• TRA LIBERTA' E VERITA'

    Morsa Lgbt sulle opinioni, a processo chi non si adegua

    Un altro professionista a processo: è l'avvocato del Family Day Simone Pillon, trascinato alla sbarra da un'associazione gay. Il reato? Aver denunciato pubblicamente opuscoli per il sesso omo nelle scuole. Per lui una richiesta di risarcimento monstre da 400mila euro, ma anche la solidarietà del popolo del Circo Massimo e non solo. Si allunga l'elenco di vittime della libertà di opinione: Ricci, De Mari, Fanzaga e altri. 
    -MI ALZERO' IN PIEDI, NON SONO SOLO di Simone Pillon

    • LA LETTERA

    «Mi alzerò in piedi perché non sono solo»

    Le parole di Pillon all'inizio del processo che lo vede imputato per diffamazione: «Sto affrontando il processo con la certezza che sono in gioco sia il mio futuro che quello della mia famiglia, ma soprattutto con la certezza che è mio preciso dovere affrontarlo, per dare a tutti i genitori la consapevolezza che non possiamo arrenderci davanti alle ideologie genderiste che vogliono ingoiare i nostri figli».

     

    • JIHAD

    Filippine, altra chiesa profanata dallo Stato Islamico

    Mindanao, l’isola più meridionale delle Filippine, autonoma e con una popolazione mista cristiana e musulmana, da fine maggio è diventata teatro di una feroce guerriglia metropolitana scatenata da gruppi jihadisti affiliati allo Stato Islamico. Il 21 la chiesa di Malagakit (provincia di Cotabato), è stata attaccata e profanata. E' l'ennesimo episodio di attacco ai cristiani.

    • IL VESCOVO ARRESTATO

    La Germania si batte per la libertà religiosa in Cina

    Il 20 giugno si è registrato un fatto raro nella storia diplomatica recente. L’ambasciatore tedesco in Cina, Michael Clauss, ha scritto sul sito dell’ambasciata, la richiesta di liberazione del vescovo cattolico Pietro Shao Zhumin, ripetutamente arrestato e tuttora nelle mani della polizia.

    • LEGGE NERA

    Pakistan, la polizia rastrella un quartiere cristiano (per una partita di cricket)

    Kharian, gruppo di ragazzini nel quartiere cristiano della città del Punjab, Pakistan, sta giocando a cricket. Una scena che non desta preoccupazione a nessuno. Eppure: arriva una pattuglia di polizia e li arresta. L’accusa è pesante: gioco d’azzardo. Uno dei tanti pretesti per arrestare i cristiani. Ora sono tornati liberi, ma diversi sono stati feriti nella repressione.

    SPAGNA, "REQUISIRE LE CHIESE" di Gabriel Ariza

    • IL CASO

    Caso padre Livio: l'Ordine dei Giornalisti processa la Bibbia

    «L'esegesi di padre Livio non ha fondamento». Così l'Ordine dei giornalisti ha deciso di sospendere per sei mesi il direttore di Radio Maria, padre Livio Fanzaga, per offese alla senatrice Cirinnà. Pomo della discordia l'interpretazione di Apocalisse 17, citata in una trasmissione durante la battaglia parlamentare sulle unioni civili. Padre Livio: «Pericoloso aver dovuto discutere dei testi sacri con dei laici».

    • TRIANGOLO DELLA MORTE

    Don Pessina martire, il vescovo rompe il tabù

    Nel 71esimo anniversario della sua uccisione per mano dei partigiani rossi, il vescovo di Reggio chiede che don Umberto Pessina venga venerato. Un deciso cambio di passo dopo mezzo secolo di imbarazzi delle gerarchie sul caso più eclatante e lacerante fra quelli dei preti uccisi nel Triangolo della morte. E che può aprire a considerare il martirio in odium fidei del sacerdote emiliano.

    • TERRORISMO

    I sauditi non rispettano le vittime e la Fifa lascia fare

    Adelaide, Australia: allo stadio entrano in campo le nazionali di Australia e Arabia Saudita per le qualificazioni del Mondiale. I giocatori si riscaldano, riti nazionali con gli inni. Poi inizia un minuto di silenzio in onore delle vittime di Londra: gli 8 morti (fra cui due donne australiane) e i 48 feriti dell’attentato terroristico del London Bridge del 3 giugno scorso. I giocatori australiani si raccolgono in silenzio, mani sulle spalle, in linea. I sauditi no.

    • STATISTICHE

    Islam, se non lo conosci ci caschi

    Il Pew Research Center lo conferma: la religione che cresce più rapidamente è l'islam. Come viene giudicato in Occidente? A parte l'ignoranza diffusa in materia, è giudicato male dai repubblicani americani, dagli ungheresi e dagli italiani. Bene dai democratici americani, dagli inglesi, dai francesi e dai tedeschi. Ma i musulmani, come vedono gli occidentali? Male: egoisti e avidi. E una percentuale altissima vorrebbe la sharia come legge dello Stato. 

    • IL CORTEO

    L'orgoglio dei Copti, per un Egitto di pace

    “Per un Egitto senza muri”, è titolo della marcia animata dalle comunità evangeliche e copte egiziane che si terrà oggi a Milano per chiedere al governo italiano all’Unione Europea maggiore protezione per i cristiani d’Egitto. Nel titolo un rimando al corteo di sabato scorso pro immigrati a Milano. 

    • ECCO LA DITTATURA GAY

    Vescovo "bandito" dai gay scortato dalla Polizia

    In Spagna la persecuzione sta diventando violenta. Vescovo attaccato da collettivo Lgbt: aveva detto che dietro l'omosessualità c'è un problema con la figura del padre. Per farlo uscire dalla chiesa è intervenuta la polizia. A sostenere l'agguato anche un'associazione di gay cristiani mentre un sindaco della sua diocesi dichiara il suo ingresso sgradito. 

    • DOPO IL CASO NEGRI

    Il triste spettacolo della divisione

    Un'amara constatazione dopo il caso Negri: Tra i cristiani sono in aumento le divisioni dovute a opinioni diverse di chi attacca aspramente anche in pubblico chi la pensa in modo diverso, in varie forme: con gli scritti e con i discorsi. Invece il cammino indicato da Gesù prevede tre tappe. Eccole.