• Educazione

La violenza sulle donne? Occorre destrutturare il genere alle elementari

Michela Murgia è una scrittrice italiana, ma prima di questo è stata referente nazionale dell’Azione cattolica. In un’intervista rilasciata per Vanity Fair si è espressa sulle critiche che Asia Argento ha ricevuto in merito allo scandalo che ha coinvolto Harvey Weinstein, uno dei più famosi produttori di Hollywood: “Purtroppo sugli adulti non si può fare nulla. La penso come Elena Giannini Belotti che negli anni ’70 diceva che gli stereotipi di genere si formano tutti entro i primi cinque anni di vita. O viene consentita un’educazione alla destrutturazione dei modelli di genere nelle scuole primarie, oppure diventa troppo tardi”.

La tesi della Murgia è la seguente: è il fatto stesso di essere maschi e femmine, con propri ruoli naturali e sociali, che conduce alla violenza sulle donne. E’ vero invece proprio l’opposto: solo se l’uomo fa davvero l’uomo e la donna fa davvero la donna, entrambi comprendono che l’uno è complementare all’altra e hanno quindi bisogno dell’aiuto reciproco.

https://www.vanityfair.it/news/approfondimenti/2017/10/12/harvey-weinstein-asia-argento-commento-michela-murgia