• STASERA A CARAVAGGIO

La Chiesa italiana si affida a Maria nel santuario simbolo

Bassetti reciterà un atto di affidamento dell'Italia. L'evento di questa sera si terrà nella basilica di Santa Maria del Fonte a Caravaggio, in provincia di Bergamo, ma diocesi di Cremona. La scelta del luogo vuole essere un segno di vicinanza alla "sofferenza ed il dolore vissuti in una terra duramente provata dall'emergenza sanitaria.

Maggio, mese tradizionalmente consacrato alla Vergine Maria, si apre con un atto di affidamento dell'Italia alla protezione della Madonna. L'iniziativa, che avrà luogo questa sera alle ore 21, è stata presa dalla Conferenza Episcopale Italiana su "proposta e sollecitazione di tanti fedeli". Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, ha così ricostruito l'origine dell'idea: “I pastori hanno il compito di guidare il loro gregge, il popolo cristiano, ma spesso è il popolo cristiano che spinge i pastori, come è avvenuto in questo caso”.

Il capo dei vescovi italiani, infatti, ha raccontato di aver ricevuto oltre trecento lettere di fedeli che gli chiedevano di agire in questo senso e che ha deciso di ascoltare. Affidamento e non consacrazione; La Nuova BQ ha spiegato in quest'articolo la differenza. In ogni caso, l'evento di questa sera si terrà nella basilica di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, in provincia di Bergamo.

La scelta del luogo, che ricade nel territorio della diocesi di Cremona, vuole essere un segno di vicinanza alla "sofferenza ed il dolore vissuti in una terra duramente provata dall'emergenza sanitaria", come scritto nel comunicato ufficiale della Cei diffuso il 20 aprile scorso. In questi due mesi di sofferenza sono stati tanti i vescovi ed i parroci che hanno affidato le rispettive comunità, molto spesso alla presenza dei sindaci, alla protezione della Madonna.

Con l'atto formale di questa sera, nel giorno della solennità di San Giuseppe Lavoratore Sposo della Beata Vergine Maria, confessore, Patrono dei lavoratori introdotta nel 1955 da Pio XII, viene affidato l'intero Paese alla protezione della Madre di Dio contro il coronavirus. Un esempio seguito anche dalla Chiesa polacca: monsignor Stanislaw Gadecki, omologo polacco del nostro Bassetti, ha annunciato che analoga iniziativa avrà luogo nel santuario di Jasna Gora a Czestochowa con un'accorata supplica a Maria per la "salvezza della Polonia in questi giorni difficili". Questo santuario mariano, noto in tutto il mondo per la presenza dell'icona della Madonna Nera, è stato recentemente riaperto ai pellegrinaggi, seppur con delle limitazioni. Dal 20 aprile, infatti, con la riduzione delle restrizioni sull'ingresso nelle chiese decisa dal governo di Varsavia, le porte della basilica sono di nuovo aperte ma i fedeli possono entrare a numero contingentato (60 nella chiesa, 45 nella cappella della Madonna), con l'obbligo di indossare dispositivi per coprire bocca e mani e la possibilità di utilizzare il gel disinfettante messo a disposizione in alcuni contenitori disposti all'interno dell'edificio.

La basilica di Santa Maria del Fonte a Caravaggio, invece, dove avrà luogo l'atto di affidamento guidato dal presidente della Cei, situata in una delle zone più colpite dalla pandemia, resta chiusa ai pellegrinaggi in ottemperanza alle dispositive governative per il Covid-19. Sarà possibile seguire il momento di preghiera di questa sera tramite la televisione, su Tv2000 e Chiesa Tv o ascoltarlo su Radio Mater. In questo tempo così doloroso, l'atto di affidamento è una supplica alla Madonna affinché apra il proprio manto per accogliervi sotto gli italiani già così duramente piegati dalla crisi sanitaria e socio-economica.