• NON SOLO COVID

Sessualizzazione di minori e aborto. Il Brasile non ci sta

"Questa è l'OMS che molti dicono che devo seguire nel caso del Coronavirus. Quindi dovremmo anche seguirla nelle sue linee guida per le politiche educative?", ha chiesto Bolsonaro, presidente del Brasile, contestando le linee guida sull'educazione sessuale dei bambini e la promozione dell'aborto anche durante la pandemia

Jair Bolsonaro

"Questa è l'OMS che molti dicono che devo seguire nel caso del Coronavirus. Quindi dovremmo anche seguirla nelle sue linee guida per le politiche educative?", ha chiesto il presidente Bolsonaro in una serie di 'tweet' e dichiarazioni pubbliche dei giorni scorsi, dopo aver accusato l'OMS di incentivare l'ipersessualizzazione e la masturbazione dei bambini da 0 a 4 anni.

Apriti cielo, Bolsonaro già al centro della campagna mondiale di diffamazione contro i governi conservatori, è stato ulteriormente bersagliato da un fuoco di fila interno ed internazionale. Eppure non c'è nessuna 'bufala' nelle notizie date da Bolsonaro. Non sono 'fake news', come invence vengono definite dall'autorevole quotidiano spagnolo El Mundo, che si accoda al dileggio internazionale contro il Presidente del Brasile. Stavolta l'unica 'fake' è quella di coloro che si ostinano a difendere l'OMS. Infatti negli stessi giorni delle dichiarazioni di Bolsonaro su come l'Organizzazione Mondiale della Sanità promuova disvalori e comportamenti inquietanti, tra i quali ipersessualizzazione degli infanti, l'ideologia gender e l'aborto, veniva pubblicato una serie di documentazione inquietante sulle attività dell'organismo internazionale.

Attraverso un serie di seminari on line, il prossimo sarà il 12 maggio e ognuno potrà seguirlo gratuitamente qui, l'organizzazione evangelica americana Family Watch International, ha presentato già una documentazione molto chiara sulle inacettabili politiche dell'OMS e su come questo organismo promuova non la salute ma l'ideologia gender e l'aborto. Ad esempio, l'OMS sostiene l'educazione radicale alla sessualità globale (CSE) per i bambini che promuove l'aborto, la masturbazione, l'omosessualità, il transgenderismo e altro ancora. Bolsonaro ha semplicemente ragione, l'unica 'fake news' è bollare di menzogne le verità scomode. Nel 2018, l'OMS ha pubblicato insieme ad altre agenzie delle Nazioni Unite e l'aiuto dell'International Planned Parenthood Federation (IPPF) la guida: "International Technical Guidance on Sexuality Education". Questa guida pretende di stabilire gli standard di educazione alla salute sessuale per tutti i bambini del mondo. Si noti che l'OMS definisce la "sessualità" per comprendere "sesso, identità e ruoli di genere, orientamento sessuale, erotismo, piacere, intimità e riproduzione" e, pertanto, l'OMS sostiene già di per sé argomenti controversi che vengono insegnati ai bambini. Facciamo alcuni esempi degli obiettivi educativi di alcuni pragrafi della guida:

  • La "sessualità" comprende "l'identità di genere; orientamento sessuale; intimità sessuale; piacere.” (Pag. 17, 2.1 — Che cos'è l'educazione sessuale completa (CSE)?);
  • "[N] comportamenti sessuali a penetrazione sono senza rischio di gravidanza non intenzionale, offrono un rischio ridotto di malattie sessualmente trasmissibili, compreso l'HIV, e possono essere piacevoli." (Pag. 72, Obiettivi di apprendimento 12-15 anni);
  • "Spiega come l'identità di genere di qualcuno potrebbe non corrispondere al suo sesso biologico...Analizzare le norme sociali che contribuiscono all'omofobia e alla transfobia e alle loro conseguenze...Tutte le persone dovrebbero essere in grado di amare chi vogliono" (pag. 50);
  • "[M] tutti i ragazzi e le ragazze iniziano a masturbarsi durante la pubertà o talvolta prima ...L'astuzia [M] non causa danni fisici o emotivi ma dovrebbe essere fatta in privato ...Descrivere le risposte maschili e femminili alla stimolazione sessuale" (pag. 71, obiettivi di apprendimento 9-12 anni);
  • "Riassumere gli elementi chiave del piacere sessuale" (Pg. 72);
  • "Identificare credenze e pratiche culturali, religiose o sociali legate alla sessualità che sono cambiate nel tempo...Mettere in discussione le norme sociali e culturali che incidono sul comportamento sessuale nella società" (pag. 48, obiettivi di apprendimento 12-15 anni);
  • "Distinguono tra i valori che detengono e quelli che i loro genitori / tutori hanno sulla sessualità...Riconoscere che alcuni dei loro valori potrebbero essere diversi dai loro genitori / tutori" (Pg. 46) etc.

Se questi sono gli standard mondiali promossi dall'OMS, contro i quali giustamente il Presidente Bolsonaro si è scagliato i giorni scorsi, quelli europei sono ancor peggio. Gli standard CSE dell'OMS per i bambini europei ed iniziano insegnando ai bambini la masturbazione sin dai 9 anni. E sull'aborto? L'OMS, nel nuovo manuale per affrontare l'emergenza  COVID-19, si afferma che le “scelte e i diritti delle donne in materia di assistenza sanitaria sessuale e riproduttiva dovrebbero essere rispettati indipendentemente dalla pandemia COVID-19, includendo l'accesso alla contraccezione e l'aborto sicuro nella misura massima consentita dalla legge".  Per essere ancor più chiari, in un seminario on line (webinar) dei giorni scorsi ed al quale hanno partecipato circa 5000 persone, COVID-19: quali implicazioni per i diritti sessuali e riproduttivi a livello globale? il rappresentante dell'OMS Antonella Lavalanet ha raccomandato alle donne di essere in grado di gestire "i loro aborti sicuri" usando sostanze chimiche durante le prime 12 settimane”.

Oibò, vuoi vedere che oltre ad essere condizionato dalla Cina, l'OMS è anche vincolato alle lobbies dell'aborto chimico e a quelle benevolenti Ong e filantropi che non vedono l'ora di aggiungere alla tragedia del Covid 19 una ecatombe di donne e bimbi abortiti?