Una delle madrine della teoria gender, Margaret Sanger (1879-1966) ha elaborato le sue teorie nell'ambito dell'esoterica Società Teosofica, ma è stata allontanata dalla stessa perché troppo razzista. Aveva infatti l'idea che in America dovesse nascere una razza superiore, bianca, nordeuropea e androgina, libera cioè dai vincoli naturali sessuali. E il Ku Klux Klan la applaudiva.

di Massimo Introvigne

FOCUS di Roberto Colombo

Quando si parla del rapporto tra misericordia e verità si deve prima affrontare il tema della coscienza, perché la causa più grave delle "malattie" dell'agire umano è la "coscienza erronea" che confonde il male con il bene. E non ci può essere una misericordia che contraddica la verità. Sui temi del Sinodo, don Roberto Colombo interviene a favore del cardinale Caffarra contro la Civiltà Cattolica.

Lo sguardo del Papa di venerazione per il coraggio delle prime comunità cristiane nel testimoniare Cristo in un mondo ostile, ci riporta agli esempi attuali di cristiani perseguitati e soprattutto richiama ognuno di noi a vivere la stessa prontezza nel fare la volontà di Dio in una società che ci ha narcotizzati.

di Riccardo Cascioli

DA CHICAGO

A Chicago, in uno dei quartieri meridionali, incontriamo la comunità dei fratelli educatori Lasalliani e parliamo con fratel Kevin. Che ci spiega come la crisi della famiglia sia all'origine della violenza metropolitana, piaga principale delle grandi metropoli nordamericane. E come l'educazione cristiana aiuti a emancipare i giovani.

di Stefano Magni
Case abbandonate a Bronzeville

TUNISIA

Neppure la strage del museo del Bardo di Tunisi, nel febbraio scorso, ha impedito che il massacro della spiaggia di el-Kantaoui destasse in Europa stupore oltre che raccapriccio. Ma che la Tunisia avrebbe continuato ad essere un bersaglio per i jihadisti era non solo previsto da tutti gli analisti ma anche inevitabile.

di Gianandrea Gaiani
Fiori sulla spiaggia di el-Kantaoui dopo il massacro del terrorista islamico

DAL PIEMONTE ALLA CAMPANIA

Corre voce che Renzi si senta assediato dalle Procure, che intenderebbero fargli pagare il suo iper-attivismo anti-toghe in materia di ferie, responsabilità civile, stretta sulle intercettazioni e riforma della giustizia. Difficile valutare se il moltiplicarsi di inchieste che coinvolgono senatori Ncd e politici dem sia casuale.

di Ruben Razzante
Il premier Matteo Renzi

FESTA

San Paolo ebbe doni mistici straordinari e ce li attesta nelle sue lettere. Perché Dio permette questi doni e perché la gente è molto attratta dai segni del soprannaturale? Il vangelo mostra che il segno straordinario è una strategia di educazione alla fede.

di Enrico Cattaneo
San Paolo

MATRIMONIO GAY
Corte suprema

La sentenza della Corte suprema americana del 26 giugno scorso che obbliga gli Stati dell’Unione a riconoscere il matrimonio omosessuale, ha dichiarato "non negoziabili" i principi contrari a quelli cristiani. Proprio quando molti cattolici non digeriscono più la non negoziabilità dei nostri principi, il laicismo afferma i suoi.

di Stefano Fontana

GREXIT
Alexis Tsipras

La Grecia si avvicina concretamente al default. Saltate le trattative con l'Eurogruppo, finito il piano di aiuti, non si riuscirà a pagare tutto il credito (1,6 miliardi) al Fmi. E per la prima volta un membro dell'Ue che fa parte anche della zona euro, potrà risultare insolvente. Come si è giunti fino a questo punto?

di Stefano Magni


IL CASO
Il Parlamento austriaco

Qualcosa non quadra nella felix Austria. Il Parlamento cinque anni fa ha approvato sostanzialmente il “matrimonio” omosessuale, ma oggi si rifiuta di farlo dal punto di vista formale. Insomma, dopo aver detto sì’ ai diritti matrimoniali alle coppie omosessuali, oggi il Parlamento austriaco lo nega. Ma solo formalmente.

di Tommaso Scandroglio

EDITORIALE
Don Luigi Giussani

Dopo il 20 giugno tanti si stanno esercitando sul tema del cosa avrebbe detto o fatto Giussani oggi. Pur non volendo prendere parte al dibattito, mi sembra doveroso ricollocare nel giusto significato l'espressione «irrevocabile distanza critica» dalla politica, così tanto citata.

di Robi Ronza


IL CASO NIGERIA
Le condanne dei tribunali islamici

Morire per aver offeso Maometto. Una volta era un fatto da prima pagina, ma adesso è tanto se i mass media, almeno in Italia, riportano la notizia. Perchè ormai lo sanno tutti che ci sono regioni infestate dall’intolleranza religiosa, in cui blasfemi e apostati sono messi a morte. A Kano, capitale dell’omonimo stato della Nigeria settentrionale, l’accusa di blasfemia si è abbattuta su nove persone, otto uomini e una donna. 

