Una sentenza condanna l'Italia nel caso della coppia a cui è stata rifiutata la registrazione come figlio di un bambino ottenuto con la maternità surrogata in Russia. I giudici europei, pur intervenendo solo sul fatto che il bambino è stato tolto alla coppia in questione, di fatto spingono il nostro paese a introdurre la possibilità della pratica dell'utero in affitto. Una inaccettabile ingerenza in materie che non spettano all'Europa.

di Tommaso Scandroglio

FOCUS di Valentina Colombo

«Al principio del dialogo c’è, dunque, l’incontro». Lo ha detto papa Francesco a proposito del dialogo interreligioso con l’islam. Ma la difficoltà del dialogo aumenta nel momento in cui ci si trova innanzi a una religione, l’islam, che non ha né un Papa, né vescovi, né sacerdoti. Facile, dunque, cadere nella trappola dell’islam organizzato che nella maggior parte dei casi è collegato ideologicamente ai Fratelli musulmani.

 

Sono ormai moltissimi i vescovi che si sono espressi a favore delle unioni omosessuali «purché non si chiamino matrimonio». E altrettanti si sono pronunciati per la comunione ai divorziati risposati. Malgrado il Magistero su questi temi abbia già detto una parola chiara. Ma nessuno sembra farci caso.

di Roberto Marchesini

TSIPRAS ALL'ITALIANA

Si chiama Antonio Gramsci, come il nonno, di mestiere fa il musicista e insegna all’università di Mosca. È iscritto al Partito comunista d’Italia ma con quel cognome potrebbe diventare il Tsipras italiano e dare finalmente una prospettiva ai ribelli del Pd di Renzi. Stiamo scherzando? Sì, però sarebbe una buona idea.

di Luigi Santambrogio
Antonio Gramsci, fondatore del Pci

SIRIA

I curdi liberano Kobane, la città della Siria settentrionale. Per i combattenti curdi si tratta di una grande vittoria simbolica contro gli jihadisti. Ma nell'economia complessiva del conflitto, hanno strappato al Califfato solo l'1% del suo territorio. Mentre altrove si espande.

di Gianandrea Gaiani
Curdi vincitori a Kobane

LITURGIA

«Hanno portato via il mio Signore».Si potrebbero usare le stesse parole di Maria di Magdala, quando trovò vuoto il sepolcro di Cristo, per definire alcuni cambiamenti nella liturgia ecclesiale e nell’arredo nelle chiese. Come la scomparsa del crocefisso dagli altari e il tabernacolo con il Santissimo Sacramento. 

di Luisella Scrosati
Il Crocefisso

MESSAGGIO QUARESIMA

Papa Francesco ha reso noto il suo messaggio per la Quaresima 2015, dedicato al tema - già presente in numerosi discorsi del Pontefice - della «globalizzazione dell'indifferenza». Il Papa ritiene che questo sia oggi uno dei più gravi problemi per la Chiesa universale, per le parrocchie e comunità e anche per i singoli fedeli.

di Massimo Introvigne
Papa Francesco

EDITORIALE
Papa in aereo

Ancora lettere sul "caso conigli". Sulla paternità responsabile san Giovanni Paolo II aveva detto le stesse cose di papa Francesco, segnalano alcuni lettori. Ma allora, chiediamo noi, come mai la percezione è così diversa? Pregiudizio? No, la cosa è molto più semplice e riguarda soprattutto il contesto ecclesiale e internazionale in cui certe parole sono state pronunciate.

di Riccardo Cascioli

IL CASO
Lassana Bathily

Nella sanguinosa passeggiata jihadista per le vie di Parigi si sono segnalati musulmani di segno opposto. Alcuni erano i fanatici armati che sappiamo. Gli altri erano il poliziotto finito mentre era a terra, e il giovane Lassana Bathily, l’eroe del negozio kosher. Padre di quattro figli, Lassana è un eroe davvero "sfortunato"

di Rino Cammilleri


EX URSS
Mariupol bombardata

Le milizie pro-russe lanciano la loro offensiva in Ucraina orientale. Le stragi di civili a Donetsk e Mariupol costringono un Occidente distratto a riaprire gli occhi sulla crisi a Est. Ma nessuno è in grado o ha la volontà di fermare la Russia e la sua espansione territoriale. Tantomeno le istituzioni internazionali. Mentre la disinformazione di Mosca fa passare solo la sua "verità".

di Graziano Motta

DOPO IL VOTO
euro Grecia

La Grecia è stata una grande civiltà, ma è ora una realtà periferica dell'Europa da tutti i punti di vista. La vittoria di Tsipras va letta in questo contesto. Ma può giocare lo stesso ruolo del bambino che dice "il re è nudo", in questo caso: l'Europa è in crisi nera.

