a cura di Lorenzo Bertocchi
  • vaticano

Francesco non vuole l'ambasciatore perché massone

papa libano

Secondo quanto riporta il quotidiano Il Messaggero, papa Francesco la settimana scorsa ha informato il presidente libanese Saad Hariri, in visita in Vaticano, che Johnny Ibrahim, attuale console generale del Libano a Los Angeles, era un candidato inaccettabile come ambasciatore alla Santa Sede, data la sua affiliazione con la Massoneria.

Nel luglio scorso Ibrahim aveva già festeggiato la nomina, ma ora pare dovrà fare macchina indietro, anche se alla stampa francofona di Beirut ha dichiarato di aver avuto legami con le logge francesi, ma di non farne parte. Il presidente Hariri avrebbe assicurato Francesco di impegnarsi a trovare un altro candidato.