«Ho conosciuto il male della separazione, ma se ho scelto di restare fedele alle promesse matrimoniali, lo devo alla fedeltà della Chiesa», dice Emanuele Scotti. Lui è presidente della Fraternità Sposi per sempre, uomini e donne che vogliono vivere la fedeltà al matrimonio, nonostante si trovino in una condizione di separati o divorziati. E poi, aggiunge, l’indissolubilità del matrimonio l’ha stabilita Gesù, il Sinodo non la può discutere.

di Lorenzo Bertocchi

FOCUS di Robi Ronza

Il viaggio del premier italiano a Kiev e Mosca è l'inaugurazione della sua politica estera verso Oriente. L'Italia non ha immediati motivi di attrito con la Russia. Spetta a Renzi scegliere fra la linea dura nord-europea o la continuazione del rapporto amichevole con Mosca varato da Berlusconi. Tenendo conto di un dato oggettivo: il ritiro graduale degli Usa dall'area euro-mediterranea. 

Niente decreto legge per la riforma della "buona scuola". Si è deciso di procedere con un disegno di legge. Il governo passa la palla al Parlamento. Ci perdono i precari: è bloccato il loro processo di assunzione. Soprattutto ci perdono le scuole paritarie: non si parla più del fondo sperimentale di detrazione delle rette scolastiche.

di Ruben Razzante

L'ISLAM E NOI

Che posizione ha l’islam sull’aborto? A differenza del cattolicesimo, ha un giudizio ambiguo che evidenzia la mancanza di un’autorità centrale e di riferimenti precisi e chiari nel Corano. Se il diritto islamico non incoraggia l’aborto, al contempo non lo proibisce in modo assoluto, prevedendo tempi e casi in cui è lecito.

di Valentina Colombo
Donne musulmane

ISLAM

Lo Stato Islamico punta a reclutare terroristi in Italia, a comunicare con i fondamentalisti sul nostro territorio. Invitandoli a disconoscere gli imam moderati. Trovano terreno fertile: secondo il rapporto Cemiss vi sono già oltre un centinaio di moschee e centri culturali in cui si predica la jihad in tutta Italia.

di Gianandrea Gaiani
Il numero di Dabiq dedicato a noi

L'ERRORE LIBICO

Mentre la Libia sprofonda nel caos e abbiamo l’Isis a 350 chillometri di mare, è istruttivo ricordare brevemente i 42 anni della dittatura di Gheddafi, crollata nel 2011 per i bombardamenti dei popoli cristiani contro le forze armate nazionali, gettando il Paese nel caos. Ecco quello che occorre sapere sul colonnello.

di Piero Gheddo
Piero Gheddo

EDITORIALE

Il settimanale cattolico stronca il film su Pio XII, ma non per la qualità della pellicola bensì per il suo contenuto, ritenuto troppo polemico con certo mondo ebraico. In realtà per alcuni cattolici è insopportabile l'idea che a dover chiedere scusa non sia la Chiesa, ma chi ha calunniato un Papa per oltre 50 anni.

di Riccardo Cascioli
Papa Pio XII

QATARINI & CRETINI
I grattacieli del quartiere di Porta Nuova a Milano

Due notizie, a conferma  di quanto la stupidità della politica e il cinismo della finanza a volte si alleano per consegnarci all’islam. A Milano, gli sceicchi del Qatar, quelli che finanziano l’Isis, si comprano un intero quartiere nel silenzio dei partiti. Però il centrodestra vara una legge anti-moschee che blocca pure le chiese. 

di Luigi Santambrogio

IL FILM, LA POLEMICA
Pio XII a San Lorenzo, 1943

Ancora polemiche su Pio XII e sul suo ruolo nel salvare la vita a oltre 800mila ebrei? Sì, per l'uscita di Sfumature di Verità, film che rende giustizia alla figura storica del pontefice. Vittorio Messori ci spiega da dove e perché nacquero così tanti pregiudizi ideologici contro di lui.

di Stefano Magni e Marta Petrosillo


CAMPAGNA DI REPUBBLICA
Corrado Augias

Ennesimo capitolo della saga pro-eutanasia in omaggio con l’acquisto di Repubblica. Dopo il racconto dell’infermiere e l’immancabile Veronesi, ora tocca a Corrado Augias, il quale ha avuto sempre un debole per tale luttuosa tematica. Risponde a un lettore e rilancia la necessità della dolce morte per tutti.

di Tommaso Scandroglio

ISLAM E DINTORNI
Tahar Ben Jelloun

Nel confronto con l'islam, la cosiddetta laicità non è parte della soluzione, ma anzi parte del problema. Se n'è visto un esempio l'altro giorno in  Restate scomodi, trasmissione pomeridiana di Rairadio1,  vero e proprio monumento al politically correct. Una laicità contro i cattolica e tutta di sinistra.

di Robi Ronza


EDUCAZIONE
Scuola

Sui decreti di attuazione della Buona Scuola si scatena la solita bagarre per impedire le detrazioni fiscali a chi manda i figli alla paritaria. Movimento 5 Stelle e Unione degli Studenti in prima fila nel ripetere banalità ampiamente smentite dalla realtà. La verità è che le paritarie danno molto e ricevono le briciole.

