• MEDIO ORIENTE

    L'altra metà di Gaza, sospesi fra la vita e la morte

    15 secondi. È il tempo che si ha a disposizione per correre nel bunker e salvarsi la vita, quando l'allarme segnala l'arrivo di un razzo Qassam. È così da dodici anni nelle comunità israeliane della Striscia di Gaza. Eppure il 95% della popolazione ha deciso di restare.

    • TURCHIA

    «Vogliamo essere Istanbul e non Doha»

    Per la prima volta la piazza chiede conto a Erdogan delle sue scelte: ha in mente Istanbul - anche in termini di incontro vero tra Oriente e Occidente - oppure semplicemente una Doha più grande tra monumenti ottomani e terminal per i nuovi ricchi?

    • NIGERIA

    Matrimonio gay, l'Africa è sotto ricatto

    Poche ore dopo la celebrazione in Francia del primo matrimonio gay, in Nigeria è stata approvata una legge che proibisce i matrimoni omosessuali. La comunità internazionale però minaccia di far sparire gli aiuti economici per la cooperazione se la legge verrà ratificata.

    • PRIDE MONTH

    La road map Usa per il mondialismo omosessualista

    In USA giugno è il Lesbian, Gay, Bisexual and Transgender Pride Month, il mese dell’orgoglio lesbico, gay, bisessuale e transgender. Il presidente Obama ha però fatto capire che si spingerà oltre. Per distruggere a tappe la famiglia naturale...

    • MEDIO ORIENTE

    La Ue alimenta la guerra in Siria

    La decisione dei 27 di revocare l’embargo sulle armi alla Siria è stata presa sulla scorta delle pressioni di Londra e Parigi, intenzionati ad armare i ribelli anti-Assad. Hanno vinto i franco-britannici e ha perso l’Europa.

    • PARIGI ANTI-GAY

    "Manif pour tous": una gioia spacciata per violenza

    Domenica la capitale francese ha ospitato centinaia di migliaia di persone accorse da tutta Europa per manifestare contro il matrimonio omosex. L'intervista ad Antoine Renard, promotore dell'iniziativa.

    • TERRORISMO

    Londra si arrende all'islam

    Davanti all'avanzata del terrorismo islamico nel cuore dell'Occidente le leadership europee e americane rispondono con una resa politica, psicologica e simbolica all'islam violento.
    Londra, Boston, Stoccolma: la guerra è cominciatadi S. Magni.

    • ANNIVERSARIO

    Unione Africana, 50 anni di illusioni

    Cominciano oggi i grandi festeggiamenti in tutta l'Africa per celebrare i 50 anni dell'organizzazione che doveva promuovere lo sviluppo e la stabilità del Continente. Ma tra corruzione, guerre e colpi di stato, quelle promesse sono state ampiamente tradite.

    • ISLAM

    Boston, Stoccolma, Londra: la guerra è cominciata

    Gli attentati di Boston e di Londra, la guerriglia di Stoccolma: tre attacchi al cuore dell'Occidente che nascono dall'islam fondamentalista ormai saldamente radicato. E prospera grazie al multiculturalismo delle società europee e nordamericane.

    • SIRIA

    Assad prepara la rivincita sui ribelli

    In Siria le forze lealiste del presidente Bashar al Assad stanno vincendo la guerra contro i ribelli grazie ai loro alleati: Iran, Hezbollah, Russia e Cina. Secondo i servizi segreti tedeschi di questo passo il governo potrebbe riprendere il controllo dell'intero sud del Paese.

    • PARIGI

    Notre Dame e l'islam: la versione di Venner

    Dominique Venner, scrittore pagano e di estrema destra, si è suicidato lo scorso martedì a Notre-Dame. La storia di un uomo impaurito dall'«immigrazione afro-magrebina» e spinto a dare l'esempio con un gesto che «svegli la Francia dal torpore». E forse una malattia...

    • IL CASO

    Suicidio a Notre Dame, un rito pagano

    Dominique Venner, lo storico che si è tolto la vita martedì nella cattedrale di Parigi, non aveva nulla a che fare né con la Chiesa né con il festoso popolo della Vita che domenica tornerà a sfilare a Parigi contro la legge che permette matrimoni e adozioni gay. Venner apparteneva a circoli di estrema destra, neopagani, e il suo è stato un rituale sacrificio umano.