• Franklin Pierce University

Niente trans nelle gare femminili

La Franklin Pierce University ha deciso di abbandonare ogni politica «inclusiva» e «cesserà qualsiasi pratica ad essa correlata». Di conseguenza  gli atleti che si credono donne non potranno gareggiare in competizioni femminili.

Secondo l'Ufficio per i diritti civili del Dipartimento dell'istruzione degli Stati Uniti, l’università è ora sottoposta ad indagini per discriminazione a danno delle persone transessuali. Ma in realtà sarebbero le atlete ad essere discriminate qualora dovessero gareggiare con gli uomini.