Bce, la fabbrica di illusioni di Gianfranco Fabi

di Robi Ronza


VESCOVI EUROPEI
Il cardinale Gherard Muller

Attenzione «all'erba del diavolo», cioè alle eresie, come le definisce il cardinale Gherard Müller, capo della Congregazione per la Dottrina della Fede. Un avvertimento che il cardianle ha lanciato in Ungheria, nel'incontro tra i Presidenti delle task force dei vescovi che vegliano sulla custodia del “deposito” della fede.

di Lorenzo Bertocchi

IL LIBRO
La copertina del libro di monsignor Luigi Negri

I promessi sposi nostri contemporanei. Sette incontri sui personaggi del Manzoni. É il libro di monsignor Luigi Negri, vescovo di Ferrara che raccoglie sette conversazioni su alcuni dei personaggi del romanzo: da padre Cristoforo all’Innominato, da Lucia al cardinal Federigo. Il libro è anzitutto una catechesi.

di Enrico Elli


GRECIA
Alexis Tsipras

Elezioni parlamentari in Grecia. Vince Syriza, la coalizione di partiti di estrema sinistra. Alexis Tsipras, il suo leader, promette una rivoluzione contro le politiche di austerity volute dall'Ue. Ma ha i numeri per farla, questa rivoluzione? Sia i conti pubblici che i numeri in parlamento suggeriscono il contrario.

di Stefano Magni

SANTI E BEATI
San Pio da Pietrelcina

Quasi tutti i siti incoronano san Pio da Pietrelcina come indiscusso winner della devozione casalinga. La sua indubbia generosità nel concedere guarigioni e miracoli spiega tanto successo popolare. Nella santa top ten ben piazzati anche san Francesco e sant’Antonio. E le donne? Santa Rita le batte tutte.

di Luigi Santambrogio


CHIESA
I cardinali Kasper e Marx

Passate le feste, tornano i novatori. Visto che il periodo fra i due sinodi sulla famiglia è il più importante per il dibattito interno alla Chiesa, i cardinali Marx, Kasper e Maradiaga tornano a parlare a 360 gradi dell'"aggiornamento" della dottrina ai tempi moderni, sulla comunione ai divorziati risposati, prima di tutto.

di Matteo Matzuzzi

MEDIO ORIENTE
Re Salman

Il 23 gennaio 2015 è destinata a entrare negli annali della storia della penisola arabica. In Arabia Saudita muore re Abdallah e nello Yemen il presidente Abdu Rabbu Mansour Hadi e il suo governo rassegnano le dimissioni dietro pressione delle milizie sciite. Il nuovo re ha l'occasione di dare una svolta al regime.

di Valentina Colombo


SIRIA
Miliziani dell'Esl

Sembrerebbe incredibile dopo quanto è successo sui campi di battaglia siriani e iracheni e nelle strade di Parigi, ma gli Stati Uniti hanno in programma di addestrare altri miliziani “moderati” dell’Esercito Siriano Libero (Esl). L'esperienza ha finora dimostrato la loro tendenza a passare dalla parte dell'Isis.

di Gianandrea Gaiani

IL SENSO DELLA VITA
Riscoprire il senso della vita

Ci vorrebbe più educazione!». Non appena nel senso delle buone maniere, ma nel senso del recupero del valore della vita e del bello e del buono che la costituisce. Educarci ed educare ad apprezzare quel che vale, quel che è bello e sano e che rilancia il desiderio e la progettualità della persona. Viviamo in un contesto opprimente, ma il nostro cuore dice che la speranza è possibile.

di Angelo Busetto


28
Gen
San Tommaso d'Aquino

SCHEGGE DI VANGELO

Altri ancora sono quelli seminati sul terreno buono: sono coloro che ascoltano la Parola, l’accolgono e portano frutto: il trenta, il sessanta, il cento per uno. (Mc 4,1-20)


Lettera al Papa da un

Sono un “coniglio” irresponsabile. E per la verità non me ne vergogno nemmeno, dato che ho passato tutta la mia vita matrimoniale con la colpevole complicità di mia moglie ad accogliere i figli che Dio ci ha donato, come dice la striminzita formuletta che oggi sembra tanto desueta. Abbiamo 4 figli che ci riempiono la vita e anche lei dice che va bene così: una “coniglietta” senza giarrettiera felice e irresponsabile.

di Andrea Zambrano



DOSSIER

Terroristi
Parigi trema, il terrorismo islamico, dopo innumerevoli avvisaglie, ha compiuto la sua prima strage. E’ un massacro nella redazione del Charlie Hebdo: 12 morti. E poi è un massacro all'HyperCasher, sequestrato da uno dei tre terroristi in fuga: 4 ostaggi assassinati. L'Europa si sente sotto attacco. E intanto ci facciamo domande: sull'islam, sulla libertà di espressione e sulla nostra sicurezza data troppo per scontata.

RUBRICHE

Paolo il caldo

Com’è universalmente noto, il semestre europeo a presidenza italiana non ha lasciato tracce di alcun tipo. Così come l'anno di governo di Renzi: riforme al palo, spesa pubblica in rialzo, economia al disastro. L’unico risultato positivo dell’anno di governo sono gli 80 euro. Non gli resta che l'elezione del nuovo capo dello Stato.


La Settimana

Dopo la comparsa e scomparsa del decreto "salva Berlusconi", la settimana entrante si caratterizza per i primi voti della riforma elettorale. I prossimi voti dimostreranno se reggerà o meno l'accordo fra Renzi e Berlusconi, che, ad oggi, è l'unico elemento di stabilità della legislatura.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza