Un milione e mezzo di persone hanno partecipato alla messa a Quito, in cui papa Francesco ha parlato della tragedia del mondo contemporaneo, cui ha offerto come soluzione la pacifica «rivoluzione» dell'evangelizzazione, di cui questo mondo ha disperatamente bisogno.

di Massimo Introvigne

FOCUS di Costanza Signorelli

Ci sono storie di guarigioni miracolose che interrogano e avvicinano - anche i più scettici - alla domanda sul Mistero della vita. Quando incontro Francesco, mi accorgo subito di parlare con una persona, diciamo, con una “marcia in più”. La voce è fresca e giovanile, in effetti il ragazzo ha poco più di trent’anni, ma la sua capacità di ascoltare e comprendere nel profondo tradisce un’esperienza di vita che va oltre il tempo.  

Comunque vada a finire, resterà a lungo nella memoria il pessimo spettacolo che ha dato la politica italiana sul referendum di Atene. Come nella rivolta del pane, descritta dal Manzoni, ha scelto di additare un capro espiatorio: l'Europa che "affama" i greci.

7 MILIARDI SALVERANNO ATENE? di S. Magni

di Gianfranco Fabi

STRATEGIE

Imporre all’esercito iracheno i modelli e l’organizzazione delle forze armate occidentali è uno sforzo inutile e sbagliato. Il Pentagonio dovrebbe studiare bene le strategie militari di Lawrence d'Arabia. Lo afferma generale in congedo Robert H. Scales, autorità in campo militare, ex comandante dell’Army War College.

di Gianandrea Gaiani
l tenente colonnello Thomas Edward Lawrence, noto con il nome di Lawrence d'Arabia

IL CASO

Vive in Arizona, Stati Uniti e ha solo tre mesi di vita. Ma il piccolo Richie è nato con una rara malformazione: non ha gli occhi. I genitori hanno saputo accogliere la sua condizione con un atteggiamento che ha dello sbalorditivo. Sono convinti che il futuro di Richie sarà impegnativo, ma pieno di vita. Ecco la storia.

di Luigi Santambrogio
Richie, il bimbo nato senza gli occhi

COMUNICAZIONI

Perché il “sistema Italia” continua a non essere attrattivo per gli imprenditori stranieri? Elefantiasi burocratica, oppressione fiscale e ritardo in ambito tecnologico sono tra le cause che scoraggiano nuove iniziative industriali. La Relazione annuale dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

di Ruben Razzante
L'Italia è in ritardo sulla diffusione della banda larga

LA POLEMICA

La crisi greca è, diciamolo ancora una volta, un temporale mascherato da uragano. Come ogni temporale esige qualche precauzione, ma non è di certo un grave problema. I problemi urgenti e gravi dell’Europa di oggi sono altri, sono quelli di cui si parla poco o nulla. Dall’Ucraina al Vicino Oriente.

di Robi Ronza
La sede del Parlamento europeo

SUICIDIO DEMOGRAFICO
L'ex segretario di Stato Usa Henry Kissinger

Sul numero di giugno del mensile Il Timone, la giornalista Raffaella Frullone ha intervistato l’economista e demografo Gérard-François Dumont, che nel 1991 pubblicò il celebre saggio Il festino di Crono in cui prevedeva il suicidio demografico europeo. Conseguenza del Rapporto di Henry Kissinger del 1974.

di Rino Cammilleri

IL CASO/ PELLEROSSA
Pellerossa della tribù dei Cherokee

Angariati, ghettizzati e perseguitati dai bianchi, ai bianchi gl’indiani non la mandano oggi a dire e, di fronte alla sentenza-golpe con cui il 26 giugno la Corte Suprema federale ha imposto al Paese la legalizzazione dei “matrimoni” omosessuali, fanno spallucce. Le leggi dei Navajo e dei Cherokee.

di Marco Respinti


VIAGGIO
Papa Francesco in Ecuador

Papa Francesco è arrivato nella tarda serata di ieri (ora italiana) in Ecuador, prima tappa del viaggio che lo porterà anche in Bolivia e Paraguay. E nella cerimonia di benvenuto ha ricordato il carattere profondamente cattolico del Paese, la cui identità per secoli è stata plasmata dalla fede. E in quelle radici evangeliche, ha detto il Papa, sta anche la chiave per affrontare le sfide attuali.
- UN PAESE FORTEMENTE DIVISO, di M. Tremamunno

di Massimo Introvigne

REFERENDUM
Alexis Tsipras

Grecia in festa. Al referendum ha vinto, anzi stravinto, la causa del NO alle condizioni poste dai creditori internazionali. Il governo Tsipras celebra la vittoria della democrazia sull'austerity. Per l'Ue, comunque la si guardi, è una sconfitta grave. Il futuro della Grecia, però, dipende sempre da aiuti internazionali.

