cerca per categoria

Videogallery > VIDEO Terrorismo e immigrazione schiacciano l'Europa
Inserito il 29-05-2017
Terrorismo e immigrazione schiacciano l'Europa

Ancora terrorismo islamico in Inghilterra, ancora decine di morti nel Mediterraneo. Sono il simbolo dei drammi che scuotono l'Europa, presa tra l'incudine dell'immigrazione selvaggia e il martello di un islam sempre più aggressivo. Ma c'è una realtà che è alla radice di quello che sta accadendo: si chiama "accoglienza indiscriminata". Che incentiva le partenza di clandestini, dunque, le morti nel Mediterraneo. E che favorisce, proprio nel cuore delle città europee, il proliferare di intere aree controllate dagli islamici più radicali. Possiamo continuare così? Cosa deve ancora accadere per risvegliare la nostra civiltà e la nostra identità?

Area Riservata Video »
29
Giu
Santi Pietro e Paolo


SCHEGGE DI VANGELO

E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. (Mt 16,13-19)



Gesù maestro

Tanta sollecitudine della Chiesa per i poveri non va intesa in senso sociologico o politico. Essere sotto una certa soglia di reddito non garantisce il Paradiso. C'è una povertà morale, intellettuale e spirituale che precede quella materiale e ne è causa. Perciò la Chiesa aiuta i poveri non solo con la Caritas ma sull'altare e nel confessionale, e amministrando i Sacramenti.

di Stefano Fontana



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.