«Vivere per il teatro significa capire dove ci porta questa ansia che abbiamo dentro. Questa domanda d’infinito che portiamo dentro, per cui nulla mai ci basta. Per cui non siamo mai tranquilli. Noi spendiamo tutta la nostra vita e la nostra arte, noi viviamo per rispondere a questo Mistero». Parla il regista Giovanni Moleri, che dirige una compagnia teatrale che da Manzoni a Dostoevskij, dagli scritti di Edith Stein al Requiem di Mozart ha portato i suoi spettacoli in oltre 500 città in giro per l'Italia. 

di Costanza Signorelli

FOCUS di Matteo Borghi

Svizzera, l'inchiesta sulla corruzione dei vertici della Fifa ha messo a repentaglio la rielezione di Sepp Blatter. Era diventato subito un caso politico. Putin e il Qatar, temendo di perdere i loro mondiali erano in fibrillazione. Platini era pronto a subentrare. Ma Blatter è stato riconfermato. Non è solo lui il problema, chiaramente, ma una gestione meno che trasparente del calcio agonistico, a tutti i livelli.

L'Unione Europea dilaga in modo sempre più autoritario. Il premier britannico David Cameron rompe tabù fondamentali: compie un tour delle capitali europee per chiedere la revisione dei trattati internazionali, promuove un referendum sull'appartenenza all'Ue, mostra i vantaggi della fine dello status quo anche a noi italiani.

di Robi Ronza

ELEZIONI REGIONALI

Ci ha pensato la Commissiome Antimafia la sua presidente Rosi Bindi a rendere ancora più caotica la vigilia delle elezioni regionali. La lista di proscrizione con “gli impresentabili” ha poco a che vedere con la moralità, ma molto di più con una vendetta dell corrente bersaniana e un regolamento di conti interni al Pd.

di Ruben Razzante
Rosi Bindi

ITINERARI DI FEDE

Il 24 aprile del 1583 la Vergine di un affresco di inizio Cinquecento raffigurante la Pietà, allora posto in una piccola cappella dedicata alla Madonna della Neve, fu vista piangere da alcuni popolani. A perenne memoria dell’evento prodigioso l’arcivescovo Carlo Borromeo pose la prima pietra del santuario dell’Addolorata.

di Margherita Del Castillo
Il dipinto della Pietà dove sgorgarono le lacrime di Maria

VESCOVO DI TORINO

L’arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, scende in campo contro il disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili. Lo fa con un’intervista concessa al settimanale diocesano di Torino La Voce del Popolo che sarà pubblicata domani. Inaccettabile che si voglia equiparare il matrimonio tra uomo e donna con l’unione gay. 

di Massimo Introvigne
L'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia

RAPPORTO AMNESTY

Hamas, la formazione politica e militare islamica che governa la Striscia di Gaza, si è macchiata di «crimini abusi orrendi».Lo afferma Amnesty International in un rapporto dal titolo: "Rapimenti, torture e uccisioni sommarie". Gli islamici sono accusati di torture ed esecuzioni sommarie di collaborazionisti e rivali politici.

di Luigi Santambrogio
Militante di Hamas

IL PROFILO

L'ex presidente dell'Uruguay, "il contadino diventato capo di Stato", è in Italia dove ha incontrato il Papa e presentato la sua biografia, con testimonial l'immancabile duo Saviano-Gabanelli. Ma il solito mito della sinistra non regge alla prova dei fatti. 

di Marinellys Tremamunno

PRECISAZIONI
Forum Famiglie Umbria, il Manifesto

Precisazioni riguardo alle critiche contenute in un nostro editoriale e riferite al documento delle associazioni familiari umbre un vista delle elezioni: si tratta di un documento indirizzato soprattutto ai tanti che non vogliono andare a votare. Ma le nostre perplessità restano.

di Francesco Belletti e Ernesto Rossi


DIFESA
I ministri Pinotti e Gentiloni

A parole Roma si preoccupa per i recenti successi dello Stato Islamico. I ministri Gentiloni e Pinotti avevano chiesto una verifica della strategia della Coalizione. Ma tutto è rimasto come prima. E il governo della Libia (di Tobruk), non ricevendo aiuto minaccia di tagliarci fuori dai nostri interessi petroliferi.

di Gianandrea Gaiani

IRAQ
Manifestazione pro-Isis

“Questa gente dice di agire in nome di Dio, ma quale Dio? Sono uomini senza coscienza e senza fede che uccidono i bambini e aggrediscono le donne. Nessun Dio può volere questo”. Così monsignor Warduni commenta l'Isis e rivolge un appello alle "potenze che li sostengono" perché si fermino. Ma l'81% degli arabi sunniti è dalla parte dell'Isis.

di Stefano Magni


IL CASO
L'Albero della Vita all'Expo

I giovani musulmani che domenica si sono piazzati ai tornelli dell’Expo milanese a distribuire volantini, evidentemente non sapevano che bastava chiedere al commissario Giuseppe Sala per farsi accogliere dentro anziché starsene fuori all’addiaccio. Alla Fiera del cibo c'è posto per tutti, anche per i gay. 

