a cura di Anna Bono
  • La Nigeria contro l’emigrazione illegale e la tratta di schiavi in Libia

La Nigeria intende rimpatriare tutti i propri emigranti e bloccare i flussi migratori

Il presidente nigeriano Buhari

Dopo aver visto un filmato che riprende dei nigeriani venduti come schiavi in Libia, il presidente della Nigeria Muhammadu Buhari ha dichiarato che tutti gli emigranti nigeriani bloccati in Libia o in altri stati saranno riportati a casa. “Li vendono come fossero capre, per pochi dollari – ha detto parlando a margine del vertice UE-UA svoltosi nei giorni scorsi ad Abidjan, Costa, d’Avorio – non capisco perchè fanno venire così tante persone dal Sahel. Nei 43 anni di regime di Gheddafi hanno imparato soltanto a sparare e uccidere. Non sanno fare gli elettricisti, gli idraulici, niente!. Il presidente Buhari ha assicurato che i rimpatriati saranno “reintegrati” e ha giurato di combattere la corruzione, sconfiggere Boko Haram e migliorare servizi quali l’istruzione e fare tutto il possibile per evitare che altri nigeriani intraprendano il rischioso viaggio clandestino verso l’Europa. Come il governo nigeriano intenda attuare il rimpatrio dei connazionali emigrati non è ancora stato reso noto.