• GOVERNO

    E un'altra Pasqua sarà sacrificata sull'altare del Covid

    Il ministro Speranza ha già annunciato che misure drastiche rimarranno fino al 6 aprile, cioè dopo Pasqua. Ormai siamo ostaggio di un governo che continua a giustificare i lockdown con lo spauracchio per possibili peggioramenti futuri.

    • LE COLPE DI SPERANZA

    Niente cure, balzo dei ricoveri: «Ci sono altre priorità»

    Aumentano i ricoveri perché i protocolli di cura domiciliare Covid sono ancora quelli insufficienti a base di paracetamolo. L'assurdo viaggio della Bussola tra scaricabarile e reticenze evidenzia il fallimento della gestione Speranza, che ha messo al centro gli ospedali e ora il vaccino, dimenticando che i malati non curati precocemente oggi, sono i morti di domani. Palù (Aifa): «Linee guida da cambiare, l'ho detto al ministero, ma dicono che ci sono altre priorità». L'Agenas: «Speranza non ci ha detto di lavorare sui protocolli domiciliari». 

    • POLITICA E MAGISTRATURA

    “Giudice toga rossa”. Il caso che può far franare il sistema

    Il procuratore di Reggio Emilia sospettato di simpatie Pd dopo le rivelazioni di Palamara e una "denuncia" di 4 pm. Il Csm decide sull'incompatibilità. Dall'inchiesta Angeli & demoni alle perquisizioni ritardate causa elezioni: su Marco Mescolini rischia il sistema di trasmissione tra toghe rosse e politica. Il giallo dell'informativa su 'ndrine e Comune rimasta nel cassetto.

    • RIEDUCAZIONE IN AZIENDA

    Coca-Cola ai suoi dipendenti: «Chi è bianco è razzista»

    Da quando sono trapelati i contenuti di un corso di formazione per i dipendenti della Coca-Cola, negli Usa è scoppiata una polemica. La seconda diapositiva spiega come «essere meno bianchi»: sii «meno oppressivo», «meno arrogante», «meno certo», «meno sulla difensiva», «meno ignorante», «più umile». Ma così si crea solo più divisione e odio nella società.

    • IL DECRETO LEGGE

    Lockdown, Draghi imita Conte. Così l’Italia rischia il collasso

    Nessuna novità positiva dal primo decreto legge del Governo Draghi. Mantenuto il rigido sistema contiano delle zone a colori e il blocco agli spostamenti tra le regioni. In più, un’altra restrizione: il divieto di recarsi in abitazioni altrui se in zona rossa. Se questa linea verrà confermata anche dopo il 5 marzo, puntando solo su vaccini e fondi Ue, il nuovo esecutivo è destinato a fallire e non si comprende perché sia stato formato. L’inversione di tendenza può avvenire solo con le riaperture e un responsabile ritorno alla normalità per le imprese, la scuola, il turismo e gli altri settori vitali del Paese.

    • PRIMI DATI PREOCCUPANTI

    Effetti collaterali. L’altra faccia dei vaccini

    Gli eventuali effetti collaterali dei farmaci anti-Covid sono sempre stati esasperati per bloccarne l'uso. Ma sui vaccini si usa il metodo opposto, si minimizza. Eppure i primi dati da Italia, Germania e Regno Unito ci dicono che c'è un numero importante di segnalazioni di reazioni avverse. in Italia 7.337 segnalazioni, di cui il 7,6% gravi e anche 13 decessi nelle ore successive alla vaccinazione. Nel Regno Unito addirittura si parla di 173 morti e oltre 70mila reazioni avverse. Va certo verificato il nesso di causalità per tutti i casi, ma il dato è comunque impressionante, la conferma che è in atto una sperimentazione di massa.
    - COVID E OMOSESSUALITÀ, LA VERITÀ FA PAURA, di Silvana De Mari

    - PER UN LOCKDOWN DEI VIROLOGI DA TALK SHOW di Ruben Razzante

    • INTERVISTA / EURODEPUTATA

    "Così l'Ue oscura i contratti sui vaccini"

    Accordi per il vaccino Covid-19 ancora secretati e, quelli resi noti, pesantemente oscurati. La Nuova Bussola Quotidiana ne ha parlato con l’on. Isabella Tovaglieri, membro del Parlamento Europeo per il Gruppo Identità & Democrazia Lega-Salvini Premier: "L'Ue nasconde la sua debolezza davanti a chi comanda e saltando i processi democratici".

    • I VENERDì DELLA BUSSOLA

    Mons. d'Ercole: "Chiesa, è il tempo della semina"

    • NUOVA DISOBBEDIENZA

    La guerra di Bose, l'ex priore Bianchi non se ne va

    Avrebbe dovuto trasferirsi a Cellole, come da decreto del delegato pontificio, entro il 16 febbraio. Ma Enzo Bianchi, con un nuovo colpo di scena, non ha voluto lasciare Bose. Nella Comunità da lui fondata il clima rimane teso. “Una sofferenza infruttuosa”, scrivono i nuovi vertici. E l’ex membro Riccardo Larini (pro Bianchi) dà una versione dei motivi della frattura.

    • CATTIVO ESEMPIO

    O ti vaccini o ti licenzio: il Vaticano apre la strada

    In Vaticano è stato emanato un decreto in materia di emergenza sanitaria che discrimina i lavoratori che non si vaccinano, con conseguenze che arrivano fino al licenziamento. Una decisione ingiustificabile dal punto di vista morale e giuridico, perché manca lo stato di necessità e non c'è certezza su efficacia e sicurezza dei vaccini. Una Nota vaticana successiva per smorzare le polemiche non cambia la sostanza del provvedimento.
    - VAXTICANO, DECISIONE SCIENTIFICAMENTE INSENSATA, di Paolo Gulisano

    English Español
    • IL NUOVO DECRETO

    Vaxticano, obbligo vaccinale è senza basi scientifiche

    La decisione vaticana di sanzionare i dipendenti che non si vaccineranno contro il Covid non ha alcuna giustificazione scientifica. Non è vero che il "non vaccinato" sia un problema per gli altri e che costituisca un rischio per la salute pubblica. Ecco perché...

    • TEST PRENATALI

    Il Piemonte, il Nipt e la china scivolosa sui bimbi Down

    Il caso del Piemonte di centrodestra che chiede, con la sinistra, l’inserimento nei Lea dei test prenatali di ultima generazione per individuare le principali anomalie cromosomiche. Protestano le associazioni pro life. Per la leghista Zambaia, il fine è «tutelare la vita», ma tenere un figlio disabile o abortirlo è una «scelta» della donna. Il rischio di una deriva pericolosa.