• Diritti & rovesci

Spagna, proposta per legalizzare l'utero in affitto

In Spagna il partito Ciudadanos-Partido de la CiudadaníaIn ha presentato una proposta di legge per legalizzare l'utero in affitto, pratica diffusa sopratutto tra coppie gay maschili. Il suo presidente, Alberto Rivera Diaz, ha affermato che il raggiungimento di questo intento sarebbe «un passo avanti come l’aborto e il matrimonio gay» e comporterebbe una scelta “altruistica”.

Durante una riunione del partito a Malaga le Femen hanno protestato e due attiviste seminude recavano sul ventre questa scritta: «La mia pancia non si affitta!». Su Twitter il gruppo ha scritto: «Femen contro Albert Rivera e la sua politica a favore dell’utero in affitto. Lo sfruttamento non è un’opzione».

In realtà è proprio il femminismo così ben incarnato dalle Femen ad aver portato alla pratica dell’utero in affitto: se le femministe si sono battute per l’aborto considerando quindi il figlio come una cosa, non si vede perché questa “cosa” non possa essere anche oggetto di prenotazione. Se con l’aborto l’utero diventa una cella della morte, non si vede perché quello stesso utero non possa diventare una stanza in affitto.

https://www.notizieprovita.it/filosofia-e-morale/utero-in-affitto-la-spagna-vuole-legalizzarlo/