di Rino Cammilleri

SCUOLA LIBERA
Pericolo scuola

Vale ancora la pena lottare per la parità scolastica? Non sarebbe meglio “uscire dallo Stato” e godere di una vera libertà? Dopo anni di lotta, anche l’ultima riforma ha concesso alle famiglie solo briciole. E poi, c’è l’insegnamento gender che si profila obbligatorio. Dunque, che fare? Rispondono due nostre firme. 

di S. Fontana e M. Lepore


IL MIRACOLO DI MICHI
Michi, salvato dopo 42 minuti sott'acqua

Non ci sono dubbi: dovessimo fare la top ten delle notizie più sorprendenti della settimana, in cima ci sarebbe lui, Michi, il ragazzino milanese rimasto per 42 minuti intrappolato nei fondali fangosi del Naviglio Grande dove s’era tuffato. Dopo un mese di coma, si è risvegliato: miracolo della medicina, ma non solo...

di Luigi Santambrogio

AMERICA PROFONDA
Stan Evans

Medford Stanton "Stan" Evans è un eroe intellettuale del conservatorismo americano. Individuò nel Medio Evo cattolico una delle radici principali della civiltà nord-americana. A un mese e mezzo dalla sua morte apprendiamo anche che si convertì al cattolicesimo. Merito di un suo allievo.

di Marco Respinti


LA BANDIERA
La bandiera arcobaleno dell'orgoglio gay

Ricordate le bandiere della pace che invasero l’Italia ai tempi della seconda guerra contro Saddam? Erano a strisce arcobaleno, stessi colori oggi esibiti dai movimenti gay e Lgbt. Ma allora venivano impiegate nei cortei contro la guerra e contro gli Usa. Oggi l’arcobaleno torna alle origini, ma gli sbandieratori sono sempre quelli.

di Luigi Santambrogio

DOTTRINA
Mons. Pennisi

Di fronte al risultato in Irlanda e al plauso unanime dei media laicisti, c'è pur sempre mons. Pennisi che va controcorrente e ha il coraggio di dire che se la maggioranza esprime un parere contrario alla Chiesa, la Chiesa deve ricominciare a motivare le proprie convinzioni. Senza piegarsi alla tirannia della maggioranza.

di Robi Ronza


LETTERA APERTA
Papa Francesco con gli indios in Brasile

Lettera aperta a Papa Francesco. "Credo sia importante dire con chiarezza che la responsabilità degli squilibri socioeconomici che hanno prodotto povertà diffusa e la conclamata crisi ambientale, si trova nelle tesi dei cosiddetti neomalthusiani, che oggi sembrano venir proposti per contribuire persino a dare indirizzi morali".

di Ettore Gotti Tedeschi

ELEZIONI
Il premier Matteo Renzi

Ancora una volta la questione morale è al centro delle vicende elettorali. La vigilia del voto regionale rischia di essere avvelenata dalle ipoteche di alcune inchieste. La Commissione parlamentare Antimafia ha scelto di rivelare solo 4 dei 17 nomi di cosiddetti “impresentabili”, tutti candidati in Puglia. 

 

di Ruben Razzante


30
Mag
Santa Giovanna d'Arco

SCHEGGE DI VANGELO

E, mentre egli camminava nel tempio, vennero da lui i capi dei sacerdoti, gli scribi e gli anziani e gli dissero: «Con quale autorità fai queste cose? O chi ti ha dato l’autorità di farle?» (Mc 11,27-33)



Monsignor Luigi Negri

«C'è un cedimento totale a una mentalità estranea al cattolicesimo, anche perché si è lasciato che fossero media laicisti a definire l'immagine della Chiesa». «La persecuzione di tanti cristiani ci ricorda che la posta in gioco è l'adesione a Cristo che ci mette in condizione di poter essere eliminati da un momento all'altro». Così monsignor Luigi Negri, che rilegge i suoi dieci anni da vescovo.

di Riccardo Cascioli




DOSSIER

Terroristi
Parigi trema, il terrorismo islamico, dopo innumerevoli avvisaglie, ha compiuto la sua prima strage. E’ un massacro nella redazione del Charlie Hebdo: 12 morti. E poi è un massacro all'HyperCasher, sequestrato da uno dei tre terroristi in fuga: 4 ostaggi assassinati. L'Europa si sente sotto attacco. E intanto ci facciamo domande: sull'islam, sulla libertà di espressione e sulla nostra sicurezza data troppo per scontata.

RUBRICHE

Paolo il caldo

Oggi, nel 2015, noi italiani possiamo dirci veramente liberi? E partiamo dalle libertà “classiche”, quelle che costruiscono intorno alla persona un’area che nessuno può violare: riguardano la vita e le pertinenze strettamente personali. È pur vero che le norme in essere le garantiscono; ma in concreto che succede?


La Settimana

Il governo Renzi piace, perché è composto (a partire dal premier) da abili comunicatori, che sanno dire la parola giusta al momento giusto per la gioia dei giornalisti. Ma a giudicare dalle azioni, soprattutto in ambito Ue, sia sulla tragedia degli emigranti che sulla politica energetica, è un governo che naviga a vista.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza