• SCHEGGE DI VANGELO

S.Teresa di Gesù Bambino: essere tutto

I discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. Lc 9,51-56

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, egli prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. Lc 9,51-56 

Gesù non agisce per rappresaglia. Di fronte al rifiuto, il Signore trova altre strade. Sono le strade della misericordia, che dietro di Lui intraprendono i santi, come Teresa di Lisieux, ricordata oggi nel calendario. La santa che avrebbe voluto percorrere la vita del sacerdote, o della guerriera come Giovanna d’Arco, del missionario o del martire, pur di annunciare a tutti Gesù, trova finalmente la sua vocazione. «La mia vocazione è l’amore. Sì, ho trovato il mio posto nella Chiesa e questo posto me l'hai dato tu, o mio Dio. Nel cuore della Chiesa, mia madre, io sarò l’amore ed in tal modo sarò tutto e il mio desiderio si tradurrà in realtà».