• UTERO IN AFFITTO

    Ucraina, fabbrica dei bimbi. Ma l'omologa non è da meno

    «Ci trattavano come bestiame», spiega Alina finita nella fabbrica Ucraina dell'"utero in affitto". L'avvocato Antonov parla 2.500 fabbricati così ogni anno, ma dei danni subiti dai bimbi non parla nessuno. Perciò non basta stracciarsi le vesti per la "surrogacy", occorre spiegare perché la fecondazione artificiale, in ogni sua forma (anche omologa fra coniugi) è una barbarie che priva i figli della loro identità.
    -IL CONTRADDITTORIO INNO ALLA PROVETTA DI J-AX di Valerio Pece

    • ROMA E PESARO

    Utero in affitto, la fuga in avanti delle anagrafi

    Il Comune di Roma sconfessa un suo ufficiale di Stato civile e la procura di Pesaro impugna un atto di Gabicce Terme. In entrambi i casi, erano stati trascritti all'anagrafe gli atti di nascita di bambini affidati a coppie omosessuali. Perché si è dovuta attendere la mobilitazione del popolo del Family Day per far sì che le istituzioni se ne accorgessero?

    • MONDIALI 2018

    Le verità su Ronaldo che amiamo dimenticare

    Si è costruito i figli con l'utero in affitto a sua immagine e somiglianza, dichiarando di insegnare loro «come diventare numero uno». Ma criticare il narciso Ronaldo è impensabile. E quando ci provò il pediatra ex presidente dell’Ordine dei medici che ricordò come non potesse essere d'esempio vista la sua immoralità di utilizzare una madre surrogata, fu prontamente zittito.

    • LE STORIE

    Utero in affitto: chi viola la legge e usa i bambini

    Kelly Martinez, vendeva il suo ventre per "altruismo" e soldi ma poi scoprì che «era tutto legato ai soldi e non ai bambini». Addirittura una coppia «pagò di più per selezionare il sesso degli embrioni», quindi «si arrabbiò quando scoprì che erano maschi». Mentre due uomini francesi, per farsi chiamare entrambi papà, ingannarono il proprio Stato.

    • VERTENZA IN CASSAZIONE

    Utero in affitto: 2 uomini considerati genitori biologici

    Una coppia di uomini "produce" due bambini tramite l’utero in affitto. La genitorialità viene riconosciuta solo al genitore biologico ma anche il partner vuole figurare come genitore biologico. I giudici negano la realtà: "La mancanza di un legame genetico fra i minori e un componente della coppia non è un ostacolo al riconoscimento del rapporto di filiazione".

    • UTERO IN AFFITTO

    Nonna surrogata partorisce: distrutto il senso della maternità

    Un bimbo è stato creato in laboratorio e poi trasferito nel grembo della mamma-nonna. È vero l’esigenza di essere madri è viscerale ma chi la vive nella sua interezza non riuscirà mai a giustificare l'utero in affitto. Il problema non è lo sfruttamento economico ma il fatto che il significato della maternità non è nel ricevere soddisfazione, ma nel donarsi a costo di soffrire.

    • CAOS POST-FAMILIARE

    Madre surrogata o padre gay? Un giudizio salomonico

    Regno Unito: una donna, con cinque figli, si offre di fare da madre surrogata a una coppia gay. Ma dopo la nascita ci ripensa e se lo tiene. La legge britannica le dà ragione, ma solo inizialmente. Perché poi riconosce il ruolo del padre biologico, che è uno dei due gay. Da un punto di vista morale, hanno torto tutti, tranne il bambino.

    • IRLANDA

    Sulla via della creazione artificiale dell'uomo

    Il Ministero della Salute irlandese ha redatto uno schema di legge sulla fecondazione artificiale. In 190 pagine spiana la strada all'utero in affitto, alla fecondazione artificiale per single maschi o coppie omosex, fecondazione postuma, genetica pre-impianto e selezione in base al sesso del nascituro. Manca solo la clonazione...

    • CIRINNA' SCATENATA

    Riso, regista contro l'utero in affitto. Un nemico del popolo

    Il regista omosessuale, che ha denunciato la pratica dell'utero in affitto. Dopo l'aggressione arriva la solidarietà di Gandolfini. Ma per la Cirinnà è comunque un nemico del popolo.

    • IL CONVEGNO

    Lo scontro in atto oggi è fra il possesso e la gratuità

    “Il triste mercato della maternità moderna”. Il convegno che a partire dall’abominio dell’utero in affitto ha spiegato due visioni del mondo opposte che generano divisione: una “del potere” che vuole aggiustare la creazione manipolandola e una “della gratuità”, che accetta la realtà come un dono e Dio come l’unico Salvatore e che alla fine prevarrà.