• Sanità "OMOFOBA"

    Asl nel mirino. Non si è mai abbastanza gay friendly

    L’Asl 5 di La Spezia aveva deciso di inserire le persone omosessuali nella lista di soggetti che avrebbero ricevuto per primi il vaccino. Le persone omosessuali erano in buona compagnia: altre 29 categorie sociali tra cui tossicodipendenti e prostitute. Il tutto copiato da un documento del Ministero della Salute. Se era un modo per privilegiare i gay, ha invece sollevato un polverone mediatico, con accuse di discriminazione e omofobia che hanno spinto l'ente ligure a cambiare i parametri.

    • Libertà RELIGIOSA

    Niente croci in casa: la folle imposizione dell'università

    La folle imposizione dell'Università di Torino che per gli esami a distanza vieta persino i simboli religiosi. Ecco la società postcristiana che ci collega al mondo senza Cristo vissuto dai primi martiri. Ma ora è il frutto dell'imposizione progressista. Per anni ci è stato detto di vivere la fede nel privato. Ora, con un niente, ci può venire tolto anche questo.

    • TECNICA COLLAUDATA

    Gli scudi umani

    Il Parlamento europeo vota un rapporto sulle disuguaglianze: con il pretesto di tutelare donne e bambini, si infilano emendamenti a favore delle rivendicazioni Lgbt. È la strategia degli scudi umani: si usano categorie deboli, contro le quali nessuno voterebbe, per far passare i provvedimenti più ideologici, Ddl Zan incluso. Una tecnica ben collaudata non solo in campo politico, ma anche culturale, sociale e massmediatico.

    • IL CASO

    Pornografia diritto umano? Possibilità che inquieta

    A un detenuto in Slovacchia vengono sequestrate delle riviste pornografiche. Lui ricorre alla Corte europea dei diritti dell’uomo lamentando la violazione di vita privata e libertà d’espressione. La Cedu ha deciso di pronunciarsi sul caso. E già questo preoccupa perché il buonsenso, il dovere degli Stati di proteggere la morale, il legame pornografia-violenza e la relativa Convenzione europea avrebbero suggerito di rigettare direttamente il ricorso.

    • LA RIFLESSIONE

    Così il Covid ci ha coperto il volto (come gli schiavi)

    Il potere ha bisogno di distruggere le relazioni sociali, di creare individui soli, perfettamente manipolabili. Ha persino legittimato il fatto di dover celare il volto con una maschera. Ma come si fa ad avere una relazione con l’altro senza vederlo in faccia? Proprio il volto umano è la parte del corpo che deve essere sempre denudata e che non deve essere nascosta. Non è un caso se nell’antica Grecia lo schiavo veniva definito come senza volto, quindi senza dignità.

    English Español
    • LA CRISI

    Migliori al governo? È oligarchia. Anche se funzionasse

    Dicono che dovrà essere il governo dei migliori. Ma chi decide che un ministro è migliore rispetto a un altro? È piuttosto una oligarchia aristocratica quella che si sta formando con Draghi, con pochi, pochissimi, che nominano i migliori. E con ministri scelti tra funzionari di banche e dei dicasteri si profila un'oligarchia del deep state. Magari funzionerà, ma non chiamiamola più democrazia. 

    • TENDENZE

    Il giornalismo del "ma"

    Dopo l'epoca del "piuttosto che", ecco il nuovo tormentone del "ma", un modo per mantenere sempre alta la tensione. La buona notizia anche se parziale va accompagnata immediatamente con la minaccia: si riapre, ma comportatevi bene; siamo diventati gialli ma occhio agli assembramenti.... La carota, ma soprattutto il bastone.

    • IDEOLOGIE PERICOLOSE

    Le femministe criticano il genderismo di Biden

    Le femministe contestano l'ordine esecutivo del presidente degli Stati Uniti dove, per parità di genere, si annullano tutte le separazioni, non solo per sesso, ma anche per il genere auto-attribuito. In questo modo si annulla la donna. Ma le femministe dovrebbero prendersela con loro stesse: è la conseguenza della loro ideologia.

    • ECOLOGY

    "Giustizia climatica", nuove imposizioni

    Con una storica sentenza il Tribunale Amministrativo di Parigi ha condannato lo Stato francese per danni ecologici e ambientali, in quanto non sta rispettando gli impegni di abbattimento delle emissioni di anidride carbonica. Un passo fondamentale nel processo di imposizione di una nuova dittatura ecologista.

    English Español
    • IL DISCORSO

    Mattarella, scuse patetiche per non andare al voto

    Nell'annunciare la convocazione di Draghi al Quirinale, il presidente della Repubblica Mattarella ha voluto giustificare il fatto di non ricorrere alle urne: in tempo di crisi non ci possiamo permettere dei vuoti di governo e  le elezioni aumentano i contagiati dal virus. Affermazione quest'ultima palesemente propagandistica, senza nessun riscontro oggettivo nella realtà.

    • CRISI POLITICA

    Responsabilità non è fare un governo qualsiasi

    In queste settimane di crisi politica si sta abusando molto del concetto di "responsabilità", applicato alla necessità di fare un governo e presto per fronteggiare l'emergenza. Ma non è la formula di governo a decidere sulla responsabilità, quanto il bene che si fa, i fini buoni che si perseguono.

    • LA CRISI DI GOVERNO

    Conte ter sì, no, forse: tutti ostaggio di Renzi

    Renzi alza la posta e il nuovo governo resta in bilico. Il suo obiettivo è quello di indebolire Conte, se non può farlo fuori. Il Quirinale assiste a aspetta Fico per oggi, ma sullo sfondo Mattarella è occupato anche dalle clamorose rivelazioni del caso Palamara.