    Chi vuole imporre un'ideologia comincia dalle nuove generazioni. E che la scuola sia stata scelta per imporre un indottrinamento anti-umano su omosessualità e aborto è ormai dichiarato esplicitamente.

    • GENDER

    A Modena solo Luxuria è libero di insegnare

    Il liceo Muratori conferma l'evento sul transgender con Vladimir Luxuria. E non ammette contraddittorio. I genitori non possono invitare un relatore, come avevano chiesto. E si trovano pure accusati di voler la censura.

    • MODENA

    Luxuria censura tutti, ma fa la vittima

    I rappresentanti degli studenti, tra cui siede la figlia dell'ex ministro Cecile Kyenge hanno difeso l'incontro sulla transessualità con Vladimir Luxuria, avallata anche dal presidente del consiglio d'istituto, il marito dell'ex sottosegretario al Welfare Maria Cecilia Guerra.

    • LETTERA DA MODENA

    La libertà di parola non è a senso unico

    Giulia Grispino, rappresentante degli studenti del liceo Muratori, scrive una lettera aperta in difesa della libertà di organizzare l'incontro con Luxuria. Stefano Magni le risponde (anche se la lettera non era indirizzata a lui) che la libertà non deve essere a senso unico. Non si può invocare la libera espressione e censurare il contraddittorio.

    • BOTTA E RISPOSTA

    Gay e scuola, cattolici di lotta e di governo

    Il sottosegretario all'Istruzione Toccafondi interviene a difesa del Ncd e rivendica lo stop alla diffusione nelle scuole dei manuali sull'ideologia di genere. Ma su omofobia e discriminazione usa già i concetti dei movimenti gay...

    • ANDEMM AL DOMM

    Istruzione, un costo standard dello studente

    Quanto costa, mediamente, uno studente allo Stato? Individuare un costo standard per l'istruzione è fondamentale prima di ogni seria riforma che riporti la famiglia al centro del sistema. E ripristini la libertà di istruzione.

    • GENDER

    Metti un Luxuria in cattedra, a rieducare gli studenti

    Metti un Luxuria in cattedra, affiancalo al presidente dell'Arcigay di Modena e la ricetta è pronta per una conferenza sul gender al liceo Muratori. Ovviamente: nessun contraddittorio. E allora i genitori si ribellano, inviando una missiva al preside.

    • GENDER

    Gay nella scuola, la Guerra va avanti

    Il viceministro Guerra fa finta di non sapere nulla dei tre volumi dell'UNAR preparati per "instillare" l'ideologia di genere nelle scuole. Ma un documento del Ministero dell'istruzione la smentisce.

    • ISTRUZIONE

    La scuola in famiglia, si può fare

    Lo "homeschooling", l'educazione scolastica dei propri figli, è una pratica già diffusa negli Usa e in Francia. Non tutti sanno che anche in Italia è legale e già funziona. Lo spiega Maria Bonaretti, del Movimento Familiarsi Consortio.

    • LOMBARDIA

    Scuola paritaria più accessibile a tutti

    La Regione Lombardia approva la nuova "Dote Scuola", estendendo i Buoni Scuola (per aiutare a pagare la retta delle paritarie) fino a una fascia di reddito di 38mila euro. Più aiuti per i libri e l'acquisto di equipaggiamenti tecnologici.