a cura di Anna Bono
  • I DATI DELL'ACNUR

Emergenza immigrati in Europa

Barcone nel Mediterraneo

Stando agli ultimi dati pubblicati dall’Acnur, Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, dall’inizio del 2017 all’8 settembre hanno raggiunto l’Italia via mare 100.183 immigrati illegali. In Spagna ne sono arrivati 9.738, in Grecia 16.518. In tutto gli sbarchi sulle coste europee sono stati 126.439. Nel 2015 si era registrato il record di arrivi via mare, 1.015.078. Nel 2016 hanno attraversato il Mediterraneo raggiungendo le coste italiane, spagnole e greche 362.753 persone. Mentre diminuiscono gli arrivi, aumentano i morti durante la traversata. I decessi sono stati 3.771 nel 2015, l’anno di maggior afflusso, e 5.096 nel 2016. Dall’inizio dell’anno all’8 settembre sono morte in mare 2.428 persone. A questi numeri vanno aggiunti quelli, difficili peraltro da calcolare, degli emigranti che muoiono durante il viaggio dal paese di origine alle coste del Mediterraneo. Per il 2017, tra i 10 paesi da cui provengono più immigrati figurano due stati asiatici, la Siria e il Bangladesh, e otto stati africani. Come nel 2016, di gran lunga più numerosi sono gli immigrati nigeriani, 16.624, seguiti da quelli provenienti dalla Guinea Conakry, 10.291, e dalla Costa d’Avorio, 9.544.