• SCHEGGE DI VANGELO

RICCHI E POVERI

Mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo (Lc 11, 37)

In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo. Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro». (Lc 11, 37-41)

Se si chiede a qualcuno per la strada se pensa che Gesù frequentasse i ricchi o i poveri, ci sentiremo rispondere che Gesù preferiva stare con i poveri. Il Vangelo ci racconta tutta un'altra storia. Gesù afferma chiaramente che è venuto per i peccatori, ricchi o poveri che siano. Gesù quindi frequentava tutti, ai poveri dava da mangiare Lui, vedi ad esempio la moltiplicazione dei pani, ma quando era Lui a dover mangiare si faceva volentieri invitare da farisei e pubblicani, che di certo poveri non erano. In questo modo, dialogando con i commensali, poteva annunciare il vangelo anche a loro.