di Anna Bono

CATTOLICI USA
Padre Cyprian Davis

Negli Stati Uniti i neri sono passati dal valere nulla al tempo della schiavitù all’avere tutto con Barack Obama presidente, ma una vera storia del cattolicesimo afro-americano non l’hanno mai avuta finché non ci è messo l’erudito monaco benedettino Cipriano. Ecco la storia di padre Cyprian Davis (1930-2015).

di Marco Respinti


TERRORISMO
Attentato in Tunisia

La Tunisia rappresenta per il mondo arabo la speranza di una transizione verso la democrazia, ma i colpi inferti dal terrorismo ne mettono in rilievo tutta la debolezza politica, economica, sociale. La decisione presa ieri di chiudere 70 moschee e lo scioglimento di partiti e associazioni non in linea con la Costituzione arriva forse troppo tardi.

di Valentina Colombo

EDITORIALE
Scuola gender

L'articolo 16 del Ddl "Buona scuola" è il cavallo di Troia per fare entrare nella scuola i temi cari alle associazioni Lgbt. Ma alla base di tutto è la responsabilità dell'educazione che lo Stato ha scippato alle famiglie, malgrado ciò che è scritto nella Costituzione. E la "buona scuola" non supera questo modello statalista.

di Marco Lepore


DOPO IL 20 GIUGNO
Kiko Arguello

La grillina Maria Spadoni al Consiglio d'Europa chiede a Spagna e Santa Sede di dissociarsi pubblicamente da Kiko Argüello, reo di aver giustificato religiosamente il femminicidio. Peccato che Kiko abbia detto ben altro, e i 5 Stelle dimostrino ancora una volta la loro (im)preparazione.

di Angela Pellicciari

STATI UNITI
Corte suprema arcobaleno

La sentenza della Corte Suprema degli Usa, che impone la legalizzazione dei "matrimoni" omosessuali in tutti e 50 gli stati, crea un ambiente legale molto pericoloso per la libertà di religione. Anche perché, con un parallelo scientificamente azzardato, impedire a due persone dello stesso sesso di sposarsi sarà considerato alla stregua di un atto di razzismo.

di Massimo Introvigne e Renzo Puccetti


IL PARADISO RITROVATO/6
Giustiniano

Dopo aver parlato dei mali di Firenze nell'Inferno e di quelli dell'Italia nel Purgatorio, Dante glorifica l'Impero che fu nel Paradiso, incontrando Giustiniano, l'imperatore d'Oriente del VI Secolo che raccolse e semplificò l'immensa legislazione romana, con un codice che è tuttora alle origini del nostro diritto.   

di Giovanni Fighera

INTERVISTA
Kishore Jayabalan

Essere cattolici e favorevoli al libero mercato è possibile? La domanda si pone dopo l'enciclica Laudato Sii, con la sua dura critica al sistema capitalistico. Think tank come l'Acton Institute, sono però promotori di una visione che coniuga libertà economica e cattolicesimo. Ne abbiamo parlato con Kishore Jayabalan, il suo direttore in Italia. 

di Stefano Magni


30
Giu
Santi Primi martiri
della Santa Chiesa di Roma

SCHEGGE DI VANGELO

«Salvaci, Signore, siamo perduti!». Ed egli disse loro: «Perché avete paura, gente di poca fede?». Poi si alzò, minacciò i venti e il mare e ci fu grande bonaccia. (Mt 8,23-27)



Monsignor Luigi Negri

«La manifestazione di Roma per la famiglia è una cosa grande resa possibile da un milione di cuori grandi, disponibili ad agire senza farsi frenare dalle piccole alchimie delle valutazioni scientifico-politiche». Parla l'arcivescovo di Ferrara.
- Stampa costretta a fare i conti con un fatto nuovo, di L. Bertocchi
- 
Famiglie più vive che mai, di R. Cascioli ll Una giornata indimenticabile, di G. Brienza

di Riccardo Cascioli




DOSSIER

Comitato difesa dei figli
Esiste un popolo che non accetta di essere cancellato. Per questo, il 20 giugno (15.30, Piazza San Giovanni) non si potrà mancare di essere a Roma per la manifestazione a difesa della famiglia e dei figli.

RUBRICHE

Lettere in redazione

Dopo Agim Sulaj, anche il vignettista Alessandro Gatto smentisce la sua partecipazione al concorso di vignette contro l'olocausto organizzato a Teheran. Ne prendiamo volentieri atto, notando però che il nome del Gatto compare nel sito ufficiale della manifestazione e che lo stesso Gatto ha partecipato all'edizione del 2006 della rassegna, vincendo un premio. 


Paolo il caldo

Un punto debolissimo dell'enciclica sta nell'assunzione di teorie economiche, sociologiche e ambientaliste molto discutibili, fino al punto di riecheggiare i falsi allarmi del Club di Roma. Ma la sobrietà si deve afre per scelta etica, non per necessità strategica.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza