• LA LETTERA

    Le famiglie gay non esistono, lo dice la legge

    È strumentale la polemica contro il ministro Fontana, e soprattutto cerca di far passare nella mentalità comune ciò che nella legge non esiste: il matrimonio e la famiglia gay. È lo stesso caso dell'aborto: la legge italiana non parla di diritto.

    • IL DIBATTITO

    Famiglie arcobaleno, Salvini faccia rispettare la legge

    Se il patto fra 5 Stelle e Lega prevede una moratoria sui cosiddetti principi non negoziabili allora sia rispettata da tutte le parti e Matteo Salvini, Ministro degli Interni, faccia rispettare Costituzione e Leggi in vigore non avallando comportamenti che in Italia sono reato.

    • GOVERNO

    Il discorso più lungo: il premier Conte ottiene la fiducia

    Con uno dei discorsi più lunghi della storia della Repubblica, il nuovo premier Giuseppe Conte ha ottenuto la fiducia al Senato e oggi la otterrà dalla Camera. Molti gli applausi e le standing ovation dai banchi della nuova maggioranza giallo-verde. E Monti: se non ci fossi stato io oggi sarebbe al governo la Troika.

    • IMMIGRAZIONE

    Non si può negare che dalla Tunisia arrivino galeotti

    Perché lo dimostrano i numeri, non è una sparata di Matteo Salvini, neo-ministro dell'Interno: in Italia sono incarcerati il 70% degli immigrati tunisini di tutto il mondo, molti appartenevano agli 11mila galeotti usciti dalle carceri nel corso della rivoluzione. E sono fonte di disordini nei centri di accoglienza e nelle città di destinazione.

    LA FIDUCIA A CONTE di Ruben Razzante

    • NUOVO GOVERNO

    Sull'immigrazione si gioca la partita tra Italia ed Europa

    Il ministro dell'Interno Salvini al centro di violenti attacchi sul tema immigrazione in un fine settimana che ha registrato centinaia di sbarchi e decine di morti nel Mediterraneo. Sulla politica di "meno sbarchi e più rimpatri" arriva un segnale di apertura dalla Germania. Ma la strada per un effettivo cambiamento di indirizzo in Europa e in Italia è lunga e accidentata.
    CACCIA A FONTANA, DISINFORMATJA DI REGIME, di Andrea Zambrano

    • IL MINISTRO SOTTO ATTACCO

    Caccia a Fontana, con la disinformatja di regime

    La surreale e strumentale polemica sul ministro per la Famiglia Fontana ha offerto un assaggio di quale sarà il punto di attacco più ghiotto per giornali e poteri forti. Con il solito metodo della disinformatja. Salvini infatti ha confermato e per nulla smentito il suo amico e compagno di partito. Ma il messaggio che doveva passare era un altro. E così è stato.  

    • IL PUNTO

    Numeri, equilibri e leadership: tutte le fragilità del governo

    Il Governo Conte ha giurato. Ma le incognite iniziano ora. Sul piano numerico c’è qualcuno che ipotizza un atteggiamento critico verso l’asse giallo-verde da parte di una cinquantina di senatori pentastellati, che potrebbe "rianimare" Berlusconi. Ma si preannuncia qualche insidia sulla priorità tra flat tax e reddito di cittadinanza e frizioni sui temi etici. Lo scoglio di una spending review che non scontenti e la leadership di Di Maio gli altri possibili intralci.

    • CONSULTAZIONI

    Governo Conte, bis. Lega e M5S non hanno più alibi

    Dopo quasi 90 giorni di stallo, la legislatura finalmente parte. Il governo tra Movimento Cinque Stelle e Lega decolla. Il premier sarà il professor Giuseppe Conte. Dentro anche Savona, agli affari comunitari. Ora Lega e Cinque Stelle non hanno più alibi. Devono dare attuazione al Contratto.

    • CRISI POLITICA

    Governo tecnico e congelato. In vista dell'estate

    Il governo Cottarelli è pronto, la lista dei ministri è completa e ha anche il gradimento del Quirinale. Ma siccome si tratterebbe di un esecutivo poco più o poco meno che balneare, Mattarella lo ha congelato per 24 ore per tornare a consultare i maggiori partiti. Salvini sarebbe anche a favore di un governo tappa-buchi, Di Maio no.

    E LA GERMANIA CI TRATTA DA COLONIA di G. Gaiani

    • CASO OETTINGER

    Dalla Germania arriva una (quasi) dichiarazione di guerra

    Le polemiche suscitate dalle dichiarazioni rese martedì alla Deutsche Welle dal Commissario Ue al Bilancio, il tedesco Gunther Oettinger, dimostrano come i politici italiani non abbiano il patrimonio esclusivo delle dichiarazioni irresponsabili. E dimostrano come la Germania ci tratti da colonia.

    • VERSO LE ELEZIONI?

    Tra pressioni europee e governi illegittimi

    Crisi di governo: giorno 87. Dopo Angela Merkel, anche il commissario Ue al Bilancio, Gunther Oettinger, critica l'Italia. La tensione impazza, tanto che le istituzioni europee sono costrette a rettificare. Intanto in casa nostra si continua a discutere sulla costituzionalità o meno delle scelte di Mattarella. "Ad essere grave e illegittimo sarebbe il governo del Presidente". Parla il costituzionalista Prof. Antonio D'Andrea.

    • GOVERNO ASSENTE

    E silenziosamente sbarcano 2000 immigrati

    Salta il governo, ricominciano gli sbarchi. Sarà un caso, ma da quando al ministero degli Interni non c'è più Minniti e non ci andrà neppure Salvini, in meno di due giorni sono arrivati più di 2000 immigrati, pescati da navi militari e da quelle delle Ong.