• CONTINENTE NERO

    I frutti avvelenati della democrazia africana

    In Africa nel giro di pochi giorni è fallito un colpo di stato militare (in Gabon) e sono stati democraticamente eletti tre nuovi capi di stato (Congo RD, Puntland e Madagascar). Ma sono solo apparentemente buone notizie, perché le democrazie africane sono facciate dietro cui si nascondo realtà di corruzione e violenza.

    • LA PROTESTA CONTRO MACRON

    Gilet Gialli alla carica, la Francia si divide in due

    Ottavo sabato di protesta dei gilet gialli. Il movimento nato contro la nuova tassa sui carburanti (ora congelata) è diventato un moto di rivolta multiforme che ha come obiettivo principale il presidente. E nonostante violenze e disordini, il 55% dei francesi, più della metà, sotiene la protesta

    • NUOVO CONGRESSO

    Usa: Governo Federale chiuso per il muro di confine

    Negli Usa, il Congresso appena insediato è uno dei più polarizzati di sempre. Si spacca sul muro con il Messico che Trump vuol costruire a tutti i costi, ma che i Democratici non vogliono finanziare. Il mancato accordo lascia il Governo Federale chiuso per mancanza di fondi. E Trump dichiara di poter fare a meno anche di quello.

    • IMMIGRAZIONE

    Violenze a Capodanno. Di nuovo. Dilaganti in Europa

    Ancora una volta l'anno nuovo, per l'Europa, non è iniziato nel migliore dei modi. L'ennesima epidemia di molestie e aggressioni ai danni di forze dell'ordine e donne, oltre che attentati senza troppa eco, hanno inaugurato il 2019. 

    • SPY STORY

    L'ambasciatore nordcoreano (forse) ha una vita nuova

    Una spy story di fine anno, ambientata a Roma, coinvolge l’ambasciatore nordcoreano in Italia: Jo Song-gil è “scomparso” nella capitale italiana. Di certo si sa che a fine novembre doveva scadere il suo mandato. Secondo fonti sudcoreane ha defezionato. Sarebbe un caso raro. E grave.

    • CINA

    Pechino fa a Taiwan l'offerta che non si può rifiutare

    Taiwan torna al centro dell’attenzione di Pechino. Con un discorso minaccioso, ma calmo, il presidente cinese Xi Jinping promette la riunificazione con l’isola “ribelle”, con le buone o con le cattive. La presidente taiwanese Tsai Ing-wen ha già respinto l'offerta al mittente. Taiwan resta anche l'ultima oasi di libertà di religione.

    • ELEZIONI

    Congo, la complicata fine dell'era Kabila

    Con due anni di ritardo si sono finalmente svolte le elezioni nella Repubblica democratica del Congo, che segnano comunque la fine dell'era dei Kabila. Ma tra brogli, corruzione, il virus Ebola che ha impedito il voto in alcune zone e i territori controllati dalle milizie ribelli, è ben difficile trovare motivi di soddisfazione. 

    • USA

    Immigrazione illegale, i primi risultati ottenuti da Trump

    Forse il completamento del muro di separazione tra USA e Messico è ancora lontano ma Trump non ha lesinato sforzi per contrastare l'immigrazione illegale negli Stati Uniti. Da ottobre 2017 a settembre 2018, sono stati ammessi negli Stati Uniti 3.500 rifugiati musulmani, contro 39.000 da ottobre 2015 a settembre 2016, quando alla Casa Bianca c'era Barack Obama.

    • DOPO IL RITIRO USA

    Cambio di alleanze: i curdi siriani protetti da Assad

    Orfani degli americani, che ritireranno presto i 2mila militari che li hanno affiancati, i curdi di Siria devono farsi “proteggere” da Assad per non finire tra le fauci di Erdogan. Il ritiro delle truppe Usa dalla Siria è il segnale inequivocabile di un cambio di alleanze in cui i curdi devono masticare amaro rinunciando ai sogni di indipendenza.

    • NUOVA GUERRA FREDDA

    Armi nucleari, si punta sulla velocità (per la deterrenza)

    Putin ha presenziato al test del missile ipersonico Avangard. Può volare a quasi 25mila km/h, rendendo vano ogni tipo di scudo aereo. Ma anche Cina e Usa si stanno attrezzando per la sfida dei missili ipersonici. La velocità diventa l’elemento più importante per mantenere una deterrenza credibile di questa nuova guerra fredda. 

    • TERRORISMO

    Al Qaeda vuole rilanciarsi con un attentato contro aerei

    Mentre l'Isis è sempre più alle corde, Al Qaeda può ben presto rialzare la testa. E il suo primo attacco terroristico avverrebbe nel Regno Unito contro aerei di linea e aeroporti. Questo, almeno, è l'allarme lanciato dal ministero britannico della Sicurezza. Un nuovo 11 settembre?

    • GERMANIA

    La giustizia tedesca riconosce nozze minorili

    La Corte Federale di Giustizia tedesca ha stabilito che una nuova legge che vieta il matrimonio con minori è incostituzionale perché tutti i matrimoni, compresi i matrimoni infantili contemplati dalla shari'a, sono protetti dalla legge fondamentale tedesca. Un precedente pericoloso.