di Stefano Magni


IL CASO HORNBECK
John Patrick Hornbeck

Il professor John Patrick Hornbeck II dirige il dipartimento di teologia all'università gesuita di Fordham, New York. Si è sposato con un altro uomo, un matrimonio gay con rito episcopale nella chiesa di San Bartolomeo (Manhattan). E l'università gesuita in cui lavora? Gli fa gli auguri, pubblicamente.

di Renzo Puccetti

CONTINENTE NERO
Abubakar Shekau, capo dei Boko Haram

A Sousse la polizia ha tardato a intervenire. Lo ha dichiarato il primo ministro tunisino Habib Essid presenziando alla cerimonia per commemorare le vittime dell’attentato del 26 giugno. L’attacco è durato quasi 35 minuti durante i quali il terrorista ha avuto il tempo di uccidere decine di turisti prima di venire ucciso. 

di Anna Bono


IMMIGRAZIONE
La portaerei Cavour

Ha preso il via senza troppo clamore e con prospettive incerte la missione navale europea Eunavfor Med che dovrebbe contrastare i trafficanti di esseri umani che dalla Libia gestiscono i flussi di immigrazione clandestina verso l’Italia. La portaerei Cavour, ammiraglia della flotta, ha lasciato Taranto la scorsa settimana.

di Gianandrea Gaiani

IL LIBRO
La copertina del libro

Il panorama deprimente della classe politica attuale, con una vasta impreparazione facilitata dal sistema elettorale, spinge a un confronto con la tanto vituperata Prima Repubblica, da cui bisognerebbe almeno riprendere la rigorosità della formazione. Un saggio di  Pino Pisicchio, che attualmente presiede alla Camera il Gruppo Misto.

di Ruben Razzante


EGITTO E OLTRE
Fratelli musulmani (logo)

Gli attentati dei giorni scorsi in Egitto e le successive reazioni confermano il doppio volto dei Fratelli musulmani, la cui condanna del terrorismo dipende dall'identità delle vittime e da chi commette l'azione. L'esempio dell'Egitto dovrebbe insegnare qualcosa anche a noi.

di Valentina Colombo

CROAZIA
Il cardinale Stepinac

Le proteste della Serbia "frenano" il processo di canonizzazione del famoso cardinale arcivescovo di Zagabria, martire del comunismo titino, che sembrava ormai a un passo. Un pericoloso precedente che si ripercuoterà su altre cause in corso che riguardano l'ultimo secolo di storia croata.

di Guido Villa


CASTEL GANDOLFO
Il papa emerito Benedetto XVI

A Castel Gandolfo, il papa Emerito Benedetto XVI, ha ricevuto il dottorato «honoris causa» da parte della Pontificia Università Giovanni Paolo II di Cracovia e dell’Accademia di Musica di Cracovia. Il Papa Emerito ha profittato dell'occasione per impartire una grande lezione sulla funzione e la natura della musica sacra.

di Massimo Introvigne

VIAGGIO APOSTOLICO
Rafael Correa

“Sicuramente il Papa è argentino, probabilmente Dio è brasiliano, ma il paradiso è ecuadoriano”. Lo afferma il presidente dell'Ecuador, Rafael Correa, alla vigilia della visita di Papa Francesco. Ma il suo è un paese diviso, con l'opposizione in piazza perché teme la deriva autoritaria.

di Marinellys Tremamunno


8
Lug
Santi Aquila e Priscilla

SCHEGGE DI VANGELO

«Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani; rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d’Israele. Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino». (Mt 10,1-7)



Monsignor Luigi Negri

«La manifestazione di Roma per la famiglia è una cosa grande resa possibile da un milione di cuori grandi, disponibili ad agire senza farsi frenare dalle piccole alchimie delle valutazioni scientifico-politiche». Parla l'arcivescovo di Ferrara.
- Stampa costretta a fare i conti con un fatto nuovo, di L. Bertocchi
- 
Famiglie più vive che mai, di R. Cascioli ll Una giornata indimenticabile, di G. Brienza

di Riccardo Cascioli




DOSSIER

Comitato difesa dei figli
Esiste un popolo che non accetta di essere cancellato. Per questo, il 20 giugno (15.30, Piazza San Giovanni) non si potrà mancare di essere a Roma per la manifestazione a difesa della famiglia e dei figli.

RUBRICHE

Lettere in redazione

Dopo Agim Sulaj, anche il vignettista Alessandro Gatto smentisce la sua partecipazione al concorso di vignette contro l'olocausto organizzato a Teheran. Ne prendiamo volentieri atto, notando però che il nome del Gatto compare nel sito ufficiale della manifestazione e che lo stesso Gatto ha partecipato all'edizione del 2006 della rassegna, vincendo un premio. 


Paolo il caldo

Un punto debolissimo dell'enciclica sta nell'assunzione di teorie economiche, sociologiche e ambientaliste molto discutibili, fino al punto di riecheggiare i falsi allarmi del Club di Roma. Ma la sobrietà si deve afre per scelta etica, non per necessità strategica.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza