a cura di Riccardo Cascioli
  • Partenariato UE-Tunisia

Dall’UE 250 milioni di euro a sostegno del bilancio della Tunisia

 

Con una nota, il Servizio europeo per l’azione esterna ha comunicato che il 7 aprile l’Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell ha telefonato al primo ministro della Tunisia, Elyes Fakhfakh, per congratularsi della sua recente nomina (l’incarico gli è stato attribuito il 28 febbraio 2020). Borrell ha colto l’occasione per confermare la solidarietà dell’UE al suo paese. A riprova di ciò, l’UE ha accelerato l’erogazione di circa 250 milioni di euro a sostegno del bilancio tunisino per il 2020 in considerazione dell’emergenza Covid-19. L’Alto rappresentante inoltre ha informato il premier tunisino che il giorno successivo era previsto un incontro dei ministri europei dello sviluppo per definire “un approccio europeo comune a sostegno dei paesi partner” e gli ha confermato la volontà europea di approfondire il partenariato strategico tra UE e Tunisia. In Italia di recente ha fatto discutere il contributo di 50 milioni di euro  corrisposto a titolo di credito di aiuto alla Tunisia per sostenerne le imprese, proprio mentre le imprese italiane patiscono gli effetti della chiusura di gran parte delle attività economiche decisa dal governo allo scopo di fermare o almeno rallentare la diffusione del coronavirus. La Farnesina ha spiegato che il contributo era stato deciso prima dell’inizio dell’epidemia e che l’impegno andava onorato. La spiegazione non ha convinto molta parte dell’opinione pubblica perché anche prima dell’emergenza Covid-19 migliaia di piccole e medie imprese italiane ogni anno erano costrette a chiudere. A fine 2019 il tasso di disoccupazione in Italia era del 9,8 per cento, di quasi il 29 per cento quello giovanile. L’Italia nel 2018 è entrata in recessione (era già successo nel 2013). Ha registrato una crescita del Pil dello 0,8 per cento quell’anno e dello 0,2 per cento nel 2019. Invece il tasso di crescita del Pil in Tunisia è stato del 2,5 per cento nel 2018 e dell’1,5 per cento nel 2019.