• MODENA

    Se un parroco è "linciato" per aver detto una verità

    «I figli dei separati soffrono più degli altri». È bastato affermare una verità evidente per scatenare il putiferio nella parrocchia modenese di don Walter Tardini, fatto oggetto di una campagna mediatica denigratoria. E lasciato solo anche dai suoi confratelli.

    • CONTINENTE NERO

    Nigeria, non solo i terroristi uccidono i cristiani

    In Nigeria il 2018 è iniziato con un susseguirsi di attacchi e attentati, alcuni dei quali hanno colpito luoghi di culto e fedeli cristiani e musulmani. A Omuku, 16 fedeli cristiani sono stati uccisi nel giorno di capodanno. Ma non si tratta di un attentato religioso, bensì di un regolamento di conti. Ci sono tanti livelli di violenza in quel paese.

    • PROTESTE

    Iran: perché il rischio del baratro è ormai vicino

    Piazze piene e gente che lascia Teheran, 23 morti e centinaia di arresti per cui si rischia la pena di morte. Dopo quasi 40 anni dal colpo di Stato di Khomeini il popolo non crede più in chi guida l'Iran e la protesta ormai si estende a circa un terzo del Paese.

    • SPARI IN CATTEDRALE

    Congo, la processione finisce nel sangue

    8 moti, spari e lacrimogengi nella Cattedrale di Kinshasa per probire la partenza di una processione-marcia con il leader dell'opposizione. Il braccio di ferro tra il presidente, che non lascia il potere, e le autorità religiose. 

    • FONDAMENTALISMO

    La campionessa di scacchi che sfida il regime saudita

    Anna Muzychuk, campionessa di scacchi, rifiuta di giocare un torneo dai premi favolosi in Arabia Saudita per non sottostare alle rigide regole contro le donne. Una difesa della dignità delle donne da cui dovrebbero imparare le varie Boldrini e Mogherini.

    • IL CASO

    Sharia in Italia? Così una donna marocchina lo impedisce

    Residente in Italia, voleva sposare un italiano ma il Consolato del Marocco pretendeva la conversione all'islam del futuro marito. La donna si ribella e alla fine un giudice le dà ragione. Queste sono le donne da additare come esempio.

    • UNA STORIA DI CONVERSIONE

    Il muratore che entrò in chiesa ateo e uscì cristiano

    La storia di conversione del capocantiere che ha lavorato al restauro della Cattedrale di Carpi: era ateo, ma cinque anni di lavoro nel tempio ferito dal terremoto del 2012 lo hanno avvicinato alla fede. Entrato nel tempio per restaurarlo è stato a sua volta "restaurato" nell'anima. Potenza di un luogo, la chiesa, che non è solo uno spazio umano, ma in cui vibra il divino perché vi abita. 

    • ISLAMIZZAZIONE LGBT

    Politici inglesi: chiudono le frontiere al leader cristiano

    Nella Gran Bretagna che continua ad ospitare moschee e predicatori d'odio, Franklin Graham, leader religioso americano, rischia di non essere ammesso nel paese. L'accusa di alcuni parlamentari è di incitamento all'odio "omofobico" e "islamofobico". Così l'Occidente si allea al suo nemico.

    • BOLZANO E TRENTO

    La guerra contro il presepe: furti e oscenità

    Siamo ormai vicini al Santo Natale, dovrebbero essere, questi, giorni contraddistinti da una speranza colma di gioia, ma non è possibile fare a meno di registrare episodi gravi. A Bolzano quattro giovani hanno profanato un presepe in piazza, fotografandosi in pose oscene. E a Trento hanno rubato la statua del Gesù Bambino.

    • PERSECUZIONI NELL'AVVENTO

    Pakistan, strage di cristiani. Una minoranza assediata

    La terza domenica dell’Avvento in Paskistan è stata funestata da un attacco a una chiesa che ha causato nove morti e decine di feriti. È successo a Quetta, quando quattro attentatori suicidi hanno raggiunto la chiesa metodista Bethel Memorial. Fermati dalla polizia, hanno comunque provocato una strage. 

    • INTERVISTA

    Samir: moschea sul terreno della Chiesa? Una follia

    Un cavallo di Troia fatto entrare con l'arma della buona fede e dell'ignoranza sull'Islam da parte dei vescovi. L'islamologo di fama internazionale Samir Khalil Samir boccia senza appello la decisione della diocesi di Firenze di vendere all'Ucoii il terreno su cui costruire la moschea: "Non si riflette sui finanziamenti che arrivano dall'Arabia e sul fatto che per l'islam non si torna indietro. Così ripeteranno lo stesso schema con altre diocesi in Italia". L'appello ai vescovi: "Ascoltate i cristiani convertiti per conoscere il loro martirio quotidiano e per sapere che cosa è l'islamismo". "La visione di Giovanni Paolo II? Quella di Firenze è una delle tappe della conquista, che si attua lentamente, senza che ce ne accorgiamo".

    • PERSECUZIONI NELL'AVVENTO

    India, se un canto di Natale è "conversione forzata"

    Il 14 dicembre, trenta seminaristi e due preti indiani rimangono chiusi in una stazione di polizia nello stato del Madhya Pradesh, mentre una folla di nazionalisti indù, fuori, li vuole linciare. La loro "colpa"? Cantare canti natalizi, cosa che comporta l'accusa di "conversione forzata". E' solo l'ultima di una serie di persecuzioni dei cristiani in India.