a cura di Lorenzo Bertocchi
  • uscita

Evadono grazie al pranzo con il Papa

pranzo san petronio

Finito l’Angelus, e poco prima di accomodarsi tra i tavoli apparecchiati dentro la basilica di San Petronio, hanno pensato bene di cogliere l’occasione e darsela a gambe. Sarebbe stato questo il piano programmato da due internati della casa di reclusione di Castelfranco Emilia che hanno approfittato della visita del Papa a Bologna per evadere e far perdere le loro tracce.

Insieme ad una delegazione della casa di reclusione i due erano a Bologna proprio per prender parte al grande pranzo di Francesco con poveri ed emarginati; secondo quanto trapela dalla stampa locale i due sarebbero originari del Napoletano, recidivi, ritenuti soggetti socialmente pericolosi.

La polizia è andata in curia a Bologna per avere qualche informazione in più dagli organizzatori. Sembra che i due si siano dileguati prima della lasagnetta al ragù e comunque, si dice, non può essere questo l’esempio di “chiesa in uscita” di cui parla spesso Francesco.