a cura di Riccardo Cascioli
  • CLIMA

Studio rivela: è meno caldo del previsto

 

Le temperature globali sono aumentate decisamente meno di quanto previsto dai modelli al computer ed è molto probabile che la temperatura non aumenti oltre 1.5°C entro il 2100 (rispetto alla fine del XIX secolo). È una notizia che sicuramente non piacerà a quanti urlano in continuazione al mese e all'anno più caldo di sempre, ma è quanto emerrge da una ricerca pubblicata su Nature Geoscience e condotta da un team di esperti di sei nazioni guidato dal prof, Richard Millar dell'Università di Oxford.

Secondo gli scienziati il mondo si è riscaldato molto meno di quanto previsto e l'IPCC - l'organismo dell'ONU che si occupa di cambiamenti climatici - ha sopravvalutato l'impatto delle emissioni di anidride carbonica.

Uno degli autori dello studio, il professore Michael Grubb, nell'ammettere che le previsioni passate erano sbagliate ha affermato di avere cambiato idea a proposito del contributo dell'uomo ai cambiamenti climatici.

Il risultato di questo studio se non altro dimostra che - contrariamente a quanto si vuol far credere - la scienza riguardante il clima è tutt'altro che consolidata.

https://www.thegwpf.com/climate-change-will-take-longer-say-scientists/