di Marco Lepore

(DIS)EDUCAZIONE
Gioco del dottore

Nelle scuole per l'infanzia di Trieste, è stato inserito anche un "gioco del rispetto" per educare i bambini contro la violenza sulle donne (a 4 anni ci sono stupratori in erba?). Il gioco consiste nell'esplorazione del corpo altrui, per apprezzarne somiglianze e differenze. Genitali inclusi. Un genitore ci scrive indignato. Qui riportiamo il suo intervento.

di Amedeo Rossetti de Scander*


L'INTERVISTA
Coppia

Riscoprire la bellezza della differenza sessuale in una società in cui la cultura cerca di imporsi sulla natura e in cui la differenza è vissuta come un’imposizione, un’oppressione. Parla il frate francese Étienne Roze, autore del libro Verità e splendore della differenza sessuale.

di Marta Petrosillo

USA
Supporter dell'Università cattolica di Notre Dame (Usa)

Università cattolica di Notre Dame in Indiana (Usa) ha deciso che ai suoi dipendenti omosessuali i quali sono “sposati” con una persona dello stesso sesso accorderà gli stessi benefit previsti per le coppie etero sposate: congedi parentali, permessi, ferie per il viaggio di “nozze”, etc. Polemiche e proteste.

di Tommaso Scandroglio


AFRICA
Robert Mugabe

Appartamenti milionari a Parigi, hotel, ville da milioni di dollari. Molti dittatori africani sono nella lista degli uomini più ricchi al mondo mentre il popolo fa la fame. Teodoro Obiang Nguema, presidente della Guinea Equatoriale, finanza una scuola di samba in Brasile e Robert Mugabe organizza feste sontuose. 

di Anna Bono

EDITORIALE
Il cardinale Marx

Le recenti, gravi, dichiarazioni del presidente dei vescovi tedeschi («Non siamo una filiale di Roma») a proposito di Sinodo e famiglia, affondano le radici in un complesso anti-romano che nella storia ha già portato numerosi guai alla Germania e all'Europa. Ma sono anche segno della crisi della Chiesa tedesca.

di Francesco Agnoli


IPCC
Rajendra Pachauri

Il presidente dell'IPCC si dimette per molestie sessuali, ma avrebbe dovuto già darle da tempo per il suo attivismo sospetto. E intanto in Arizona gravi episodi di intimidazione contro sette scienziati non allineati al pensiero ecologista. E c'è chi ormai evita di interessarsi della scienza del clima.

di Francesco Ramella

FURIA ICONOCLASTA
La testa decapitata di una statua proveniente da Notre Dame

L’indignazione per lo scempio a Mosul dei combattenti barbuti del Califfato è stata tanto unanime quanto ipocritamente smemorata. Si è gridato (giustamente) alla barbarie, alla blasfema (in senso laico) profanazione della civiltà e della storia ad opera dello Stato islamico, definito addirittura “sedicente” da Adriano Sofri.

di Luigi Santambrogio


4
Mar
San Casimiro

SCHEGGE DI VANGELO

Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell’uomo sarà consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani perché venga deriso e flagellato e crocifisso, e il terzo giorno risorgerà. (Mt 20,17-28)


Don Giussani

«La radice della sua umanità nuova era nell'incontro straotdinario della sua esistenza con Gesù Cristo». «Davanti al violento attacco laicista, Giussani contrapponeva la serenità di chi aveva trovato una cultura adeguata nella sua vita. Il suo era un attacco al mondo, l'opposto di quel silenzio di giudizio oggi dominante». A 10 anni dalla morte il ricordo di chi gli è stato al fianco per 40 anni.
- È IL MAESTRO DEL NUOVO ANNUNCIO DI CRISTO, di R. Ronza

di Riccardo Cascioli



DOSSIER

Terroristi
Parigi trema, il terrorismo islamico, dopo innumerevoli avvisaglie, ha compiuto la sua prima strage. E’ un massacro nella redazione del Charlie Hebdo: 12 morti. E poi è un massacro all'HyperCasher, sequestrato da uno dei tre terroristi in fuga: 4 ostaggi assassinati. L'Europa si sente sotto attacco. E intanto ci facciamo domande: sull'islam, sulla libertà di espressione e sulla nostra sicurezza data troppo per scontata.

RUBRICHE

Paolo il caldo

Una sentenza del Tar della Sicilia ridà vita ai talebani dell'ambientalismo che agitano il problema "inquinamento elettromagnetico". Ma non c'è alcuno studio internazionale che avvalori l'ipotesi di una relazione tra radiazioni elettromagnetiche e cancro.


La Settimana

Renzi sta giocando tutte le energie sue e del suo governo (e costringe il parlamento a fare altrettanto) esclusivamente sull'approvazione della sua riforma costituzionale. E così trascura le vere emergenze, a partire dalla crisi in Libia. Dove una motovedetta della Guardia Costiera si è fatta sorprendere disarmata da scafisti armati.



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza