• UNA SPAGNOLA LO ACCUSA

    Antinori in manette, l'ovocita è un oggetto da rapina

    Il ginecologo, noto per le sue sperimentazioni ardite nel campo della fecondazione è stato arrestato dai Nas. La procura lo accusa di rapina aggravata: avrebbe sottratto ovociti da una donna senza la sua volontà durante un trattamento a cui sarebbe stata forzata. Gli embrioni fecondati ora sono sotto sequestro. 

    • MARCIA PER LA VITA

    Un aborto ogni 5 minuti. Una marcia per fermarlo

    Aborto: nei mass media non è consentito parlare dei 5 milioni e 700 mila bambini uccisi con il benestare dello Stato italiano nei nostri ospedali. La Marcia nazionale per la Vita che ieri ha portato migliaia di persone provenienti da tutto il mondo a Roma, ha voluto rompere questo muro di silenzio.

    • DOMANI A ROMA

    «In marcia per la vita e contro la legge sull’aborto»

    «L’unica vera ricetta per uscire dalla crisi economica è rilanciare la natalità e difendere la vita». Virginia Coda Nunziante, portavoce della Marcia per la Vita presdenta la manifestazione di domani a Roma, alla quale parteciperà, per la prima volta, anche un vescovo diocesano.

    • UNA RICERCA CONTROVERSA

    L'embrione e la madre, dialogo che non si vuole vedere

    Due studi portano all'attenzione il tema della sperimentazione sugli embrioni. Per dimostrare che il dialogo con la madre non c'è nei primi 13 giorni di vita. Ma è la teoria del pre embrione smentita dalla scienza. Noia: "Il dialogo c'è fin da primo giorno".

    IL VERO OBIETTIVO DELLA MANIFATTURA UMANA di Renzo Puccetti

    • SPERIMENTAZIONE EMBRIONALE

    Il vero obiettivo della "manifattura umana"

    Cosa c'è dietro le sperimentazioni: esseri umani ceduti come cose, cose scartabili, cose sacrificabili. È questo uno dei frutti marci della manifattura umana realizzata nelle procedure di fecondazione artificiale. Si aggiunge il problema dello statuto morale dell'embrione, il cui protagonismo è arcinoto.

    • SENTENZA

    Ma non sarà il freezer a salvare gli embrioni

    Una sentenza del Tribunale di Roma boccia la richiesta di eliminare gli embrioni congelati non utilizzati da una coppia per la fecondazione assistita, Una decisione che in un certo qual modo mette in evidenza che la crioconservazione è un vicolo cieco da cui è umanamente impossibile uscire, così come la Chiesa insegna. 

    • VITA

    Come in Cina. Aborti forzati in Calabria

    Neonati abortiti all'insaputa dei genitori. Cartelle cliniche falsate. Assoluta indifferenza e freddezza da parte dei medici aguzzini. Fa impressione e provoca indignazione mediatica quanto è successo negli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. C'è da stupirsi? No, da quando è stato introdotto l'aborto legale c'era da aspettarselo.

    di Benedetta Frigerio

    L'ONU VUOLE INTRODURRE L'ABORTO "UMANITARIO" di Ermes Dovico

     

    • WORLD HUMANITARIAN SUMMIT

    L'Onu vuole introdurre l'aborto "umanitario"

    Assieme all’idea di imporre una “tassa globale per l’aborto”, l'Onu vuole introdurre l'aborto all'interno del diritto umanitario internazionale. Il documento sarà presentato al prossimo World Humanitarian Summit di Istanbul. L'Ong C-Fam denuncia: è una distorsione delle leggi di guerra in senso abortista.

    • L'INTERVISTA

    Allarme porno. È una piaga da curare

    La Bussola intervista la psicoterapeuta inglese Olivia Raw: «Il 90 per cento dei casi che prendo in carico viene da situazioni familiari difficili. La crisi della famiglia è la prima causa della frustrazione e del dolore del bambino, il quale trova come unica soluzione il piacere momentaneo che gli offre il mondo».

    • 8 MAGGIO

    In marcia per la vita. Sfida alla cultura di morte

    Scuotere le coscienze, quelle coscienze che considerano abortire fatto normale come respirare. Questo è alla fine il senso ultimo della Marcia per la Vita che quest’anno si svolgerà proprio l’8 maggio, festa della mamma. Se anche una sola vita sarà salvata grazie a questa iniziativa ne sarà valsa la pena. Insomma, un richiamo forte per tutti in un’epoca in cui l’aborto è diventato fenomeno assorbito dai più come pratica normale. 

    • CONSIGLIO UE

    Bugia europea: in Italia non si può abortire. Ma i conti non tornano

    L’aborto è diventato una questione sindacale. Nel 2013 la Cigl aveva presentato un reclamo al Comitato europeo dei diritti sociali del Consiglio d’Europa contro ii medici obiettori. Questi, secondo la Cgil, erano colpevoli di impedire alle donne l’esercizio del diritto all’aborto. Dopo più di tre anni, il Consiglio d’Europa ha dato ragione alla Cigl. Menzogna di dimensioni europee.

    • IL DOWN SOPRAVVISSUTO

    Polonia, battaglia internazionale sull'aborto

    Davvero le grida del piccolo Down polacco, morente sul tavolo operatorio dopo un tentativo di aborto fallito alla 23esima settimana hanno messo in moto una grande battaglia politica. Il governo conservatore vuole una riforma. I quotidiani polacchi e internazionali lo infangano, rivelando dettagli errati sulla nuova proposta di legge e l'Onu fa pressioni perché la Polonia espanda la sua legge abortista.