• SCHEGGE DI VANGELO

Dove ci porti?

Mettetevi bene in mente queste parole: “Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato in mano degli uomini”. Lc 9, 44-45

Mettetevi bene in mente queste parole: “Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato in mano degli uomini”. Ma essi non comprendevano questa frase; per loro restava così misteriosa che non ne comprendevano il senso e avevano paura a rivolgergli domande su tale argomento. Lc 9, 44-45

Dove ci porti, Signore? Non l’avevamo messo in preventivo e la tua fuga in avanti ci spiazza. Non osiamo quasi più guardarti e interrogarti. Ci pareva di avere sperimentato che tu ci bastavi e rispondevi al nostro bisogno di senso, di compagnia, di vita. Tu, nostra strada e nostra mèta. Nostra forza e nostro coraggio. Adesso ci racconti che sarai consegnato in mano degli uomini. Consegnato: buttato, castigato, rinnegato, offeso. E allora, dove potrà appoggiare la nostra certezza, la nostra fiducia? Fin dove potremo seguirti, ora che tu ci appari non il Dio forte e salvatore, ma l’Uomo debole e consegnato? Ma tu ti consegni anche in mano nostra, quando nell’Eucaristia ci consegni il tuo Corpo. Che cosa facciamo di te o Signore?