• Cortocircuiti

Kaci Sullivan, l'uomo che partorì un bambino

Kuci Sullivan è una donna del Wisconsin che era sposata e presentava disturbi relativi alla sua identità sessuale. Mette al mondo un figlio, ma dopo tre mesi rivelò al marito che voleva cambiare sesso. I due si separano, lei si fidanza con un altro uomo e intanto inizia il suo percorso di rettificazione sessuale.

Poi lei, ormai per l’anagrafe diventato un lui, in un momento in cui sospende gli ormoni maschili concepisce un secondo figlio. La Sullivan ha dichiarato: “non vedo la gravidanza come intrinsecamente femminile, e dal momento che non sottoscrivo ruoli di genere, non ero minacciato dall’idea di una gravidanza. Non mi ha fatto sentire meno maschile”.

Quindi ci troviamo nella situazione in cui due fratelli potranno dire l’uno di essere nato dalla mamma e l’altro dal padre, dove la madre e il padre sono la stessa persona. Più che la ricerca di un’identità pare di trovarsi di fronte allo smarrimento nella confusione identitaria.

https://www.diariodelweb.it/salute/articolo/?nid=20171215-472072