a cura di Nico Spuntoni
  • PAURA PER IL PAPA

Il virus di Benedetto XVI. Senza allarmi

Benedetto XVI ha una grave infezione al viso. È l'indiscrezione riportata dal quotidiano tedesco Passauer Neue Presse che ha citato come sua fonte il biografo del papa emerito, Peter Seewald. Il coautore del libro-intervista "Luce del mondo", che lo ha visitato in Vaticano lo scorso sabato, ha rivelato al giornale di Passau che Ratzinger soffrirebbe di herpes oftalmico al viso.

Una patologia che si sarebbe aggravata dopo il ritorno dal viaggio fatto in Baviera per dare l'ultimo saluto al fratello Georg, scomparso circa un mese fa. Il virus, secondo la confidenza di Seewald riportata dal quotidiano tedesco, causerebbe al papa emerito un "forte dolore", rendendolo "estremamente fragile". 

Nessun allarmismo, però, da parte dello stesso Ratzinger che al fidato giornalista avrebbe espresso ottimismo riguardo alle sue condizioni di salute e la speranza di tornare presto a scrivere. Le fotografie che hanno ritratto il suo arrivo in Germania poco più di un mese fa mostravano, in effetti, un papa emerito indebolito, con il volto segnato da quella che potrebbe essere l'infezione rivelata da Seewald.

Come da sette anni a questa parte, il 93enne sta trascorrendo l'afosa estate romana nel Monastero Mater Ecclesiae in Vaticano, accudito da quattro Memores Domini e supportato dal segretario personale, monsignor Georg Gänswein, e dalla storica segretaria e dattilografa Birgit Wansing. (Nico Spuntoni)