• SCHEGGE DI VANGELO

La novità di Dio

Venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. Mt 13,54-57

Venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. Mt 13,54-57

Gesù è una sorpresa che salta ogni schema. Non può essere disegnato in anticipo. Non si lascia programmare. Semplicemente accade. Gli abitanti di Nazaret credono di sapere, immaginano di conoscerlo dalla nascita, ma sono incapaci di riconoscerne l’origine e l’identità. Vale anche per noi. Cristo è più di quello che si vede, più dei parenti e dei genitori! Attraverso l'adorazione, la messa, la preghiera, il lavoro, la famiglia, gli amici, le circostanze della vita, scopriamo chi Lui è e dove ci conduce. Se il nostro cuore si lascia attrarre e stupire dalla Sua inesorabile e inesauribile presenza, dalla Sua pazienza e misericordia, allora anche noi diventiamo nuovi, diventiamo diversi anche per chi pretende già di conoscerci. Lungo ogni giornata, per ogni istante, dobbiamo vigilare la sorpresa di Dio.