• WASHINGTON

    #WhyWeMarch, la più grande marcia per la vita

    #WhyWeMarch, perché marciamo, è l'hashtag di lancio della più grande manifestazione del mondo in difesa dei diritti umani. Si tiene domani a Washington, come tutti i 22 gennaio degli anni scorsi, nell'anniversario della sentenza Roe Vs. Wade quella che legalizzò l'aborto senza neppure passare dal voto. 

    • EUROPARLAMENTO

    Diritto all'aborto, l'Europa ci riprova

    Passa in Commissione la risoluzione Tarabella che spingerebbe tutti gli stati membri a liberalizzare aborto e contraccezione. Il mese prossimo va in assemblea plenaria, che un anno fa aveva bocciato l'analoga risoluzione Estrela, grazie anche alla mobilitazione popolare. E ora si ricomincia in vista della battaglia decisiva.

    #WhyWeMarch, la più grande marcia per la vita di A. Lavelli

    • PILLOLA DEI 5 GIORNI DOPO

    «Abortiva e pericolosa, noi farmacisti faremo obiezione»

    Dopo il via libera alla vendita senza ricetta della cosiddetta “pillola dei cinque giorni dopo”, parlano i farmacisti cattolici. La pillola è abortiva e pericolosa per la donna: per questo loro sono pronti a fare obiezione di coscienza alla vendota. Lo dice il dottor Piero Uroda, presidente dei Farmacisti cattolici italiani. 

    • L'INTERVISTA

    Stati vegetativi? No, ci sono solo padri, madri e figli

    Angelo, Silvia, Leonardo non sono "gli stati vegetativi", ma persone, padri, madri, figli. Fermi e immobili in un letto o su una carrozzina, rendono evidente il limite e la fragilità di ciascuno di noi. Non si esce dalle loro stanze senza interrogarsi sulla vita. Lo racconta lo scrittore Fabio Cavallari nel suo libro La vita in una stanza.

    • REPRINT

    «Aborto, la più grande minaccia per la pace» La grande lezione di Madre Teresa

    «Tante persone sono molto preoccupate per i bambini che muoiono di fame, ma milioni muoiono deliberatamente per volere della madre. E questo è ciò che è il grande distruttore della pace oggi. Perché se una madre può uccidere il proprio bambino, cosa mi impedisce di uccidere te e a te di uccidere me? Nulla». A 35 anni di distanza, riproponiamo il discorso della Beata Madre Teresa di Calcutta per l'accettazione del Premio Nobel per la pace.

    • CONVEGNO

    La vita, la morte e la libertà. Parole per capire chi siamo

    L’ultimo video-appello sul diritto all’eutanasia e il caso di Brittany Mainard impongono una decisa presa di posizione. Di vita e di morte si parlerà sabato 13 dicembre ad Este (Padova), con Ricci Sindoni, Vittorio Possenti e Enrico Berti. All'incontro interverranno anche monsignor Renzo Pegoraro e Giuseppe Anzani. 

    • DOLCE MORTE

    I vipponi d'Italia fanno lo spot per l'eutanasia

    Settanta testimonial per propagandare l’imprescindibile diritto all’eutanasia legale. Tutti arruolati dall’associazione Luca Coscioni per un video-appello rivolto al Parlamento perché venga legalizzato il suicidio assistito. Nel video ci sono vipponi e star del mondo della scienza, della cultura, del giornalismo e dello spettacolo.

    • DOTTI DELIRI

    Veronesi ne spara un'altra: il vero amore è solo gay

    «L'amore tra due persone dello stesso è un amore più forte perché non è strumentale alla procreazione». Lo dice l'oncologo Umberto Veronesi che si dichiara pure favorevole a che le coppie gay possano adottare bambini. Ma non è l'unica "verità" che ci regala il celebre professore. Le altre sono ancora peggio.

    • IL CASO

    L'aborto è on line con le pillole ammazza bimbi

    L'aborto arriva on line. Basta cliccare l’home page di Women on Web, un sito che offre alle donne di quei Paesi in cui non è possibile accedere all’aborto chimico, e chiedere di ricevere a casa le pasticche necessarie per l’aborto fai da te. L'idea è di Rebecca Gomperts.

    • BRUXELLES

    Aborto libero in Europa con la pillola dei 5 giorni dopo

    L'Agenzia europea delle medicine (EMA) decide di rendere Ulipristal un semplice farmaco da banco, malgrado i ben noti effetti abortivi. Ora si attende l'approvazione della Commissione Europea, che potrebbe di fatto imporla a tutti i paesi dell'Unione. Un vero e proprio accanimento contro il concepito.

    • DOMANDE

    Se per Veronesi il cancro è la prova che Dio non esiste

    «Come Auschwitz anche il cancro per me è la prova che Dio non c'è». Umberto Veronesi si racconta nel libro Il mestiere di uomo, da oggi nelle librerie. Un libro "forte" che lancia domande pungenti, anche se le risposte dell'oncologo non ne sono all'altezza. Ma resta l'interrogativo su quale senso dare al male e al dolore.

    • ETEROLOGA A PAGAMENTO

    Il Corriere lancia la "fecondazione equa e solidale"

    In Italia non c'è una cultura della donazione, per questo la fecondazione eterologa è destinata a fallire. Lo scrive il Corriere della Sera che lancia l'allarme sulla mancanza di donatori. L'alternativa? Pagare i donatori o incentivare le forme di scambio riproduttivo "equo e solidale". Come il social egg freezing o l'egg sharing.