• SCUOLA

    Consenso informato, importante ma non è tutto

    La campagna per ottenere dal ministro Fedeli l'obbligatorietà del consenso informato dei genitori per i progetti scolastici su temi sensibili è doverosa, ma non basta. La bontà di un progetto dipende dal contenuto, non da chi lo propone.

    • SCUOLA

    Miur-genitori, si dialoga: “Sconfessare il gender”

    Il Ministro Fedeli riceve i rappresentanti delle associazioni pro family, che chiedono di sconfessare i progetti che utilizzano in modo ambiguo il termine genere o vogliono introdurre una visione antropologica che svaluta i dati bio-fisio-psicologici dell’identità sessuale.

    • DOV'E' L'AUTONOMIA?

    Mamma scuola senza bocciati e ora senza compiti

    Parte il progetto proposto dal Ministero dell’Istruzione che prevede la cosiddetta “cancellazione definitiva dei compiti a casa”. Nascerà una mamma scuola 24h. Da quest’anno poi, gli istituti sono obbligati a prevedere corsi per chi ha gravi insufficienze e far ripetere l'anno a uno studente sarà praticamente impossibile. In una scuola già così devastata da lassismo e assenteismo ogni mancanza dovrà essere recuperata nell'ottica dell'inclusione. Il solito centralismo che ammazza la vera autonomia.