• SCHEGGE DI VANGELO

Il seme

Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Lc 10,1-5

Il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Lc 10,1-5 

Il messaggio di pace che Gesù vive e trasmette ci sorprende sempre. Tanto più quando vediamo i missionari inviati nel mondo, spesso inermi ed esposti non solo a climi nefandi, ma ad opposizioni e persecuzioni. O quando ci raggiungono le notizie di cristiani uccisi nelle chiese, e vessati nel loro modo di vivere la normalità della loro condizione umana. Basta essere cristiani per essere perseguitati. La vita stessa del cristiano è una testimonianza e un annuncio, e trova opposizione. Quello che sorprende in tanti testimoni della fede è che la loro sofferenza non è triste, ma lieta, perché deriva dall’essere di Cristo. Il seme della fede viene gettato nel terreno per morire e  portare frutto.