• IDEOLOGIA ABORTISTA

    Vescovo canadese al premier "cattolico": "Così discrimini"

    Il governo canadese nega alle organizzazioni i fondi per i lavori estivi se mancano di appoggiare aborto e istanze Lgbt. Prendergast, arcivescovo di Ottawa: "Non ci sono diritti riproduttivi nella Costituzione e nella Carta dei Diritti. Trudeau si dice cattolico, ma anche non lo fosse non potrebbe inventarsi un diritto inesistente”.

    • AMMINISTRAZIONE TRUMP

    Giornata per la vita. Gli Usa tornano a celebrarla

    Introdotta per la prima volta da Reagan il 22 gennaio 1984, la Giornata Nazionale per la Vita fa da contraltare all'anniversario della sentenza Roe vs. Wade che legalizzò l'aborto nel 1973. Tutti i presidenti repubblicani l'hanno celebrata, i democratici l'hanno ignorata. Trump l'ha ripristinata dopo la lunga vacanza nell'era Obama.

    • TRUMP PRO-VITA

    Marcia per la Vita, la prima volta di un presidente

    “La Marcia per la Vita è un movimento nato dall’amore” – ha dichiarato un Trump, più sereno che mai, nel Giardino delle Rose della Casa Bianca. E' la prima volta che un presidente in carica interviene nel grande evento pro-life di Washington DC, giunto alla sua 45ma edizione, per protesta contro l'aborto.

    • IL PAPA IN CILE

    Aborto, convitato di pietra di una visita papale "ingabbiata"

    Il Papa è in Cile per il suo 22esimo viaggio apostolico e a dettare l'agenda è il consueto mix di scandali sessuali del clero e rivendicazioni sociali di minoranze etniche. Un "gioco" che fa comodo alla presidenta Bachelet, già molto considerata in Vaticano, per oscurare la vitalità della Chiesa andina e mascherare la sconfitta elettorale della izquierda revolucionaria. Ma c'è un Cile che con la vittoria di Piñera ha già svoltato e promette di cancellare la legge sull'aborto, vero convitato di pietra di questo viaggio. 

    • IL CASO

    Abortista premiata in Vaticano. A che gioco giochiamo?

    La Santa Sede ha conferito l'onorificenza pontificia dell’Ordine equestre di San Gregorio Magno all'ex ministro olandese per la cooperazione allo sviluppo Lilianne Ploumen, nota attivista abortista e pro-Lgbt. È la prova che al di là delle mura leonine vi sono personalità ben inserite nelle alte sfere che appoggiano l’omosessualismo e l’abortismo.

    • LA STORIA

    Pillola abortiva "fa cilecca", la vita vince sulla RU-486

    Una donna del Michigan si reca in clinica per abortire con la pillola RU-486, ma dopo una settimana il feto è ancora vivo. Così decide di portare a termine la gravidanza contro il parere dei medici e vince: da una gravidanza rifiutata e poi accolta nasce l'esperienza delle cliniche che aiutano le donne e contrastare gli effetti di quello che Lejeune chiamava il pesticida umano. 

    • CONTROCORRENTE

    L'Ohio vieta l'aborto dei Down, i cittadini più felici

    Il governatore Kasich ha dichiarato che il suo "continuerà ad essere uno Stato che guarda alla vita delle persone affette dalla sindrome di Down come degna di essere vissuta”. E anche se l'aborto "dovrebbe essere vietato in ogni caso" questa è una vittoria che permette a persone bisognose di diffondere gioia in un Occidente depresso.

    • INTERVISTA AL VESCOVO USA

    Eletto a difesa della vita, le "canta" a Chiesa e politici

    Joseph Naumann, neo presidente della commissione per la Vita della Conferenza episcopale americana, spiega che se la Chiesa non difende la vita commette un'omissione. E parla sia del problema della Corte Suprema sia dei politici cattolici che difendono l'aborto.

    • IL VERO POTERE

    L'Irlanda accusa Amnesty: fondi pro aborto da Soros

    Amnesty international accusava la Chiesa di essere uno spettro antidemocratico e potente contrario all'aborto. Ma ora lo Stato irlandese chiede alla Ong la restituzione di migliaia di dollari ricevuti da Soros per finanziare la campagna referendaria abortista.

    • RAPPORTO ISTAT

    Emergenza denatalità, eppure la soluzione è così semplice

    Centomila nati in meno negli ultimi otto anni, aumento vertiginoso delle donne che non hanno figli, un nuovo record negativo in vista per il 2017. Se si vuole davvero invertire la tendenza bisogna andare alle cause vere: contraccezione, divorzio, aborto, gender e secolarizzazione.

    • FARMACISTI CATTOLICI

    "Vogliamo libertà di coscienza per poter educare alla vita"

    Domani a Roma si terrà il convegno dell’Unione cattolica farmacisti italiani sulla difesa dell'obiezione di coscienza oggi in pericolo, come "condizione necessaria per svolgere la nostra missione: curare e tutelare la vita della persona. Vogliamo dire "no" per poter dire "sì" senza paura di subire un processo".

    • IL CASO

    Fake News? Un modo per colpire chi è contro l'aborto

    «Chi è contro l'aborto diffonde false notizie». Così il New York Times svela il vero obiettivo della campagna contro le fake news. Si vuole obbligare i social network a far fuori pagine e siti politicamente scorretti.