• INTERVISTA/ Yeom Soo-jung

    «Pace in Corea e libertà di culto nel Nord, la Madonna ci guidi»

    «Chiedo che tutti preghino insieme a noi affinché vi sia libertà religiosa in Corea del Nord e sia costruita la pace tra il Nord e il Sud». «Ho dedicato la diocesi di Pyongyang alla Madonna di Fatima, invocando la sua intercessione e cura perché guarisca le piaghe del popolo coreano». Intervista della Nuova Bussola al cardinale Andrew Yeom Soo-jung, arcivescovo di Seul e amministratore apostolico di Pyongyang, discendente diretto di due martiri coreani.

    • DON DOLINDO

    Il “Santo apostolo di Napoli” e le profezie sulla Chiesa

    Il mistico don Dolindo Ruotolo ci ha lasciato profezie e molteplici opere teologiche, tra cui un ispiratissimo Commento alla Sacra Scrittura in 33 libri. Padre Pio lo riteneva un gran santo e disse che «niente di quanto è scaturito dalla penna di Don Dolindo deve andar perduto». In vista del 50° anniversario della morte, la Ares ha dato voce a una familiare e testimone diretta del Servo di Dio, Grazia Ruotolo, pubblicando il libro “Gesù, pensaci Tu”.

    • PROSSIMO PORPORATO

    Grech, il pastoralismo che uccide la Chiesa

    In un’intervista con La Civiltà Cattolica, il futuro cardinale Mario Grech riduce la Santa Messa a una «esperienza di Dio» come le altre e sostiene che durante la pandemia sia «emerso un certo clericalismo, anche via social». Il vescovo maltese fa confusione pure sulla Parola e sul rapporto famiglia-Chiesa. Ma così svilisce liturgia e sacerdozio.

    • SFIDA ALLA DOTTRINA

    Germania sempre più ribelle. E la chiamano Sinodalità

    La gerarchia ecclesiastica tedesca si muove progressivamente sull'orlo dell'aperta disobbedienza su abolizione del celibato, sacerdozio femminile e benedizione di unioni omosessuali. Il braccio di ferro con Roma è destinato a creare fratture, ma molti vescovi stanno scoprendo la natura insostenibile di queste posizioni contrarie alla comunione ecclesiale. 

    • POVERA CHIESA

    Papa e unioni gay, la Segreteria di Stato peggiora le cose

    Una lettera della Segreteria di Stato vaticana diretta alle Conferenze episcopali di tutto il mondo pretende di spiegare e chiarire le frasi di papa Francesco sul riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali, ma in realtà peggiora ancora la questione: conferma le frasi del Papa, conferma che è a favore delle unioni civili e che con i suoi criteri rivoluziona la teologia morale cattolica. 
    - CARDINALE MAMBERTI: «NON C'ENTRO NULLA CON LA LOBBY GAY»

    Español
    • LA LETTERA

    Cardinale Mamberti: «Non c'entro nulla con la lobby gay»

    In una lettera alla nostra redazione il cardinale Dominique Mamberti smentisce qualsiasi cedimento all'ideologia omosessualista e ricorda un suo intervento del 2013 a nome della Segreteria di Stato. Così diverso da quello inviato in questi giorni a spiegare le unioni civili.... Intanto anche il sito Lgbt che lo aveva inserito nell'elenco dei gay-friendly riconosce l'errore

    • PRENDE IL POSTO DI BECCIU

    Tomasi delegato allo SMOM, l'ala tedesca si rafforza

    Papa Francesco ha affidato il mandato di suo Delegato presso lo Smom al neo cardinale Silvano Maria Tomasi. Una vecchia conoscenza per l'Ordine di Maltta: fu lui a presiedere il Gruppo dei 5 quando si arrivò alle dimissioni del Gran Maestro Festing. Si rafforza l'ala tedesca del Gran Cancelliere Boeslager. 

    • GIORNO DEI DEFUNTI

    Duruflé, un Requiem per una morte cristiana

    Il Requiem di Maurice Duruflé, compositore francese del Novecento. Il canto gregoriano pervade quest'opera, non soltanto come ispirazione, ma come materiale melodico e ritmico, che Duruflé fa diventare l'anima della composizione.

    • INTERVISTA A MARINELLI

    «Io, ingegnere nucleare, vi racconto le bilocazioni di Natuzza»

    Ieri, solennità di Tutti i Santi, cadeva l’11° anniversario della morte di Natuzza Evolo, Serva di Dio. Tra i suoi doni soprannaturali, visioni di Gesù e Maria, colloqui con l’angelo custode e i fedeli defunti (per loro chiedeva preghiere), stimmate e bilocazioni, le quali avvenivano «solo per volontà di Dio» e il bene delle anime, come spiegò al professor Valerio Marinelli, autore di vari libri sulla mistica calabrese. La Nuova Bussola lo ha intervistato.

    • A 70 anni dal dogma

    L'Assunzione di Maria, segno della Corredenzione

    Ricorre oggi il 70° anniversario della Munificentissimus Deus, la costituzione apostolica di Pio XII sull'Assunzione di Maria in anima e corpo che, rifuggendo da ogni minimalismo sulla Santissima Vergine, la chiama anche «generosa Socia del divino Redentore». È proprio quest'altra verità uno dei pilastri del dogma dell’Assunzione.
    - COSA ACCADDE QUEL GIORNO? di Massimo Scapin

    • LA FESTA

    Cosa accadde quando il papa pronunciò il dogma mariano

    Oggi ricorre il 70° anniversario della proclamazione del dogma dell'Assunzione di Maria. Per la seconda volta in tutta la storia della Chiesa il Romano Pontefice definì personalmente un dogma di fede al di fuori di un concilio ecumenico. Una gioia infinita colmò tutti: la folla che grida «Viva Maria!», le campane di Roma che suonano gioiosamente, in ginocchio Pio XII intona il Veni creator Spiritus...

    • DOTTRINA DIMENTICATA

    Dopo la morte incontriamo Cristo Giudice (non un notaio)

    Il Catechismo ricorda l’urgenza di attendere alla Salvezza finché si è in terra. Oggi c'è chi dice che Dio si limiti a ratificare la nostra volontà. È verissimo che «chi pecca, danneggia se stesso» (Sir 19,4), ma il Signore nelle Sacre Scritture non è un mero notaio, bensì Giudice. Ciò, insieme all’immutabilità dopo la morte, ha delle ricadute su Inferno e Paradiso. Vediamole