• SCHEGGE DI VANGELO

I ponti impossibili

Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me (Gv 15, 18)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato». (Gv 15, 18-21)

Gesù afferma con chiarezza che i cristiani e il Mondo non potranno mai andare d’accordo. È impossibile gettare ponti dove la differenza è insanabile a causa principio da cui si parte. Il grande teologo padre Réginald Garrigou-Lagrange (1877-1964) spiegava con acutezza la differenza perenne che ci sarà sempre tra la Chiesa e il Mondo: "La Chiesa è intransigente sui principi, perché crede. È tollerante nella pratica, perché ama. I nemici della Chiesa sono invece tolleranti sui principi, perché non credono, ma intransigenti nella pratica, perché non amano. La Chiesa assolve i peccatori, i nemici della Chiesa assolvono i peccati."