• CRISI DI GOVERNO

Soccorso CEI a Conte, così si diventa Chiesa di Stato

Giuseppe Conte e il cardinale Bassetti

Il dichiarato appoggio della Chiesa italiana ai tentativi del presidente del Consiglio Conte di perpetuare il suo governo va contro la ragione politica e contro le esigenze della fede cattolica nei confronti della politica. Significa anche sostenere che questo governo - fortemente anti-cattolico nelle sue politiche - ha fatto bene le cose e continuerà a farle bene. Giudizio assurdo, viste le mancanze, l'incapacità e il radicalismo anti-vita e anti-famiglia dimostrati dall'esecutivo.
- QUAGLIARIELLO: «I CATTOLICI SERVONO PER FARE IL PARTITO DI CONTE, di Andrea Zambrano
- MARIA FIDA MORO, CONTRO IL GOVERNO PER LA LIBERTÀ, di Gianfranco Amato
- LA BEFFA DEI "RISTORI", di Ruben Razzante

Editoriale

    • GERMANIA, NUOVO LEADER

    Con Laschet la Cdu sceglie la continuità con la Merkel

    Armin Laschet ha ricevuto 521 voti, mentre 466 delegati hanno votato per Friederich Merz. Vince di misura la linea della continuità, sconfitta con onore l’anima cristiano sociale ma la partita è tutt’altro che chiusa. Il risultato ufficiale sarà annunciato solo venerdì 22 gennaio. Solo a quel punto sapremo se il voto digitale, non ufficiale, sarà confermato da quello postale. Le sorprese potrebbero non mancare

    • FENOMENI PERICOLOSI

    Nelle scuole francesi regna il separatismo islamico

    I dati appena pubblicati raccontano di oltre il 59% degli insegnanti che dichiara di aver già incontrato una forma di separatismo religioso nel proprio istituto attuale. Ed è il 24% dei docenti a fare esperienza "regolarmente" o "di tanto in tanto" di sfide sfacciate al proprio insegnamento. Il dato è aumentato di 9 punti rispetto al 2018. Il rapporto rivela che i casi coinvolgono tutta la Francia, e non più solo periferie e banlieu.

    Focus

    • DOCUMENTO DA RILEGGERE

    Vaccini non etici, nel 2005 la PAV chiamava alla battaglia

    Dall’opposizione esplicita alla produzione di vaccini legati a cellule di feti abortiti la Chiesa è pressoché arrivata, con le note dal 2017 in poi, al “liberi tutti”. Ma il documento del 2005 della Pontificia Accademia per la Vita ha ben altra vis combattiva. Esso sottolinea che la cooperazione al male va valutata sia in relazione all’aborto che agli atti successivi. L’uso è ammesso solo per condizioni gravi e circoscritte. Ma i fedeli sono chiamati all’obiezione di coscienza e a chiedere l’uso di vaccini etici, senza dimenticare le cure alternative.
    - RICORDARE IL 2020, di Augusto Pessina

Ultimi articoli

    • SOCIAL NETWORK

    Da europei, non abbiamo problemi di privacy su WhatsApp

    WhatsApp, il sistema di messaggistica acquisito da Facebook, ha cambiato i termini della privacy dei suoi utenti e ha fatto sottoscrivere a tutti un consenso per l'impiego dei nostri dati a fini commerciali. Ciò ha provocato una grande fuga verso Signal e Telegram. Ma in Europa è inutile, già la legge (Gdpr) protegge i nostri dati sensibili. 

    • FANALINO DI CODA

    Recovery, miliardi a palate, ma per la famiglia zero euro

    Prima di uscire dal governo i renziani hanno rivendicato di aver sistemato i numeri del Recovery fund, ma proprio uno dei ministeri affidati a loro, quello per le politiche famigliari con Elena Bonetti, ha ricevuto le briciole degli oltre 220 miliardi previsti. 10 miliardi con i quali saranno finanziati interventi socio-assistenziali. Nulla di strutturale come la copertura integrale per l'assegno unico che partirà monco a luglio con appena 3 miliardi in più. Briciole che testimoniano l'avversione del Conte II per le politiche famigliari in chiave di inversione dell'inverno demografico. La famiglia è sempre più il fanalino di coda.