• UE

    I socialisti europei cantano Bella Ciao a bordo del Titanic

    I commissari socialisti europei intonano il canto di Bella Ciao. Sarebbe simpatico se non fosse fuori luogo: un De Profundis sarebbe più adatto al loro momento di declino. Dalla farsa alla tragedia, dalla Finlandia a Malta, passando per Spagna e Regno Unito, la famiglia socialista è in crisi nera

    • MES

    Il Fondo salva-Stati affonda il governo (che però non cadrà)

    Proprio il governo nato per salvare l'europeismo sta incrinandosi su una questione europea. La riforma del Mes (il fondo salva-Stati) sta dividendo Di Maio da Conte. E di conseguenza sta contribuendo a dividere il M5S al suo interno. Ma non siamo in circostanze normali: il governo resterà in piedi perché troppi hanno paura delle urne. 

    • DOPO L'ATTENTATO A LONDRA

    Moralmente disarmati di fronte al jihadismo

    Difficile combattere i terroristi islamici, incarcerare le cellule jihadiste e prevenirne gli attacchi se non si riesce a far restare in galera neppure chi è già stato condannato per terrorismo. L'attentato di Londra è la dimostrazione di quanto le democrazie occidentali siano vulnerabili al terrorismo, per motivi più culturali che materiali.

    • CONVERGENZE PARALLELE

    Riforma elettorale condivisa? Incredibile, ma si può

    Giorgetti (Lega) mira ad una Commissione bicamerale, rappresentativa di tutti i partiti, per fare la riforma elettorale. Sarebbe il percorso più ovvio, ma ha sempre incontrato l'opposizione della sinistra (e, a destra, lo scetticismo dei vertici). Adesso il Pd pare essersi convertito. Pensa ormai che convenga il maggioritario. Si farà?

     

    • IL CASO

    Open, Renzi passa al contrattacco. E denuncia

    Il leader di Italia Viva, a seguito dell’inchiesta della Procura di Firenze sulla fondazione che ne sostiene le iniziative politiche, lamenta una cospirazione giudiziaria ai suoi danni. Al di là dell’esito del lavoro dei magistrati, l’indagine riporta l’attenzione sul finanziamento ai partiti e sul ruolo delle fondazioni.

    - E LE SARDINE SI AUTOINSCATOLANO, di Andrea Zambrano

    • CHE FIGURA

    Le sardine si autoinscatolano alla convention di Bonaccini

    Che figuraccia: alla convention modenese per Bonaccini si presentano tutte le sardine che invitano a votare per il governatore uscente. Ma non erano quelle indipendenti? Ora ci saranno le sardine impegnate coi Dem e quelle invece che resteranno idealmente pure. Che poi è la differenza tra essere inscatolate o surgelate...

    • SCENARI

    La triste parabola dei 5 Stelle che corteggiano il Pd

    Pur di non tornare alle urne, dalle quali uscirebbero a dir poco decimati, essendo in caduta libera in tutti i sondaggi, i pentastellati si stanno dimostrando disponibili a rinnegare ogni loro credo, ogni loro battaglia del passato. L’importante per loro è rimanere abbarbicati alle poltrone

    • LA LETTERA

    Renzi dice cose sovversive. E tutti zitti

    È incredibile che non vi siano particolari reazioni alle parole di Renzi, il quale afferma che l’attuale governo non deve cadere, perché, altrimenti, il centro destra, sicuro vincitore delle prossime elezioni, nominerebbe il nuovo Presidente della Repubblica. Parole chiaramente sovversive.

    • FARNESINA

    Di Maio, il ministro degli Esteri assente ingiustificato

    Luigi Di Maio è ministro degli Esteri, ma pochi lo ricordano. Perché non si capisce ancora quale sia la sua politica estera, o se ve ne sia una. È troppo impegnato a riallacciare i rapporti con la base grillina e a far campagna elettorale per le prossime regionali, in un momento di crisi del M5S. Così facendo mette in cattiva luce l'Italia

    • MEDITERRANEO

    Un drone italiano abbattuto in Libia. Imbarazzo a Roma

    Guerra civile libica: l'esercito del generale Haftar rivendica l'abbattimento di un drone italiano da ricognizione sui cieli di Tarhouna, nei pressi del fronte. A Roma, le fonti ufficiali parlano di un guasto tecnico di un drone Predator B impiegato per l'operazione Mare Sicuro. Ma molti indizi rendono poco credibile questa tesi. Siamo in guerra contro Haftar?

    • IL NUOVO FENOMENO POLITICO

    Sardine, errato minimizzare: dicono che una Sinistra c'è

    Sbagliato sottovalutare le sardine. Sotto le macerie dei partiti di sinistra, esistono ancora dei militanti, che hanno convinzioni culturali e politiche. Non basta vincere le elezioni: il centro-destra potrà dire di aver vinto in Emilia Romagna solo quando riuscirà a creare in regione un polo culturale pari a Il Mulino. Lega e Fratelli d'Italia saranno in grado di trasformare un sentimento ora vincente in classe dirigente, in una convinzione politica culturalmente solida? 
    -LA COSTOLA DELLA SINISTRA di Ruben Razzante

    • IL MOVIMENTO

    Le sardine sono la solita costola della Sinistra

    Le sardine? Un’operazione camaleontica e bizzarra. E’ la stessa sinistra che, sotto mentite spoglie, scende in piazza per fare propaganda anti-Salvini e quindi pro-Bonaccini, il governatore uscente. La sinistra prova a nascondere ipocritamente i suoi fallimenti e lo fa giocando la carta del civismo.